•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 9 maggio, 2013

articolo scritto da:

Dati AGCom gennaio 2013

0260

Dati AGCom gennaio 2013

Con la formazione del governo e la stabilizzazione degli assetti politici seguita alle elezioni di febbraio, è possibile ripercorrere l’andamento della campagna elettorale e delle convulse fasi successive attraverso gli occhi delle televisioni, analizzando lo spazio che ciascuna testata telegiornalistica ha dedicato alle varie formazioni politiche.

[ad]I dati di gennaio 2013, pubblicati dall’AGCom spezzati per settimana (Parte I – Parte II – Parte III – Parte IV – Parte V) sono stati quindi raggruppati per offrire uno spaccato del mese nella sua interezza, valutando quindi in un colpo solo l’evoluzione dell’attenzione offerta da ciascun telegiornale ai vari contendenti.

 

 

Logo dell’AGCom

 

Le aggregazioni per area politica che accompagnano l’analisi sono state effettuate conteggiando ciascun partito nel rispetto della propria coalizione di collocamento, quindi con cinque aree principali (Centrodestra, Scelta Civica, Italia Bene Comune, Rivoluzione Civile, MoVimento 5 Stelle) ed una sezione residua; i raggruppamenti legati al posizionamento politico sono invece stati effettuati con un’analisi a posteriori, ovvero assegnando il valore relativo all’appoggio o meno al Governo Letta.

Dati AGCom gennaio 2013

 

Dati AGCom 2013 aggregati per mese

Le ore totali di informazione politica nel mese di gennaio sono state 427, un valore altissimo ma naturalmente in linea con le attese considerato il periodo di fervente campagna elettorale.
A fare la parte del leone nei telegiornali è il PdL, che da solo occupa un quarto del tempo complessivo, per un totale di 121 ore tra tutte le testate televisive. Secondo, ma nettamente staccato, è il PD, che con 90 ore si attesta poco sotto il 19%. Per i democratici il valore di per sé non sarebbe negativo, e indubbiamente vi sono stati mesi in cui la distanza tra PdL e PD in termini di passaggi nei TG sono stati anche abbondantemente più ampli, ma in periodo di campagna elettorale 31 ore di differenza in un mese, circa un’ora al giorno, sono un valore estremamente significativo.
Scelta Civica è il terzo partito nei TG, con poco meno di 80 ore ed il 16%, mentre di gran lunga più staccato è il M5S con circa 25 ore ed il 5%. All’incirca allo stesso livello della formazione grillina si posizionano SEL e Lega Nord, quindi i principali alleati rispettivamente di PD e PdL.
Rispetto al risultato elettorale, quindi, si nota una netta sovraesposizione di PdL e SC, mentre tanto il PD quanto soprattutto il M5S risultano sottorappresentati in TV.

Dati AGCom gennaio 2013 aggregati per
area politico-culturale

 

Dati AGCom 2013 aggregati per
area politico-culturale

(Per continuare la lettura cliccate su “2”)


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

0 comments