•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 29 gennaio, 2013

articolo scritto da:

Sondaggio Ipr Marketing: Male il Pd, crescono Grillo, Monti e Ingroia

Il sondaggio Ipr Marketing diffuso ieri sera dal Tg3 evidenzia due fattori importanti. Il primo è il calo di un punto percentuale del Pd, una discesa continua come segnalato anche dagli altri istituti di sondaggi. A quanto pare i democratici pagano il caso derivati che ha coinvolto il Monte Paschi di Siena. A risentirne è la stessa coalizione guidata da Bersani che perde lo 0,6% rispetto all’ultima rivelazione Ipr e si attesta al 35.4%.

Sondaggio ipr tg3 29 gen1

[ad]Per quanto riguarda la coalizione di centrodestra da segnalare il calo della Lega Nord di mezzo punto percentuale. Il Carroccio vede erodere il suo consenso anche a causa del protagonismo di questi giorni di Beppe Grillo che con il suo Tsunami Tour è in giro per le piazze italiane a raccogliere consensi. Nel computo totale la coalizione di centrodestra perde lo 0,5% e scende a quota 28%, a soli 7,4 punti percentuali di distacco dalla coalizione di centrosinistra.

sondaggio ipr tg3 29gen

Nella coalizione di centro guidata da Mario Monti è da segnalare la crescita, rispetto all’ultimo sondaggio Ipr, della Scelta Civica del Professore che guadagna lo 0,8% sfondando quota 10 (10,3%). La crescita di Monti si riverbera positivamente sull’intera coalizione centrista che guadagna mezzo punto percentuale raggiungendo 14,8%.

Sondaggio ipr tg3 29 gen3

Come dicevamo, l’altra novità insieme al calo del Pd, è la forte crescita del Movimento 5 Stelle che guadagna l’1,3% rispetto alle rivelazioni del sondaggio Ipr Marketing di una settimana fa. Il movimento guidato da Grillo raggiunge quota 14,6%. Infine Rivoluzione Civile di Ingroia, con il Pd in affanno per la vicenda Mps, guadagna lo 0,5 rispetto all’ultima rivelazione Ipr, attestandosi al 4,7%.

Sondaggio ipr tg3 29 gen4

Condividi su

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

7 Commenti

  1. vyncy ha scritto:

    chiacchiere

  2. ALBERTO ZOLA ha scritto:

    Tra astenuti e indecisi si arriva al 40% del corpo elettorale: tutto può ancora cambiare.
    Cordiali saluti.
    Alberto Zola

  3. ross.sa ha scritto:

    Mi spiegate perchè va male solo il PD , la cui coalizione perde lo 0,6 e non la coalizione di centrodestra che perde lo 0,5 ? Se nel computo della differenza c’è appena uno 0,1 in più ora la differenza è per voi di SOLI 7,4 punti come se ci fosse stato chissà quale guadagno.
    Mi sembra un modo di dare le notizie molto tendenzioso, che parlino i numeri e non i commenti che così possono apparire parziali o ad effetto.

    • gianni c.81 ha scritto:

      concordo al 100% Trovo le ultime analisi dei sondaggi un po’ terroristiche verso il PD ed IBC. Se si analizza bene i trend emersi dai sondaggi si sono stabilizzati. La differenza tra csx e cdx è pressoché inalterata, con il pdl bloccato intorno al 18-19% da diverse settimane, nonostante l’invasione mediatica di Berlusconi.

  4. Leonardo ha scritto:

    Ormai si sta facendo di tutto perchè le elezioni finioscano senza che ci sia una maggioranza in entrambe le camere per governare. Tutti stanno facendo questo giochino mediatico.

  5. giorgio ha scritto:

    tutto vero quello che scrivete…ma tra le gaffe della finocchiaro sulle bidelle (da buona radical chic di sinistra…), l’incapacità comunicativa di Bersani e le torbide gestioni bancarie, come dice il buon Crozza, il PD ha un altro mese per riuscire a perdere le elezioni!!!!

  6. Sonia ha scritto:

    In gergo matematico l”intorno” del 30% per il PD viene mantenuto, più o meno quello che aveva preso nel 2008. Il vero perdente è il PDL che ha quasi dimezzato i consensi che aveva avuto… è comunque chiaro che è la legge porcellum che favorisce l’ingovernbilità perchè assegna con criteri diversi i seggi alle due camere. Il resto sono chiacchere da bar

Lascia un commento