•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 31 ottobre, 2012

articolo scritto da:

Rassegna Stampa TP: Il monito di Napolitano, i partiti alle prese col voto in Sicilia.

rassegna stampa

[ad]Oggi i maggiori quotidiani danno ampio spazio al richiamo del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ai partiti. “La legislatura arriverà a scadenza naturale. Al voto si vada con nuove regole”. Parole che suonano come un monito. Napolitano infatti blinda Monti e lo protegge dai recenti attacchi di Berlusconi. Infine esorta i partiti a trovare la quadra sulla riforma elettorale. Al richiamo del Presidente si aggiunge la bordata di Monti alla politica: “Il nostro è un governo maledetto ma ha un livello di gradimento più elevato dei partiti”. La Stampa rivela: “Il Quirinale esclude un messaggio alle Camere”. Repubblica titola: “L’addio al Porcellum si allontana e il Pd ripropone il Mattarellum”. Massimo Franco sul Corriere spiega che la mossa di Napolitano serve a “raffreddare le tentazioni elettorali dopo lo choc siciliano”. Il Foglio sta con il presidente ed esorta: “Governare adesso”. L’Unità commenta così le parole del premier: “Un montismo a cinque stelle”. Il Giornale rivela “la freddezza che corre tra Colle e Cavaliere”.

rassegna stampa

Altro tema di cui i giornali si occupano è l’effetto che il voto in Sicilia ha avuto sui partiti nazionali. Nel Pdl la situazione è sempre confusa. Il segretario Alfano, nella conferenza di lunedì, ha confermato le primarie. Adesso si ragiona sulle regole e su chi saranno i candidati. La Stampa rivela: “Tra i possibili candidati spunta Tremonti”. Per Repubblica Berlusconi si trova in minoranza nel Pdl: “I 30 fedelissimi di Silvio contro i 300 di Alfano”. Il Giornale spiega come saranno le primarie del Pdl: “Urne aperte anche ai non iscritti”.

 

Diverso il clima che si respira nel Pd, dove il segretario Bersani accoglie l’invito del leader Udc Casini a certificare un’alleanza progressisti moderati anche alle elezioni nazionali dopo l’esito positivo riscontratosi in Sicilia. Bersani dalle colonne del Mattino dichiara: “Vince il patto progressisti moderati”. Il leader di Sel, Nichi Vendola, sull’Unità spiega: “Non c’è spazio fuori dal centrosinistra”. La Repubblica rivela: “La tentazione di Bersani e Casini, andare alle urne a febbraio con l’election day”. Il Giornale commenta: “Napolitano non vuole Bersani a Palazzo Chigi”. Il Sole 24 Ore scrive: “L’intesa Pd-Udc? Una via accidentata”.

In Sicilia il neogovernatore Rosario Crocetta (Udc-Pd) apre ad un possibile dialogo con l’opposizione e dichiara con fermezza che “il mercato degli inciuci è finito, niente accordi, niente ribaltoni”. Il candidato del Movimento 5 Stelle Giancarlo Cancelleri, nonostante Grillo attacchi Bersani sul web, non rifiuta la mano tesa di Crocetta: “Siamo pronti a sostenere tutte le idee di buon senso per i cittadini” (Pubblico). Il Corriere delinea gli scenari del dopo voto in Sicilia: “Crocetta ora cerca alleati”. Vittorio Feltri sul Giornale commenta così l’esito del voto siciliano: “Il comico vince perché i politici sono incapaci”. Per Pubblico in “Sicilia la sinistra ha poco da ridere”. Per la Padania invece il voto in Sicilia è una “lezione utile anche per la Lombardia”.

 

Altre notizie. La Fiat non chiuderà gli impianti in Italia. Ad annunciarlo è stato l’amministratore delegato Sergio Marchionne che ha previsto inoltre forti investimenti su Alfa e Macerati. Il Corriere scrive: “La strategia di Torino, rilancio su due fronti”. Repubblica parla di “parabola di un mito italiano”.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

Donnie Trumpo

Donnie Trumpo

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento