•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 26 settembre, 2013

articolo scritto da:

Le dimissioni di massa del Pdl

Le dimissioni di massa del Pdl

La rassegna stampa odierna apre con la minaccia di dimissioni di massa dei parlamentari Pdl qualora la Giunta per l’Immunità decidesse di votare a favore della decadenza di Silvio Berlusconi da senatore. La decisione è stata presa ieri per acclamazione durante la riunione dei gruppi parlamentari del Pdl presenti davanti al Cavaliere che ha dichiarato di non voler mollare. “C’è un’azione eversiva che stravolge lo Stato di diritto, la democrazia non c’è più. L’ideologia della sinistra è criminale”.

Il Corriere titola “Irresponsabilità” e rivela “Letta sente Alfano: potrei anche lasciare”. Anche per La Stampa la decisione del Pdl sarebbe una “scelta di irresponsabilità istituzionale”. Repubblica scrive “La scelta della disperazione”. L’Unità titola “Berlusconi dichiara guerra”. Il Giornale annuncia “Forza Italia apre la crisi. Si dimettono tutti. I sospetti del Cavaliere su Letta e Napolitano”. Il Fatto Quotidiano “La sedizione del Caimano per non finire in galera” e “I peones smarriti: Ha paura dell’arresto, ci trascina con lui”. Il Manifesto commenta “Il ricatto disperato di un leader in decadenza”. Il Mattino “Se il conflitto supera il punto di non ritorno”. Il Secolo XIX commenta “Una spallata politica per svuotare l’aula ma la strada è tortuosa”. Il Tempo “Letta speaks, Roma trema”. Libero titola “Dimissioni di massa, oddio qui cade tutto”. Europa “Il Pdl rifiuta il patto di Letta per il 2014”.

corriere giornale unita

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

Lascia un commento