•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 14 giugno, 2013

articolo scritto da:

In Italia si vince senza bomber

Come e perché si vince in Italia: collettivo. E’ più o meno questa la sintesi della stagione 2012-13, per quanto riguarda le squadre che hanno trionfato nei due campionati italiani più importanti, la Serie A e quella cadetta.

[ad]La Juventus ha trionfato con ben tre giornate d’anticipo, totalizzando 87 punti, +3 rispetto alla stagione precedente e +9 sui diretti inseguitori del Napoli. Tra i primati stagionali dei bianconeri ci sono anche il maggior numero di vittorie totali (27) e consecutive (9), il minor numero di sconfitte (5), la miglior difesa (24 reti subite) e la miglior differenza reti (+47).

Quello della Juventus non è il miglior attacco (71 reti, -2 rispetto al Napoli e -1 dalla Fiorentina). Idem nella stagione precedente, secondi alle spalle del Milan (74 a 68).

In entrambe le stagioni, però, a far la differenza è stata la solidità difensiva: 24 reti subite quest’anno, 20 la scorsa stagione (rispettivamente -12 e -13 rispetto alle seconde migliori difese, cioè Napoli e Milan). Ennesima dimostrazione di come in Italia i campionati si vincano soprattutto con la miglior difesa (ben 8 volte nelle ultime 9 stagioni).

Tuttavia, l’aspetto che più sorprende è la capacità realizzativa, che ha portato la Juventus ha trionfare per ben 2 stagioni pur non avendo un vero terminale offensivo, “distribuendo” le reti in più reparti e calciatori. Merito del gioco “totale” dato dall’allenatore Antonio Conte, abbinato ad una grande flessibilità che ha permesso di passare agevolmente dal 4-2-4 delle prime gare della stagione 2011-12 al 4-3-3 successivo, per poi approdare al 3-5-2, marchio distintivo della Juventus degli ultimi 18 mesi.

Nella stagione 2011-12 i bianconeri hanno iscritto nel tabellino dei marcatori (considerando tutte le competizioni e computando solo i calciatori che hanno giocato almeno una partita e che hanno militato per tutta la stagione tra le fila della squadra torinese) tutti i calciatori della rosa eccetto Eljero Elia e Fabio Grosso. La distribuzione delle reti ha visto 3 calciatori in doppia cifra (Matri, Vucinic e Marchisio, tutti con appena 10 reti), di cui solo uno in campionato (Matri).

Nella stagione appena conclusa lo schema si è ripetuto. Nonostante l’ovvio aumento di reti complessive realizzate (77 nella stagione 2011-12, 97 in quella appena conclusa) frutto dell’aumento del numero di gare giocate (da 43 a 53, con la partecipazione alla Champions League) e il miglioramento della media realizzativa (da 1.79 gol a partita a 1.83), la casella “bomber” è rimasta ancora vuota. Sebbene sia aumentato il numero di calciatori in doppia cifra (5), il capocannoniere stagionale, Vidal (addirittura un centrocampista!), ha realizzato “appena” 15 reti (di cui ben 6 rigori), seguito da Vucinic (14), Quagliarella (13), Giovinco (11) e Matri (10).

L’impatto di queste cifre è ancor più evidente leggendo la classifica marcatori della serie A, guidata nelle ultime due stagioni da Cavani (29 gol in campionato e 38 complessivi stagionali) e da Ibrahimovic (28 reti in serie A e 35 complessive), con i “cannonieri” bianconeri relegati rispettivamente al 23° posto (Vucinic e Vidal nella stagione 2012-13) e al 16° (Matri nel 2011-12).

Antonio Conte e Arturo Vidal

Antonio Conte e Arturo Vidal

Anche la serie cadetta 2012-13 ha visto dominare una squadra basata sulla forza del collettivo: il Sassuolo (85 punti, +3 sul Verona) che ha raggiunto la sua prima storica promozione in A.

(Per continuare la lettura cliccate su “2”)

Sondaggio Index: la scissione farebbe crollare il Pd CLICCA IL VIDEO

Sondaggio Index: la scissione farebbe crollare il Pd CLICCA IL VIDEO

Sondaggio Post Verità

Sondaggio Post Verità

La domanda del giorno

Secondo voi alla fine ci sarà la scissione nel Pd?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle Voluttà

#efamolostoflavio

#efamolostoflavio

articolo scritto da: