•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 29 gennaio, 2013

articolo scritto da:

Ipsos, Bersani stabile al 37%. Il Pdl cresce di poco

Pierluigi Bersani

Ipsos, Bersani stabile al 37%. Il Pdl cresce di poco

 

Il secondo appuntamento con i sondaggi, nella prima settimana che ci separa dal voto, riguarda Ipsos e il consueto sondaggio pubblicato da Ballarò.

In realtà il quadro offerto da Pagnoncelli è meno “sconvolgente” rispetto al sondaggio di Emg pubblicato ieri. In primo luogo il centro-sinistra, se pur in calo, si conferma su una percentuale del 37%; il Pd fa registrare un valore superiore al 30% e Sel si attesta vicino al 5%.

[ad]Per quanto riguarda la destra non registriamo un poderoso aumento del Pdl che, sempre secondo Ipsos, si attesta al 18% raggiungendo il 24% circa con l’alleato Lega Nord. E’ difficile capire la reale portata del recupero di Berlusconi in questa campagna elettorale, anche alla luce dei dati discordanti che rileviamo nei diversi sondaggi. Un elemento è però chiaro: la capacità di recupero di Berlusconi in campagna elettorale e tale capacità è stata testata più volte nelle corso delle elezioni.

Per quello che riguarda il Centro continuiamo a notare una progressiva crescita delle Lista Monti che viene data oltre il 10% e, come detto altre volte, rileviamo una parallela perdita di consenso dell’ Udc, che probabilmente sconta la poca esposizione mediatica di Casini. Il leader centrista, probabilmente sta già preparando la partita post-elettorale.

Abbastanza stabili risultano anche Ingroia e Grillo i quali non sembrano animare la campagna elettorale. Il motivo di tale presenza neutra nella competizione è probabilmente da ricercare nella incapacità dei due soggetti di poter competere per il governo del Paese e l’assenza di prospettiva su possibile alleanze post-elettorali. In questo spietato gioco è quindi molto rilevante Vendola, che ha un quarto dei voti di Grillo, perché rappresenta, in un certo senso, il bersaglio da puntare per colpire Bersani.

sondaggio ipsos intenzioni di voto 29gen

sondaggio ipsos intenzioni di voto 29gen2

In definitiva, la democrazia maggioritaria, se pur monca come la nostra, non si accontenta della “testimonianza” e tende a marginalizzare soggetti rilevanti da un punto di vista del consenso ma incapaci di raggiungere il governo.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

2 comments
soffio
soffio

Allora spiego per l'incapace che ha fatto il commento se si attacca SEL essendo con poca visibilita' guadagna vistosamente proprio SEL e a danno del PD (problemino MPS)...Noto una vera e propria invasione di voti di sinistra PD verso SEL per il semplice fatto che SEL e' nella maggioranza di centro-sinistra ....contro Berlusconi il cemento della sinistra.....inoltre l'unico che ha aperto a Ingroia e' Vendola...chiudendo la porta in faccia a Mario Monti che non essendo piu' ormai forza di governo finira' all'opposizione per i prossimi 5 anni.....Mario Monti si attestera' all'8% lo stesso 8% dell'udc alle scorse elezioni ....il PD sta cercando di rianimare Monti ma lui si diverte a prenderli a calci in faccia come le dichiarazioni MPS di Monti ....Forza Sinistra Ecologia E Liberta' oltre il 10%

dora de siati
dora de siati

Per quanto riguarda la lista SCELTA CIVICA per Monti, i dati dei sondaggi risultano abbastanza discordanti I comitati di Italia Futura e Scelta Civica stanno lavorando bene anche con il metodo classico del passa parola e il porta a porta C'è una enorme aspettativa per Monti, molti indecisi (moderati) ed ex PD , a cui non piacciono gli estremismi di sinistra (vendola) ed ex PDL ( non piace Berlusconi, La Russa e i soliti) sono involgliati a votare per Scelta Civica - Gli studenti universitari e i docenti quando non votano Grillo, votano Monti ( Di Gelimini , e Brunetta ricanditati per il Pdl non ne vogliono sentire più parlare, la prima per i tanti danni fatti alla riforma dell'universià e il secondo per le sue esternazioni verso i dipendenti pubblici, i professori, gli artisti, i musicisti appellandoli come fannulloni) La proiezione di SCELTA CIVICA per la Puglia dovrebbe essere posizionata su valori del 16-18% La vera sorpresa sarà per prossime regionali, tira aria di un cambiamento di rotta rispetto alla gestione Vendola, ma non a favore del lPDL . che si trova in questo momento come la "Concordia" al Giglio . L'asso della manica per il Sen.Monti e dott.Montezemolo, gia c'è ed è una donna, prima volta di una governatrice per la puglia ( il voto alla donna è un voto sempre rassicurante!!!!) I passati explois del Lazio, Umbria, Marche, Piemonte ne fanno scuola