•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 27 gennaio, 2013

articolo scritto da:

Sondaggi elettorali: i flussi di voto secondo Ispo

sondaggio ispo flussi

Con l’avvicinarsi della scadenza elettorale si intensifica l’attività degli istituti demoscopici e le sorprese non mancano. Secondo il sondaggio Ispo la situazione globale non appare mutata nelle ultime settimane: il centro-sinistra si conferma in netto vantaggio, mentre rimane il bilico la situazione al Senato dove, come noto, il risultato si deciderà nelle regioni in bilico. La lista Monti e il Movimento 5 Stelle rimangono molto vicini mentre Ingroia si attesta sopra la soglia di sbarramento del 4%.

Analizzando il dato del sondaggio Ispo nel particolare rileviamo elementi di discontinuità rispetto agli ultimi giorni del 2012. In particolare si registra una leggera, ma costante, flessione del Pd, che rimane sopra il 30% anche se di poco. Una flessione che interessa anche l’alleato Sel.

[ad]Il Pdl invece, dopo un poderoso recupero realizzato nelle prime due settimane dell’ anno, ritorna sotto il 20%. Il calo nei sondaggi elettorali inoltre, nell’area del centro-destra, riguarda anche la Lega Nord che, seppur di poco, appare in trend negativo da qualche settimana.

L’inizio del nuovo anno ha rappresentato un passaggio cruciale anche per Monti e Grillo. Il Professore appena “salito” in campo si è imposto come socio di maggioranza del nuovo Centro con una percentuale vicina al 10% mentre Grillo ha avuto un crollo verticale tra Dicembre 2012 e Gennaio 2013, ma sembra ormai stabile intorno al 13%.

Con il progressivo restringimento dell’area del “non voto” si potrà assistere ad ulteriori cambiamenti dello scenario, sopratutto per quello che riguarda gli spostamenti dell’elettorato all’interno delle coalizioni.

Risultano interessanti anche le analisi dei flussi dei principali partiti tra queste elezioni e quelle del 2008. Si notano in primo luogo la perdita netta del Pdl di oltre il 60% del proprio elettorato del 2008, prevalentemente verso l’astensione, verso Monti (il cui elettorato attuale è costituito per il 40% proprio da ex pidiellini) e verso il M5S (anch’esso costituito per il 28% da ex elettori Pdl e per il 24,4% da ex elettori Pd, e per il 30% da astenuti). Anche la Lega Nord ha perso quasi la metà del proprio elettorato, principalmente verso l’astensionismo. Il Pd mantiene invece i due terzi della propria base elettorale, lasciando solo il 4% alla formazione di Monti.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

17 comments
val
val

interessante l'atteggiamento complottista condiviso da tutti i sostenitori del m5s: se i numeri non li danno vincenti, allora i numeri sono fasulli. bravi. continuate a negare sempre, anche quando l'evidenza è schiacciante.

bellavita
bellavita

siamo subissati dai sondaggi, spesso molto diversi tra loro, e dei quali non si conosce il metodo: penso che siano tutti inficiati dalla limitazione dell'universo agli utenti del telefono che figurano sulle pagine bianche, molto meno del 50% del totale. In sostanza l'unica cosa a cui servono questi sondaggi è seguire l'andamento, in crescita o in diminuzione, per un periodo abbastanza lungo, mentre invece al massimo si riporta il sondaggio precedente. Curioso che gli improvvisati sondaggisti e i loro committenti ignorino nozioni alla portata di ogni studente del primo biennio di economia e commercio...

liberodalnano
liberodalnano

Colpisce il fatto che dai sondaggi ci siano ancora tanti pdl e legaioli. Credo che questa volta i sondaggi prenderanno una cantonata memorabile e che Grillo sarà il secondo partito.

Matteo
Matteo

Siete vergognosi.......M5S in crollo verticale???? Ma cosa minchia dite...siete dei giullari, il MS% e' almeno al 20% per dire poco,,,,,VERGOGNATEVI....quanti soldi sporchi avete preso per dire ste cazzate...io proporro' di denunciare i siti di sondaggi per depistaggio elettorale.....siete vergognosi. M5S unica alternativa!

Alfio Bettini
Alfio Bettini

La cosa più scandalosa è che a questi partiti, responsabili del declino del paese, si permetta ancora di ripresentarsi alle elezioni.

Luca
Luca

Se veramente ci sarà' ancora qualcuno che voterà PDL o PD meno elle o lista monti, io vorrei vederlo in faccia perché non ci credo che esistano veramente....i sondaggi mentono, questo non è possibile....se veramente tutto ciò dovesse avvenire, allora gli italiani meritano sul serio , un quinquennio ancora, di m, riversata su ognuno.... Abbiate il coraggio di cambiare e non guardate solo la televisione..informatevi..dai, italiani,svegliateviiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!

PAOLO
PAOLO

Il problema è che ormai non conta più se sei di destra o di sinistra , uomo o donna , bianco o nero ; conta solo se il potere ce l'hai o no ; l'unico sistema per cambiare le cose è mettere paura a questa gentaglia ; basta scioperi e proteste pacifiche ; secondo voi la mafia per farsi pagare il pizzo organizza sit-in davanti ai negozi o ti punta una pistola alla testa ? La violenza non è sbagliata , ma deve essere diretta contro le persone giuste ; ti vengo a bruciare la casa e ci autoaccusiamo in 10000 , voglio vedere cosa ci fate . Qui invece si fanno scioperi degli autobus , dei benzinai , ecc. che colpiscono solo la povera gente . Altrimenti evitiamo di incazzarci e di farci rodere il fegato e mettiamoci l'anima in pace , la vita è breve .

Romano
Romano

Il continuo e ormai vecchio sistema di cercare solo la distruzione dialettica fra xD e sx ha stancato tanti elettori e la continua scoperta di caste , di scandali , di denari sprecati e rubati non fa altro che portare una parte di italiani all anti politica , che sfocerà in un risultato a sorpresa che porterà la ns amata Italia a una nuova campagna elettorale e quindi ha nuove elezioni , e questa volta sarà necessaria la nuova legge elettorale , e non saranno più presenti i vecchinattori. È necessario una vita nuova della politica italiano con gente diversa giovane e motivata alla socialita , quindi per queste inutili elezioni ci sarà un 5 stelle con risultato che nessuno si aspetterà , per il dopo posso solo dire che Renzi romperà il pd e che da Berlusconi a Bersani andranno a fare i nonni. Con tutti i loro compagni di merenda . Viva la rivoluzione

Ottavio
Ottavio

Un momento, questo atteggiamento è condiviso da tutti, su questo sito poi è iperinflazionato da tutti. Non che i sostenitori del m5s poi abbiano ragione, personalmente non ho idea dell'attendibilità dei sondaggi, ma quello che hai detto è appunto negare l'evidenza, se non ci credi ti allego i vari link dei tanti PDini e PDLini che pestano i piedi e parlano di sondaggi fasulli se non danno i loro partiti vincitori a tavolino, come si parlasse di partite calcio anzichè di sondaggi politici. Per favore, più politica e meno calcio ;)

Frà Dolcino
Frà Dolcino

Il M5S prenderà si e no il 15%. Non illuderti, é un voto gettato alle ortiche. Non conterà nulla. L'unica alternativa a un'Italia in default é il PD.

Ottavio
Ottavio

Si permette, ahimè, perchè c'è gente, molta gente, che ancora li sostiene. E' democrazia, può non piacere per carità, e, in caso si volesse cambiare mi candido a capo dello stato, totalitario ovviamente, tenetemi in considerazione. ;)

Frà Dolcino
Frà Dolcino

Io voto e sono iscritto al PD, se vuoi ti mando una foto di gruppo. Siamo tantissimi. Proprio perché mi informo voto PD e non mi piacciono i populisti alla Grillo o alla Berlsuconi.

Ottavio
Ottavio

La violenza è sbagliata sempre! E se assieme alla casa bruciasse qualcuno? Ti autoaccuseresti? E anche fossero centomila ad accusarsi ma un filmato proverebbe che sei stato tu a bruciarla? Cosa credi che succederebbe? Ti faresti giustamente la galera. Lascia perdere la violenza, porta solo ad altra violenza, guarda che hanno fatto tutti i violenti della storia, miliardi di morti per applicare le idee "giuste", che, strano caso, si sono poi sempre rivelate sbagliatissime. Giusto! La vita è breve, evitiamo di sprecarla.

Ottavio
Ottavio

Allora che aspetti? O sei come quelli dell "armiamoci e partite"?

.g.e.o.
.g.e.o.

Beh se qualcuno andasse a bruciare casa, che so, a Gasparri, o a Berlusconi, o a Veltroni, o a Rutelli, o a Giuliano Amato (con quello che ci costa di pensioni ...) ... potrei andare avanti per ore ... e "per sbaglio" (?!?) ci fosse dentro qualcuno, credo che me ne farei una ragione. Molto interessante comunque la tua risposta, Ottavio, in cui sostanzialmente dici che la violenza è "sempre" sbagliata perché se ti prendono poi ti puniscono ... raccapricciante.

Ottavio
Ottavio

No no, non hai capito, sostanzialmente dico che la violenza è sempre sbagliata, punto! Rileggi per favore: "La violenza è sbagliata sempre!" Come devo scriverla la cosa??? Cos'è, dovrei mettere "la violenza è sbagliata sempre, ma sempre sempre, ma sempre sempre sempre, ma sicuro sicuro sicuro? Poi ho scritto: "E se assieme alla casa bruciasse qualcuno? Ti autoaccuseresti? E anche fossero centomila ad accusarsi ma un filmato proverebbe che sei stato tu a bruciarla? Cosa credi che succederebbe? Ti faresti giustamente la galera." Come ben noti ho detto "ti faresti GIUSTAMENTE la galera." Posto che prima ho fatto notare che un atto del genere potrebbe portare a morti, arsi vivi (già successo in Italia), morti di cui tu te ne faresti una ragione (questo a me sembra raccapricciante). Poi ho scritto: "Lascia perdere la violenza, porta solo ad altra violenza, guarda che hanno fatto tutti i violenti della storia, miliardi di morti per applicare le idee “giuste”, che, strano caso, si sono poi sempre rivelate sbagliatissime." Quindi, innanzitutto perdona la stizza, ma spero di essermi spiegato meglio stavolta. Buone cose.

Trackbacks

  1. […] bersani, Elezioni, Monti, partiti politici gennaio 28, 2013 Lascia un commento Pubblicato il 27 gennaio 2013 da Giuseppe […]