•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 10 agosto, 2013

articolo scritto da:

Vertici del Pd a pranzo da Napolitano

Dopo il Pdl, ieri è toccato al Pd. Continuano gli incontri del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano con le forze politiche che sostengono il governo.

La notizia si è appresa ieri nel tardo pomeriggio. L’incontro è avvenuto a pranzo al Quirinale (o, meglio, nella tenuta di Castel Porziano) e hanno partecipato il segretario del partito Guglielmo Epifani, i capigruppo Luigi Zanda e Roberto Speranza e la senatrice Anna Finocchiaro.

A tavola non si sarebbe parlato delle conseguenze della condanna definitiva di Silvio Berlusconi: lo affermano fonti del Pd (“Ma la posizione della segreteria è chiara”) e lo confermano sostanzialmente dal Colle, anche se non si riesce a sapere nulla di più preciso.

giorgio napolitano quirinale

Anzi, fonti del Quirinale, trincerandosi dietro la consueta formula “prospettive della ripresa dei lavori parlamentari e sviluppi dell’azione di governo“, invitano a non avventurarsi in “interpretazioni infondate e commenti intempestivi” che rischiano di intrudere “in una fase di esame e riflessione che richiede il massimo di ponderazione e serenità”. Tradotto: la situazione è delicata, lasciate lavorare Napolitano e non rovinate tutto.

Di materiale per la discussione con Pdl e Pd, inevitabilmente, ce n’era parecchio: a partire, ad esempio, da temi caldi come l’eventuale abolizione dell’Imu, che sta provocando più di una fibrillazione nella compagine governativa, cosa che non può non impensierire il Presidente della Repubblica.

guglielmo epifani niente sconti a berlusconi

I progetti sul tavolo, ovviamente, sono molti altri, comprese le riforme istituzionali (con la “commissione dei saggi” che continua il suo lavoro), una delle quali sembra particolarmente urgente: la legge elettorale. Proprio il Pd è riuscito ad ottenere, anche grazie al sostegno di parlamentari di altre forze politiche, la procedura d’urgenza in Parlamento, conquistando l’apprezzamento di Palazzo Chigi e di Napolitano.

Come poi si voglia superare il Porcellum, se con una semplice leggina che cancelli la riforma del 2005 e riporti in vita il Mattarellum di dodici anni prima (come avrebbero voluto i tanti cittadini che avevano firmato le proposte referendarie del comitato Morrone-Parisi-Castagnetti, poi bocciate dalla Corte costituzionale) o escogitando un’altra soluzione, come il doppio turno di coalizione proposto in questi giorni da Stefano Ceccanti (e da Luciano Violante) è presto per dirlo.

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento