•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 12 aprile, 2013

articolo scritto da:

Famiglia cristiana attacca il Movimento 5 Stelle

Famiglia cristiana

Durissimo editoriale di Famiglia Cristiana contro il Movimento 5 Stelle.  Nell’articolo pubblicato due giorni fa, dal titolo “Cinque stelle, la politica del nulla”, i grillini vengono considerati “confusi, complicati, inconcludenti. A quasi un mese dall’insediamento i deputati del Movimento 5 Stelle continuano a far perdere al Paese tempo prezioso”.

[ad]Nel mirino del foglio cattolico finisce soprattutto l’assenza di proposte per il governo da parte del M5S, che a quasi un mese dall’insediamento, “dopo aver detto no a quasi ogni proposta politica come una zitella inacidita, continua a considerare il Parlamento alla stregua di una scuola occupata, mentre fuori la crisi economica imperversa”.

I parlamentari si stanno comportando come dei “marziani a Roma”, che “erano stati salutati come coloro che dovevano ridare fiducia a una classe politica caduta nel generale discredito, ma invece ci ritroviamo un gruppo di naives inconcludenti”.

Si tratta, prosegue Famiglia Cristiana, di “apprendisti stregoni sobillati dalle feroci battute e dalle sparate di un ex comico che continuano a danzare sul nulla, tra una gita fuori porta, una diretta streaming e l’occupazione delle Camere per motivi assolutamente pretestuosi, come le matricole che fanno autogestione per saltare la lezione di matematica con una scusa qualsiasi: l’edilizia scolastica, la pace nel mondo, le copertine dei libretti, l’allungamento del quarto d’ora accademico”. Questi deputati e senatori della Repubblica Italiana che pensano che per garantire la democrazia bastino la Rete e i social networks, in un momento cosi’ cruciale non hanno trovato di meglio che occupare l’aula, per protesta contro la mancata istituzione delle commissioni permanenti, a dispetto del buon senso e della prassi consolidata, che impone da sempre che prima delle commissioni si debba formare un esecutivo per governare l’Italia, con la definizione di una maggioranza e di un’opposizione”. La casa brucia e loro si battono per le piante del davanzale e i nanetti del giardino. Ma dov’e’ finito lo spirito di servizio, il senso di responsabilità della politica? Paradossalmente, se questa e’ la democrazia 2.0, vien quasi voglia di gridare: aridateci la casta”, conclude provocatoriamente, ma neanche troppo,  il settimanale dei Paolini.

Dunque un attacco frontale e circostanziato, al quale probabilmente Grillo risponderà sul suo blog, dopo che si saranno chiuse le votazioni online per scegliere il candidato del Movimento alla Presidenza della Repubblica.

 

 Alessandro Genovesi  


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

10 comments
francesco
francesco

veramente famiglia cristiana è ampiamente contro berlusconi,se si leggesse si saprebbe

antonio fois
antonio fois

ma certo ... per la curia solo berlusconi è un personaggio al di sopra di ogni sospetto

francesco
francesco

famiglia cristiana non è contro il movimento 5 stelle o scrive per divertimento,semplicemente loro che si ponevano come il nuovo non son tanto diversi dal vecchio, anzi...e devono star sotto i diktat del duce genovese grillo. da lettore e abbonato devo dire che è fatta veramente bene obiettiva e critica con tutti anche con la chiesa. p.s marco negri tutti i giornali prendono finanziamenti pubblici perchè famiglia cristiana, che è della san paolo non del vaticano, ci deve rinunciare?

claudio bini
claudio bini

Francesco , se io fossi un giornalista stipendiato anche col contributo pubblico , certamente mi opporrei con tutte le mie forze , anzi con tutte le mie penne , a chi da decenni predica contro il finanziamento in genere dell'editoria mostrando anche tante pubblicazioni oggettivamente del tutto inutili ; ciò premesso è legittimo pensare ad una esagerazione negativa di quanto scritto nell'articolo di Famiglia Cristiana soprattutto se rapportato a quanto abbiamo dovuto digerire in questi ultimi 20 anni e a quanti parlamentari hanno abbondantemente superato Grillo in comicità , saluti

Ferdinando
Ferdinando

C'è una sorta di contraddizione antropologica, da un lato la Chiesa professa il "lento riformismo cattolico" che faccia leva sulla logica del patto/alleanza per evitare lo scontro e condividere un comune ethos civile tra diversi, dall'altro si preoccupa di fare in fretta per avere un Governo, magari qualunque purchè ci sia. Viceversa, la fretta di M5S è quella di far partire le Commissioni, l'attività parlamentare preoccupandosi meno del Governo. Un po' come chiedere alla Chiesa di occuparsi del territorio, magari attivando tutto l'Ordine Sacerdotale, anziché fare politica parteggiando per questo o quel partito.

Marco Negrì
Marco Negrì

Quando Famiglia Cristiana rinuncerà alla sua quota di finanziamento pubblico potrò prendere in considerazione ciò che scrive. Fino ad allora penserò che è solo un altro servo che si preoccupa di difendere i suoi padroni....

Eric
Eric

Non durissimo, ma obiettivo e dissacrante al punto da favorire un minimo di ironia, di cui questo 88% di giovani laureati del M5S si dovranno vergognare a vita. Cittadini Deputati e Senatori che hanno scoperto, dopo una elezione al massimo livello politico della nazione, di essere capaci solo di generare una sessantottina goliardia studentesca, in barba ai veri problemi con i quali si devono confrontare tanti giovani ed anziani, poveri e disoccupati, del paese. Una delusione che stride con le piazze piene d'Italia, alle quali gli italiani!!!!! li avevano abituati.

susanna cicuto
susanna cicuto

un buon motivo in più per non comprare più famiglia cristiana oltre repubblica il giornale ........ forse il M5S rompe i piani del MPS come dello IOR ???

gianluca
gianluca

Ci mancava solo il commento politico di Famiglia Cristiana contro il Mov5stelle a completare il panorama degli arroganti saccenti. Un giornale cosiddetto cristiano che tenta disperatamente di difendere lo status quo in cui ha sempre sguazzato alla grande, senza essersi mai preoccupato minimamente delle nefandezze che hanno infestato la Chiesa ed i circoli affiliati. Un giornale politico di parte che non ha letto il programma del Mov5stelle, ma che non ha nemmeno letto la Costituzione, ma che dall'alto di un potere a loro dire divino pontificano e tranciano giudizi sprezzanti. Signori.... il Medioevo è finito.

Gigi 5stalle
Gigi 5stalle

ma noooooooo peppe crillo è il numero 1uno! voi ssiete soglio trolls della ka$$$ta!