•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 10 marzo, 2013

articolo scritto da:

Sondaggio Renzi presidente del consiglio

Il sondaggio pubblicato da Agorà sull’appeal elettorale di Mattero Renzi, risponde in parte ad un quesito pressante frutto del risultato elettorale.

Come sarebbe andata con Renzi candidato Premier del centrosinistra?

La domanda, certamente legittima, ne contiene molte altre. Soprattutto per quello che riguarda l’offerta politica nelle ultime elezioni, che con la candidatura del Sindaco di Firenze, sarebbe stata probabilmente molto diversa.

Le due tabelle aiutano ad identificare alcuni elementi di estrema importanza.

sondaggio agora renzi

Il primo dato evidente è la capacità di Renzi di attrarre molto più consenso rispetto agli altri leader, risultando primo con ampi distacchi sia su Bersani sia su Grillo.

[ad]Nel secondo cartello appare invece chiara la “trasversalità” dell’elettorato disposto a dare fiducia al “rottamatore”. Mentre è naturale che la fetta più consistente del potenziale elettorale sia di centrosinistra è sorprendente che oltre 1/4 degli elettorati provenienti dagli altri poli si dichiari comunque disponibile ad avere Renzi Premier.

Lo scenario appare quindi favorevole ad una candidatura alla Presidenza del Consiglio di Matteo Renzi. Tuttavia rimangono alcune perplessità:

– L’offerta politica, con una candidatura di Matteo Renzi, sarebbe di certo stravolta considerata una probabile rinuncia di Berlusconi alla corsa e mai come in questo elezioni il Cavaliere è apparso indispensabile ad evitare la dissoluzione del centrodestra in Italia.

– L’altro aspetto da non sottovalutare sono le “fughe a sinistra” di una parte di elettorato di centrosinistra molto poco affascinato da una candidatura di questo tipo. Il dato del 35% di elettori di centro-sinistra disposti a votare Renzi non è in realtà molto incoraggiante perché impone una strategia comunicativa-elettorale ad ampio raggio.

In questo quadro ricco di variabili occorre non dimenticare che i prossimi mesi saranno decisivi a definire il futuro, anche rispetto ad una eventuale discesa (salita?) in campo di Renzi.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

12 comments
alessio
alessio

Dispiace vedere tanto astio per Renzi soprattutto dai sostenitori del centro sinistra, viene da chiedersi se queste persone conoscono veramente le posizioni di Renzi, magari quello che ha effettivamente fatto da sindaco, o se non si tratti piuttosto di un odio pregiudiziale verso qualcuno che 1- cura la propria immagine e la comunicazione politica (ma cosa c'è di male?) 2- rappresenta una seria minaccia per l'apparatik del PD 3- va oltre i recinti ideologici classici della sinistra, almeno in Italia, evidenziando come problemi l'eccessiva pressione fiscale, la burocrazia farraginosa, la giustizia lenta... tutti temi tabù solo perché appannaggio di Mr B.

Paolo da Sapri
Paolo da Sapri

io sono un ex elettore del centro destra,questa volta perà ho votato Grillo.So per certo di molti miei amici che anche essi di destra avrebbero votato con piacere Renzi,purtroppo per il PD, gente incapace di leggere la realtà ha preferito un vecchio politicante ad un sicuro vincitore come Renzi.

vaccanegra
vaccanegra

Matteo Renzi potrebbe essere una ottima carta per raggirare l'ostacolo di quel coglione di Grillo; però c'è da tenere presente sempre che Renzi è un ex ciellino e pertanto assolutamente inaffidabile!!! e poi!!! vuoi mettere la fedeltà ai tanti e vituperati "" valori"" di una vera SINISTRA!!!!!

Sergio
Sergio

Non è che con Renzi il PD e soci avrebbero fatto meglio, non dimenticate che il partito è in mano ai dinosauri della politica e quelli ancora comandano e spostano un certo numeri di voti utili. Se si fossero fatta la guerra il PD avrebbe preso forse qualche voto in meno e certamente avrebbe perso al Senato e alla Camera???????

sinsiti
sinsiti

Renzi sarà il rifondatore della nuova forza italia,la vicinanza a berlusconi è indiscussa.Sicuramente non avrebbe vinto se fosse stato candidato a premier,o almeno poteva vincere con i voti della destra perchè sarebbero stati la maggioranza .In quel caso però che razza di partito "mostruoso"avrebbe rappresentato chi si sentiva un pò orientato a sinistra?

mario
mario

Ma non sono tra il 35%, aspetto altre candidature e poi vedrò.

francesco
francesco

bersani ha sbagliato di grosso non passare la mano a renzi, tutti i cittadini italiani lo hanno capito, spero che anche bersani abbia fatto la stessa cosa, alle prossime sicuro è presto renzi ottiene quello che vuole il popolo italiano, cioè premier e presidente del consiglio.

CAMILLA
CAMILLA

non è che se Renzi ARRAFFA voti alla 'ndo cojo cojo ci sia da godere eh! faccio sempre un esempio: quelli della L.I.P.U. sono un partito che vuol crescere e dunque sbuca al suo interno qualcuno a dire che conviene prenderli i voti dei cacciatori ! eddai come fate i difficili... sono preziosi i numeri o no ?? e alloooora ????? INTANTO acchiappa i voti e poi vedrai gli sfracelli che si fa, ganzissimo, deh....

mario
mario

Mi dispiace conosco un sacco di gente che non condivide questa opinione.

sandra
sandra

Renzi è e resta un ciellino, come potete vedere piace a tutti, non vi ricorda nessuno???? a me si, ricorda che piace al berlusca e tanto mi basta

Simone
Simone

Sei destinato a perdere sempre con la vostra sinistra vecchia e stantia a differenza di quella vera progressista

Paolo Bertoldi
Paolo Bertoldi

Dalla tua risposta io sono un altro destinato a perdere. Una sinistra vecchia e stantia come quella di Berlinguer io lo prendo come un grosso complimento. Ho sempre creduto in certi valori ed ideali e non sarà certamente il Renzi di turno a farmeli cambiare. Lascio a Voi questa cosiddetta sinistra vera?????? progressista. Paolo