•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 29 gennaio, 2013

articolo scritto da:

Ispo, Lombardia e Veneto al Pdl. Sicilia verso Bersani

Ispo, Lombardia e Veneto al Pdl. Sicilia verso Bersani 

 

Lombardia e Veneto al PdlSicilia al centrosinistra. È il risultato del rilevamento di Ispo di Renato Mannheimer divulgato ieri sera durante la trasmissione “Porta a Porta”. A meno di un mese dal voto il Senato continua a presentare un quadro molto incerto nelle Regioni considerate in bilico per attribuire aldilà di ogni margine i premi di maggioranza, vitali per capire se l’alleanza Italia Bene Comune (favorita da mesi nei sondaggi) potrà governare in maniera autonoma in entrambi i rami del Parlamento.

[ad]I numeri non sono di quelli definitivi, anzi. Se per il Veneto, a differenza di quanto valutato dagli altri istituti demoscopici, Ispo intravede una maggioranza netta per la mini-coalizione di centrodestra – stimabile in circa 9 punti percentuali – molto più combattute le sfide in Lombardia e soprattutto in Sicilia.

Nel cuore del berlusconismo e del leghismo la coalizione dei moderati è avanti di meno di un punto percentuale su Italia Bene Comune (35,3 contro 34,5%). Siamo ben dentro alla forbice dell’errore statistico, motivo per cui Ispo pur registrando un leggero vantaggio all’asse Berlusconi-Maroni non si sente di consegnargli i 27 seggi regionali legati al premio.

sondaggio ispo senato lombardia 29gen

Stesso discorso, ma a parti invertite, in Sicilia. Qui è Italia Bene Comune di Pierluigi Bersani ad essere in vantaggio di circa un punto (32,3 contro 31,1%). Da notare l’estrema frammentazione del voto, per cui le due maggiori coalizioni raccolgono poco più del 60% dell’elettorato a fronte di un boom del Movimento 5 Stelle, che nell’isola veleggia sul 18,5%.

sondaggio ispo senato sicilia 29gen

Altro dato che consiglia di maneggiare con un quid di cautela l’esito del sondaggio è il dato dell’astensione: in Sicilia gli indecisi sono il 30,6% secondo Ispo, mentre in Lombardia la porzione è persino più ampia, raggiungendo il 41%. Sembra abbastanza pacifico che specie a Milano e dintorni il numero dei votanti sarà più alto il giorno delle elezioni, quindi più che soffermarsi sul pericolo di una diserzione delle urne bisognerebbe essere oculati nel fare previsioni sull’esito finale. Per il quale un mese di campagna elettorale ha tutte le potenzialità per incidere e per stravolgere gli equilibri finora stabiliti.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle voluttà

Tutto secondo i piani

Tutto secondo i piani

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

5 Commenti

  1. Antonio ha scritto:

    Il centrosinistra c’è la può fare a mandare a casa Berlusconi e Monti.
    Non disperdere il tuo voto con Grillo e Ingroia, Soprattutto al Senato

  2. Antonio ha scritto:

    il centrosinistra c’è la può fare a mandare a casa Berlusconi e Monti.
    Non disperdere il tuo voto con Grillo e Ingroia soprattutto al senato.

  3. giovanni ha scritto:

    il centrosinistra ha bisogno di Berlusconi perchè senza emerge tutta la propria incapacità, mentre finhcè rimane in politica, grazie alle scemenze che spara possono spacciarsi per politici seri. Quanto a Monti, Bersani ormai l’ha detto in tutte le salse che ci si alleerà dopo il voto.
    Secondo punto: finchè gli indecisi sono così tanti, perchè i sondaggisti non cercano di avere più notizie su di loro. Per esempio, non fermarsi al “ha deciso di votare o no”, ma andare avanti, in caso di no, per distinguere tra
    “sono sicuro di non votare”, e quindi quelli sono astenuti, su cui è inutile fare calcoli, perchè è sicuro che non voteranno
    “è probabile che voti ma non so ancora chi”, e quelli sono “non so”
    “non so se votare o no, ma se voto tendo per il partito x”.
    Così si può cominciare a sgrossare la massa enorme dei voti non ancora dichiarati, perchè tra un 40% di astenuti sicuri e un 10% di astenuti + 30% di indecisi, c’è una bella differenza…

    • maria carmela ha scritto:

      No caro Giovanni non sapremmo proprio che farcene ,berlusconi va avanti perchè ha un pubblico che ama quel tipo di personaggio .Ma qualche volta siamo capaci di analizzare i suoi discorsi, è 20 anni che ripete le stesse cose e nei fatti ?

  4. Pingback: tvgossip&news » Voto, sondaggio: Senato sempre più incerto, Sicilia e Lombardia in … – Reuters Italia

Lascia un commento