•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 12 aprile, 2013

articolo scritto da:

I saggi: finanziamento partiti è “ineliminabile” sì a legge su conflitto d’interesse

Giorgio Napolitano e i 10 saggi

La commissione di saggi voluta da Napolitano ha presentato oggi le sue proposte in materia istituzionale, economica e sociale. Prendiamo in esame le idee riguardanti i temi strettamente “politici”. I saggi propongo il superamento del bicameralismo perfetto con una Camera eletta a suffragio universale e diretto “titolare dell’indirizzo politico con competenza esclusiva sul rapporto fiduciario con il governo e che esprime il voto definitivo sui disegni di legge”. Assieme si propone l’istituzione di un Senato delle Regioni che andrebbe a sostituire la Conferenza Stato-Regioni. Tale istituzione dovrebbe essere costituita dai presidenti e dai rappresentanti delle Regioni “eletti da ciascun Consiglio regionale in misura proporzionale al numero degli abitanti della regione, con la possibilita’ di scegliere uno o piu’ sindaci”. La Camera sarebbe composta da 480 deputati, uno ogni 125mila abitanti, mentre il Senato delle Regioni da 120 senatori.

[ad]Per i saggi è poi necessario superare l’attuale legge elettorale, il cosiddetto “Porcellum”. La commissione propone un sistema misto (in parte proporzionale e in parte maggioritario) con un alto sbarramento ed eventualmente un premio di governabilità.

Altro tema caldo che i saggi toccano è il finanziamento pubblico ai partiti che per i saggi è sì da modificare ma è “ineliminabile”. “il finanziamento pubblico delle attivita’ politiche, in forma adeguata e con verificabilità delle singole spese, costituisce un fattore ineliminabile per la correttezza della competizione democratica e per evitare che le ricchezze private possano condizionare impropriamente l’attivita’ politica”.

I saggi hanno proposto inoltre l’istituzione della fiducia solo dalla Camera, possibilità di sfiducia costruttiva e poteri rafforzati per il premier che potrebbe chiedere lo scioglimento anticipato della Camera e proporre e revocare i ministri.

Altra proposta che farà discutere riguarda la riforma del conflitto di interessi. Per i saggi è necessaria una legge che lo regoli. “Una legge costruita non sulle aspirazioni dell’una o dell’altra forza politica, ma su proposte che non possano essere identificate come mosse da spirito di parte”. “L’Autorita’ Antitrust -suggerisce il documento- ha ripetutamente formulato valutazioni e proposte di aggiornamento della normativa vigente che qui si intendono richiamate. Esse possono costituire la base per impostare la riflessione che conduce alla riforma”.

Infine, per quanto riguarda il tema giustizia, i saggi propongono una limitazione della divulgazione delle intercettazioni che devono essere “uno strumento di ricerca della prova e non del reato”. I cittadini devono essere sì informati ma tale informazione non deve “ledere i diritti fondamentali della persona”.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

2 comments
Calogero Trupiano
Calogero Trupiano

Vorrei ricordare ai "Saggi" che col referendum del 1993, oltre il 90% degli italiani ha voluto abrogare, indiscutibilmente, il finanziamento pubblico ai partiti; I partiti, spudoratamente, si sono limitati a cambiare il nome, da " Finanziamento Pubblico" a "Rimborsi Elettorali" riscuotendo vergognosamente, da circa 20 anni, centinaia di milioni di euro e sperperandoli nei modi che ultimamente abbiamo appreso. Adesso basta, scusate la volgarità ma, come cazzo lo devono dire gli italiani che, senza se e senza ma, avete l'obbligo di ABOLIRE, CANCELLARE, SOPPRIMERE, ANNULLARE, qualsiasi forma di finanziamento, anche minimo, elargito ai partiti da parte dello Stato.

felice romanazzi
felice romanazzi

Fortuna che ci sono i saggi perché i referendum popolari e le petizioni, non valgono niente , forse è un nuovo modello di democrazia al quale ha contribuito moltissimo il sig. Napolitano.