•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 9 settembre, 2013

articolo scritto da:

Ignazio Marino tra conti che non tornano e ipotesi olimpiche

I quindici Municipi di Roma lanciano l’allarme: mancano le risorse, a rischio manutenzione stradale, edilizia scolastica, servizi sociali. E il sindaco Ignazio Marino ammette che la situazione finanziaria del Campidoglio è difficile. Nel frattempo torna l’ipotesi che Roma possa candidarsi a ospitare i Giochi Olimpici.

La scorsa settimana era circolata un’indiscrezione: ottocento milioni di euro, sarebbe questa la cifra che spingerebbe in rosso i conti di Roma Capitale. I numero forse non saranno quelli, ma il sindaco Marino riconosce che il quadro generale è complesso. “Di fronte a noi abbiamo la sfida di un bilancio che purtroppo è preoccupante” ha dichiarato il primo cittadino, aggiungendo che “con l’aiuto, la collaborazione e l’intelligenza degli assessori e la condivisione dei problemi con il governo del Paese riusciremo a rilanciare la città”. I percorsi da seguire in sostanza sono due: Palazzo Chigi deve dare una mano e occorre mettere mano alle spese.

Il sindaco di Roma Ignazio Marino

Il sindaco di Roma Ignazio Marino

Ignazio Marino chiederà aiuto direttamente al premier Enrico Letta: dal governo centrale potrebbero arrivare alcune centinaia di milioni di euro per dare ossigeno alle casse capitoline e consentire all’amministrazione di licenziare il bilancio entro i tempi stabiliti, scongiurando così lo spettro di un commissariamento.

Sentiero numero due: risparmiare ovunque possibile, dai piccoli interventi alle grandi opere. E qui le esigenze di bilancio potrebbero intrecciarsi con la stretta attualità. Il Campidoglio ha smentito di avere nel cassetto un progetto di percorso alternativo per la Metro C: ad anticiparlo era stato il consigliere Pd Athos de Luca. La modifica della linea avrebbe salvaguardato l’area del Colosseo e avrebbe fatto risparmiare fior di quattrini: ma non c’è nulla di vero, ha precisato l’Ufficio stampa del Campidoglio. Smentita a parte, la questione resta aperta: “È da mesi che, alla luce dei costi stratosferici, dei tempi indefiniti e della tutela del Colosseo, poniamo l’urgenza di rivedere il vecchio progetto metro C“, ricorda in una nota Athos De Luca.

Intanto, però, le urgenze si rincorrono. I quindici minisindaci cittadini, tutti di centrosinistra, senza giri di parole chiedono aiuto al Campidoglio. Il bilancio di previsione per il 2013 non è stato ancora approvato, costringendo i presidenti dei municipi a navigare a vista con risorse insufficienti – una situazione che peraltro s’era già verificata nel corso del quinquennio targato Alemanno.

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento