•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 23 luglio, 2011

articolo scritto da:

Papa e Tedesco, cosa dicono i numeri

tedesco

Il “derby degli arresti” tra Camera e Senato, tra il PdL Papa e l’ex PD Tedesco termina, con un risultato del tutto inaspettato, che sta generando reazioni contradditorie e confuse nell’opinione pubblica e nella stessa classe politica italiana. Alla Camera dei Deputati la mozione per l’arresto di Alfonso Papa è stata approvata, malgrado l’opposizione della maggioranza e del Governo; al Senato della Repubblica l’identica mozione per l’arresto di Alberto Tedesco è stata respinta, contro la volontà dello stesso Tedesco e del partito a cui apparteneva, il PD. Entrambe le votazioni si sono tenute a scrutinio segreto, impedendo di comprendere con chiarezza chi ha votato cosa e dando adito dunque alle più sfrenate speculazioni.

[ad]Le prime reazioni, generate tanto dall’esito del voto quanto dalle precedenti dichiarazioni dei partiti e inserite in un contesto di generale indignazione verso la cosiddetta Casta esacerbato anche dalle misure dell’ultima finanziaria, sono improntate al sospetto quando non addirittura all’aperta condanna.

Condanna da parte del PdL per quello che è stato vissuto come un tradimento della Lega, condanna da parte dell’opinione pubblica per il PdL che viene visto come il più strenuo difensone dei privilegi della Casta, forti sospetti per l’esito della votazione al Senato su Tedesco, sospetti che sfiorano pressoché ogni forza politica ma lambiscono il Partito Democratico con maggiore insistenza.

Di fatto le votazioni del 20 luglio 2011 paiono sancire una sconfitta generalizzata di tutta la politica, dal momento che nessun partito pare riuscire ad uscirne libero da sospetti e dicerie. Soprattutto, non si riesce ad applicare la logica del cui prodest: una situazione in cui Tedesco è libero e Papa incarcerato a chi potrebbe giovare?

Sicuramente esce con le ossa rotte il PdL: malgrado si trovi nella posizione più in grado di ispirare simpatia in un’opinione pubblica esasperata dai privilegi della Casta – il proprio esponente arrestato, quello del PD salvato – di fatto l’esplicitazione di una posizione garantista a oltranza, unita alle dichiarazioni del Presidente del Consiglio a valle del voto, lascia ben intendere come il PdL abbia in realtà subito le votazioni e non ne sia stato invece artefice.

papa e tedesco
La prima pagina di Libero
del 20/07/2011

Se il PdL piange, il PD certo non ride: l’esito della votazione di fatto pare il migliore possibile per la formazione di Bersani, e i sospetti di un atteggiamento giustizialista a corrente alternata sono quasi naturali… e la stampa di destra non ha esitato ad affondare il coltello. Per di più, il PD si è dimostrato talmente tante volte incapace di cogliere l’umore della gente – propri simpatizzanti compresi – da rendere lo scenario di un voto difforme tra Camera e Senato per nulla campato in aria.

D’altra parte, il vicolo cieco mediatico creatosi al Senato per il PD appare quasi apparecchiato ad arte: se il Partito Democratico potrebbe aver tradito le proprie dichiarazioni di voto per salvare un proprio (ex) esponente, altrettanto potrebbe aver fatto la Lega Nord, o addirittura parte del PdL, apposta per creare questo artificio mediatico. Potrebbe aver votato contro l’arresto il centro, per avvantaggiarsi contro entrambi i partiti maggiori. Potrebbe aver addirittura, ma qui ci si sposta progressivamente verso la fantapolitica, votato contro l’arresto l’IdV, per screditare un alleato con il quale ha sempre avuto un rapporto conflittuale.

(per continuare la lettura cliccare su “2”)


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

0 comments