•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 20 settembre, 2011

articolo scritto da:

Danimarca / I socialdemocratici tornano al governo

socialdemocratici

Vincere le elezioni ottenendo il peggior risultato da oltre cento anni. È successo in Danimarca, è successo ai socialdemocratici che tornano al governo. Il nuovo primo ministro danese è Helle Thorning-Schmidt e sarà la prima donna a guidare il paese nella storia danese. Le elezioni da questo punto di vista non hanno riservato sorprese. La vittoria dei socialdemocratici era praticamente annunciata. Per mesi i sondaggi avevano piazzato il blocco di centrosinistra in vantaggio e proprio riguardo ai numeri dalle urne sono usciti esiti interessanti. I socialdemocratici vincono senza essere il primo partito, e vanno al governo grazie al sostegno degli alleati. Che a questo punto non potranno non dire la loro nella formazione del nuovo governo.

[ad]I numeri, appunto, cominciando da quelli dell’affluenza: 87,7%, oltre un punto in più rispetto a quattro anni fa. Fino a poche ore prima del voto, i sondaggi assicuravano al blocco di centrosinistra un vantaggio rassicurante: 92 seggi su 179, al centrodestra ne dovevano rimanere83. Inrealtà le cose sono andate diversamente. La vittoria della lista guidata dai socialdemocratici non è mai stata in dubbio (gli exit poll nel corso del pomeriggio del 15 settembre hanno confermato la vittoria della sinistra) ma la forbice tra i due schieramenti si è stretta ora dopo ora. Alla fine allo schieramento guidato da Helle Thorning-Schmidt sono andati 89 seggi, a quello di centro-destra 86.

I socialdemocratici si sono fermati al 24,9%, un risultato che entra di diritto nella storia: mai dal 1903 i laburisti erano andati così male nelle elezioni politiche. Anche nel 2007, guidati proprio da Helle Thorning-Schmidt, i socialdemocratici avevano fatto meglio, ottenendo il 25,5% dei consensi. Primo partito in Danimarca si confermano i Liberali dell’ormai ex premier Lars Løkke Rasmussen: 26,7% dei voti, con un incremento dello 0,3% rispetto a quattro anni fa. A decretare la sconfitta del blocco di centro-destra è stato il clamoroso scivolone dei Conservatori, che sono crollati dal 10,4% al 4,9%. Anche il Partito Popolare Danese (formazione di destra che ha assicurato in questi anni un appoggio esterno al governo Rasmussen, ma che con Rasmussen aveva avuto qualche screzio proprio poco prima del voto) ha perso qualcosa per strada, scendendo di circa mezzo punto e fermandosi al 12,9%.

socialdemocratici

Che sarebbero state elezioni decise dai partiti di secondo piano del resto lo si sapeva. E così è stato. Perché a far pendere la bilancia dalla parte dei socialdemocratici sono stati gli alleati.La SinistraRadicaledi Margrethe Vestager è salita dal 5,1% al 9,5%, conquistando otto seggi in più. Meglio ha fatto Johanne Schmidt-Nielsen, leader dei Rosso-Verdi, che rispetto al 2007 è passata dal 2,2% al 6,7%. Qualcosa ha perso il Partito Popolare Socialista guidato da Villy Søvndal, passato dal 13% al 9,2%. Ed è proprio questo 9,2% che potrebbe produrre effetti politici importanti Il Partito Popolare Socialista infatti non è più l’alleato principale dei socialdemocratici, ma è stato superato dalla Sinistra Radicale. Difficile che Helle Thorning-Schmidt non ne terrà conto quando si tratterà di dar vita alla sua squadra di governo. Se la neo premier è stata abile a costruire un’alleanza con questi partiti, ora dovrà dimostrare di essere altrettanto abile a gestire rapporti che sulla carta non si preannunciano facili

Rimangono comunque elezioni storiche. Elezioni dominate dalle donne. Helle Thorning-Schmidt primo ministro; Johanne Schmidt-Nielsen e Margrethe Vestager in un governo dove avranno voce in capitolo, eccome. I giornali danesi lo hanno scritto a caratteri cubitali: è stata una vittoria delle donne

(per continuare la lettura cliccare su “2”)


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

0 comments