•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 29 ottobre, 2011

articolo scritto da:

Renzi alla Leopolda – Il “Big Bang” minuto per minuto [29/10/2011]

leopoldaBenvenuti alla seconda parte della nostra diretta dalla stazione Leopolda di Firenze! Oggi, 29 ottobre 2011, qui alla Leopolda il “Big Bang” registrerà interventi in tutto l’arco della giornata. Sono previsti tra l’altro gli attesi contributi dell’ex sindaco di Torino di Sergio Chiamparino, vero e proprio idolo per Renzi, e Arturo Parisi, l’esponente politico del Pd più critico nei confronti del segretario Bersani. Ma sono previsti anche interventi a sopresa e le tanto annunciate novità del primo cittadino di Firenze. Una lunga giornata di politica, che siamo qui per raccontarvi nei dettagli con questa diretta.

8.58 noi siamo pronti per iniziare la diretta dalla Leopolda. Mentre ci sistemamo sui video wall va la sigla del Big bang.

9.07 l’inizio della seconda giornata era previsto per le 9, ma qui ancora c’è poca gente. Del resto, come recita il profilo twitter di Matteo Renzi “noi siamo qui. Ma ancora mi sa che c’è molta gente in albergo…”.

9.12 Intanto possiamo segnalarvi una contestazione fuori dalla stazione Leopolda da parte di Federazione della Sinistra che nel 2009 sostenne la candidatura di Valdo Spini a primo cittadino del capoluogo toscano.

leopolda

9.15 Sempre fuori dalla Leopolda da segnalare un altro sit-in in da parte dell’Associazione Vita Indipendente e Associazione Toscana Paraplegici che contestano la recente pedonalizzazione del centro storico fiorentino.

9.19 Mentre la sala stampa pian piano tende a riempirsi gli schermi della Leopolda trasmettono il video ufficiale della manifestazione accompagnato dalla canzone di Jovanotti “Il più grande spettacolo dopo il Big Bang”.

[ad]9.22 Si tratta di un video molto emozionante che comprende un montaggio di varie immaggini storiche che nel bene o nel male hanno formato una generazione e hanno segnato gli ultimi 40 anni.

9.25 Falcone e Borsellino, l’uomo sulla luna, Ayrton Senna, Saddam Hussein, Piazza Tienammen e molti altri eventi sono i protagonisti di questo montaggio che impazza alla stazione Leopolda.

9.27 Prende la parola Renzi: fra cinque minuti si inizia. Il ritardo “politico” durerà dunque poco più di 30 minuti.

9.32  Interessante notare come nella canzone di Jovanotti sia citato l’ex segretario alla difesa americano ed ex presidente della Fprd Roberto McNamara!

9.34 Inizia la seconda giornata! Subito Renzi da la parola ad un suo grande supporter: il presidente del consiglio regionale dell’Emilia-Romagna Matteo Richetti (classe ’74).

9.37 L’intervento di Richetti punta molto sulla matematica: il consigliere regionale di Sassuolo è infatti diventato celebre per la sua battaglia contro gli sprechi e i costi della politica. Richetti dunque fa una proporzione tra i costi delle assemblee regionali e quella nazionale.

9.39 Significativa la frase conclusiva di Richetti: “Speravo di trovare il lambrusco, mi son dovuto accontentare dell’acqua”.

9.42 Renzi, citando X-Factor, passa la parola a Manuela Guerra, che parla del rinnovo della classe dirigente e delle politiche per le nuove generazioni.

9.41 Manuela Guerra cita Steve Jobs e l’importanza di partire tutti da eguali punti di partenza.

9.43 Immancabile il “boato” del Big Bang che interrompe la guerra, dopo la puntualità svizzera dell’intervento di Richetti.

9.45 Ora la parola passa al sindaco di un comune di 120 abitanti. Insomma, una megalopoli. Il sindaco Bigotti è alle prese però con un “gong” impazzito che non rispetta minimamente i cinque minuti stabiliti.

9.47 Bigotti dichiara di “essere un imprenditore. E non vivo di politica”. Una frase neutra che però ricorda un protagonista della vita politica italiana, che però non si è mai candidato a sindaco (casomai al consiglio comunale di Milano e Napoli)…

9.49 Per Bigotti non bisogna eliminare la realtà dei piccoli comuni ma gli sprechi della politica. Renzi approfitta dello stop all’intervento per leggere commenti su Twitter.

9.51 Tocca ora ad un’imprenditrice, Irene Solari. Parla di accesso al credito e dell’industria italiana, potenzialmente molto forte. Ma il popolo della Leopolda non sembra mattiniero come quello delle partite Iva…

[ad]9.52 Intanto è arrivato alla Leopolda il sindaco di Reggio nell’Emilia e presidente dell’Anci Graziano Delrio che a quanto pare è giunto per sostenere il collega Renzi.

9.57 Intanto qui si parla di massimi sistemi: la spesa pubblica prenda spunto da quella californiana…E’ quanto afferma De Angelis che propone l’abolizione delle provincie.

10.00 Presente in sala il presidente di Anci giovani Giacomo D’Arrigo mentre Renzi si appresta a presentare un nuovo intervento.

10.03 Renzi intanto annuncia la presenza alla Leopolda. dell’ex sindaco di Torino Sergio Chiamparino.

10.05 Il sindaco di Firenze ora passa la parola a Stefano Guernieri, papà di David Guernieri, un ragazzo ucciso da un pirata della strada, e si denunciano le lentezze del sistema giudiziario italiano.

 10.09 Intanto Renzi ha dato il lieto evento (per gli organizzatori): la manifestazione, dal punto di vista strettamente economico, chiuderà in attivo.

10.12 Tocca ora a Catia Bastioli, ricercatrice diventata imprenditrice. Una speranza di mobilità sociale e di dinamiso per un paese considerato da molti ingessato.

10.17 alle 12 è previsto l’intervento di Delrio. Intanto è stata intravista in sala la vicesegretaria del circolo Pd del rione Trastevere in Roma.

10.21 Renzi “fa il Rutelli” e parla non dell’ambientalismo del no ma di quello del fare.

10.24 La “presidenza” della Leopolda ricorda la posizione della convention in merito al condono e in merito alle energie alternative. Un parere negativo per il primo punto, positivo per il secondo. Si può dire di tutto, ma questa non è certo un’argomentazione di destra..

10.28 Parla ora Daniele Bosone, senatore e presidente della provincia di Pavia…Matteo, ma i doppi incarichi!

10.32 Renzi legge un messaggio di un informatico e di un utente che condanna gli interventi scritti e non a braccio. Ma ora tocca a Lucia ed Ezequiel.

10.33 I due ragazzi presentano una campagna per lo ius soli, sulla falsariga della Gran Bretagna pre-Thatcher. Una campagna che ha ottenuto il sostegno di molte organizzazione laiche e religiose.

10.37 I due ragazzi sono, come si evince in parte anche dal nome, italiani di seconda generazione. Ezequiel del resto ci sembra di averlo già intravisto nel corso di una puntata di “Centocinquata” di Bruno Vespa e Pippo Baudo.

10.45 Parla Davide Faraone che ricorda la figura di don Pino Puglisi.

10.47 “Il presidente del consiglio dovrebbe chiamarsi responsabile” afferma Maurizio Artale del quartiere Brancaccio di Palermo, luogo simbolo dell’antimafia.

[ad]10.53 Renzi elogia Zapatero e il suo passo indietro. Viene mandato in onda il video in cui il primo ministro spagnolo annuncia la sua non ricandidatura.

10.56Clamoroso alla Leopolda: arriva Pippo Civati!

10.59 Civati: “La mia non è una provocazione. Sono qui per ascoltare e del resto non posso rinnegare il metodo Leopolda. Renzi? Spero si candidi e dia vita ad una sfida alla francese.

11.03 Tocca ora alla iena Pif, che ebbe modo di intervistare Renzi nel corso di un programma di Mtv. In quell’occasione Renzi ebbe modo di raccontare il suo primo incontro con Berlusconi nel 2004, il giorno della convention fiorentina convocata da Maurizio Scelli.

11.06 Secondo Pif per scegliere e selezionare una classe politica non dovrebbe servire la magistratura ma basterebbe “il buon senso della mamma”.

11.10 Renzi manda in onda l’intervento di Obama fatto a seguito della tragedia di gennaio a Tucson. Un invito a puntare sulla democrazia, a non rassegnarsi al cinismo e a realizzare e non deludere le aspettative dei bambini.

11.13 Parla Chiamparino: la cosa bella di questa kermesse è che non c’è alcun vincolo di corrente. “Non si può andare a votare con questa legge elettorale”, afferma l’ex sindaco di Torino.

11.16 “Se non allarghiamo il nostro consenso sociale per il centrosinistra possiamo pure vincere le elezioni. Ma non saremo mai in grado di governare” afferma Chiamparino. “La lettera della Bce ci consente di sviluppare una politica all’insegna dell’equità sociale”.

11.19 Per Chiamparino il mercato del lavoro in Italia non è sufficiente per le nostre aspettative e per gli standard di crescita. Del resto “lo ricordava Giorgio Ruffolo nel 1975”.

11.21 “E’ più di sinistra controllare le nomine nelle aziende pubbliche o vendere una quota per costruire più ospedali e asili nido?” Questa la domanda retorica che pone l’ex sindaco alla platea della Leopolda.

11.23 Standing ovation per Chiamparino che conclude affermando “si può dare un contributo anche senza essere il sindaco o il numero uno. Sono a disposizione”.

11.25 Renzi manda in onda l’affermazione di Calderoli in quell’epica puntata di Matrix in cui definì “una porcata” la nuova legge elettorale. Poi passa la parola a Graziano Delrio dopo aver annunciato la presenza in sala di Arturo Parisi”.

11.28Prende la parola di Delrio che cita Annah Harendt e la necessità dell’azione. Intanto in sala spicca la presenza dell’ex calciatore del Milan e della Nazionale Billy Costacurta.

11.31 Delrio elogia le caratteristiche civiche della sua città nel cuore della rossa Emilia.

 11.33 Parla ora Riccardo Bonaccina, presidente della società editoriale “Vita”. Una società che ha puntato molto su questa kermesse fiorentina.

11.37 Intanto fra poco tocca a Riccardo Luna di “Repubblica”, ex direttore del “Romanista”. Tutta la serie A è rappresentata.

11.41 Delrio in sala stampa: “stupito più dalle assenze che dalle presenza degli esponenti del Pd”.

11.48 Tocca a Giulia Innocenzi che inizia affermando “se fossi premier vorrei esserlo assieme ad altri, ad una comunità”.

11.50 Giulia Innocenzi lancia la proposta di fare i Consigli dei Ministri in streaming e fare le leggi su modello Wikipedia, in modo che tutti possano dare i loro suggerimenti.

11.57 Sergio Staino avvistato alla Leopolda.

12.00 Dario Franceschini dichiara su Twitter: “Dalla Leopolda arrivano energie e idee che arricchiscono il PD. Si può non condividerle, ma come si fa ad averne paura?”

[ad]12.15 Tocca ad Arturo Parisi: “Alla Leopolda si parla di futuro”.

12.24 Primarie aperte, libera, che consentano al popolo di centrosinistra di decidere programma e leadership.

12.26 Intanto è stato intravisto alla Leopolda il giornalista David Parenzo. La chiamiamo un’ambulanza?

12.29 Parisi: bisogna vigilare, sulle primarie. Se non si decide subito rischiamo di girarci e trovare tutto già passato.

12.32 Molti applausi per l’intervento di Parisi che conclude con un laconico: “è molto difficile, ma possiamo farcela”.

12.35 Alla fine dell’intervento di Parisi la presidenza da le istruzioni per il pranzo. Una serie di informazioni che attendevamo con ansia da stamattina alle 9…

12.39 Molti uomini Mediaset oggi alla Leopolda: a breve dovrebbe intervenire il produttore televisivo Giorgio Gori, marito di Cristina Parodi. E quindi cognato di di Fabio Caressa. Andiamo a Firenze amici…

12.45 Un relatore prende di mira gli acquisti di Maserati da parte del dicastero della difesa: “ma girassero con il carro armato!”.

12.49 Ora tocca ad Ermete Realacci che invita ad una presa di responsabilità collettiva per comprendere la reale portata di questa crisi.

12.53 Rumorio nei corridoi: cosa ci riserverà il costoso pranzo (15 euro) di oggi? Oggi tutte le signore chic della Leopolda non parlano che dalla serata di oggi a Palazzo Pitti per il party convocato per brindare al restauro della pala di san Francesco di Sales.

13.00 Il “regista di regime” Fausto Brizzi ha realizzato un video con il meglio della giornata di ieri. Un video che Renzi ha proprio lanciato ora.

13.30 Parte la pausa pranzo. Anche noi, con moderazione, ci apprestiamo ad assaltare il buffet. Ci sentiamo verso le 14,30.

14.35 Rieccoci! I numerosi presenti nella stazione Leopolda si stanno ancora beando ravioli, pappa col pomodoro e opulente mozzarelline. E quindi la convention non è ancora iniziata. Ma pare che proprio in questo momento stia avvenendo un intenso colloquio tra Renzi e “l’imbucato” Civati.

14.40 Un novello incontro di Teano? Un modo per scongiurare una dicotomia alla D’Alema vs Veltroni? Cosa si diranno i due ex rottamatori?

14.43 Parla Civati dal palco: il Partito deve stare dappertutto. Dare un messaggio di unità. Qui mi sento a casa. Portiamo una nuova generazione alla guida del paese.

14.47 Intervento breve da parte di Civati che si limita a portare un saluto alla Leopolda. Applausi ma anche qualche fischio poco prima del suo intervento.

Nota di colore: prendiamo atto che un tempo nelle sale stampa c’era Montanelli con la macchina da scrivere. Ora ci siamo noi come dei fessi su Twitter. O tempora, o mores.

15.01 E‘ il turno di Stefano Pisani, eletto sindaco di Pollica alle scorse comunali al posto dello scomparso Angelo Vassallo. Quando la bella politica resiste alle asprezze della vita.

15.06 Giunge alla Leopolda anche Matteo Mecacci, deputato radicale eletto nelle liste del Pd.

15.15 Applausi scroscianti per una consigliere comunale di Firenze che chiede: “Il prossimo governo di centrosinistra non dovrà avere gli stessi nomi del 1996 e del 2006”.

15.20 Parla Ilaria, giovane studentessa che chiede di uscire “dal dibattito ideologico nella pubblicazione amministrazione”.

15.25 Secondo indiscrezioni carpite fuori dalla stazione Leopolda, Civati avrebbe dichiarato: “Renzi e Zingaretti mentono a se stessi e agli altri: entrambi dicono di non volersi candidare e indicano qualcun’altro. Ma non sono le loro reali intenzioni”. Espediente retorico?

Piccoli rottamatori crescono: a fianco della sala principale della Leopolda è stata allestita una simpatica area giochi in cui i genitori possono accompagnare i loro piccoli figli, che giustamente non sono appassionati al dibattito sui rottamatori.

15.43 Stoccatina di Renzi a Sergio D’Antoni che aveva criticato la kermesse perchè non aperta alle istanze meridionali. “Abbiamo aperto la manifestazione con Davide Faraone, che come è noto è un esponente dell’Alto Adige…”.

[ad]15.46Prendiamo atto che sembra che oggi la politica si sia ridotta ad una gara di top tweet.

15.50 Al microfono Lorenza Bonaccorsi, ex anima del comitato per Rutelli sindaco nel 2008.

15.51 Appena passato in sala stampa il senatore del Pd Andrea Marcucci, che in mattinata era intervenuto alla convention parlando di beni e attività culturali.

15.52 Doppia citazione della Bonaccorsi che c’entra il suo intervento su “inglese, inglese, inglese”. Ricorda sia la regole delle tre I della campagna elettorale di Berlusconi nel 2001 sia lo slogan di Tony Blair del 1997 “istruzione, istruzione, istruzione”.

15.54 Sempre Lorenza Bonaccarsi legge un messaggio online di un ragazzo di 15 anni che sta seguendo la diretta della Leopolda via internet. Ed evidenzia la giovane età del ragazzo che già “si interessa di politica!”. Inutile dire che la delegazione del TermometroPolitico non si è per nulla stupita di questa notizia nè tantomeno considera uno scoop il caso che un 15enne conosca già i risultati elettorali del Partito Umanista alle regionali lombarde del 2000.

15.58 Renzi lancia un video in cui Corrado Guzzanti imita Fausto Bertinotti. Ci si chiede dunque come mai la sinistra radicale tende a dividersi sempre.

16.01 Il video di Guzzanti ci porta a riproporre una storica campagna del Termometro Politico a proposito di una vecchia imitazione di Guzzanti cancellata da qualsiasi sito e qualsiasi archivio: Che fine ha fatto l’imitazione di Mariotto Segni?!?

16.12 Domani è previsto un “intervento a sorpresa” qui alla Leopolda. Chi sarà mai il personaggio misterioso?

16.20 Interviene Giangi Milesi del Cesvi ed è il primo a parlare di sussidiarietà.

16.24 Patrizia Prestipino, assessore alle politiche per il turismo e allo sport della Provincia di Roma e autrice del libro “Il cuore nel palazzo”, interviene alla Leopolda! E cita l’articolo 49 della Costituzione. Sull’importanza dei partiti.

16.28 L’ex presidente dell’XII° Municipio di Roma parla anche di banda larga e critica un partito nuovo ma con “gli stessi abitanti di sempre a livello dirigenziale”.

16.34 E’ giunto alla Leopolda lo scrittore Premio Strega Edoardo Nesi. Intanto è finito il caffè nella sala stampa. Confidiamo nel succo d’ananas.

16.39 Fausto Brizzi sale in presidenza. Si cercano under25 disposti ad intervenire a braccio sul palco.z

16.44 Alle ore 17 prevista in sala stampa la conferenza stampa di Matteo Renzi.

16.49 E’ il momento dell’ex assessore all’ambiente del primo municipio di Roma Francesca Santolini. Un contributo ecologista alla Leopolda.

17.07 Essendo un momento morto, facciamo qualche conticino: la manifestazione alla Leopolda è costato complessivamente 106.000 euro, così ripartiti: 21.000 per l’affitto dell’ex stazione, 15.000 per il wi-fi, 12.000 per l’audio, 5.000 per l’arredo, 18.000 per il catering, 4.000 per la cartellonistica, 5.000 per lo streaming, 10.000 per il merchandising. Finora gli incassi (manca ancora la giornata di domani) sono stati 97.500 euro, di cui 50.000 raccolti nel corso di una cena di beneficenza tenutasi il 30 settembre (o questa cena costava tantissimo o c’era davvero tanta gente, ma immaginiamo si tratti della prima ipotesi).

17.15 Matteo Renzi in Conferenza stampa fa il vago su una sua possibile candidatura a Premier. Pochi i riferimenti  alla questione generazionele: che l’era dei rottamatori duri e puri si sia conclusa?

17.20 Renzi dice che uno dei problemi di questo Governo è il fatto che sia in piedi grazie a Scilipoti.

17.24  A chi chiede a Renzi se ha concluso un accordo con Montezemolo, il Sindaco di Firenze risponde di sì, precisando però che si tratta di un accordo per far girare delle Ferrari a Firenze domani (che simpaticone!).

17.38 Continuano gli interventi. ma prima un video con Crozza che imita Renzi a ItaliaLand. Ma non starà accentrando un po’ troppo?

17. 45 Ma oramai l’attenzione sfuma: si discute col collega di Vita delle mosse più azzeccate per il Fantacalcio di questa settimana.

17.49 Ora tocca alla senatrice Silvia Della Monica che sembra difendere le scelte del sindaco fiorentino. Ricordiamo che si tratta del primo pm ad indagare sul mostro di Firenze (un ringraziamento a Tommaso Labate del Riformista per la notifica).

17.55 Tocca al premio Strega Edoardo Nesi che cita il concetto nixoniano di “maggioranza silenziosa”.

18.04 Tantissimi applausi per l’intervento di Nesi. Nessuna parentela col mitico Nerio Nesi, ex presidente della Bnl, deputato del PdCI, e candidato alla presidenza della regione Lombardia nel 2000. Noinchè iscritto alla Dc, al Psi, al Prc, Pdci e Sdi.

18.11 “Ma se il premier fosse Matteo Renzi voi vi fidereste?” afferma un relatore dal palco. “Nooo!”, esclama per primo il primo cittadino.

[ad]18.13 Parla ora Michela Marzano, docente di filosofia in Francia e nota probabilmente ai più come editorialista di Repubblica.

18.18 Sono quasi le sei e mezza. E la redazione oramai presta più attenzione alla scelta del ristorante per stasera che ad altro.

18.24 Polemica Sabina Guzzanti-Matteo Renzi. Scrive la comica sul suo profilo di Twitter: “Il pezzo di Corrado-Bertinotti da Renzi e’ stato usato senza chiedere. Nn e’ un loro supporter Corrado”.

18.29Inizia l’intervento Peter Kruger, esperto di internet e nuovi media.

18.30 Intanto il Termometro Politico raggiunge fra mezz’ora le 10 ore di diretta qui dalla stazione Leopolda di Firenze!

18.32 Kruger analizza l’importanza della rete e della banda larga in questo periodo storico. Sopratutto dal punto di vista comunicativo.

18.33Intravisto in sala il deputato Pd Salvatore Vassallo, fedelissimo di Veltroni.

18.36 Ecco che interviene una vera e propria star: Elena Farinelli, autrice del blog “I amo Firenze”. La Farinelli è una nota scrittrice di recensioni sul sito “Due Spaghi”. Senz’altro verrà interrogata su un buon ristorante per la serata.

18.44 Fausto Brizzi ci illumina con la sua idea di cinema. Citazinin d’antan.

18,47 Clamoroso alla Leopolda! Spunta il vice-sindaco di Firenze (allora esiste!) Dario Nardella a cui, almeno così dice, è stato attribuito la delega al judo!

18.59 Già che ci siamo ne approfittiamo per dare i risultati dei primi tempi dei primi due anticipi di serie A:  Roma-Milan 1-2, Catania-Napoli 1-1.

19.01 Renzi ha dichiarato: “Non scalcio nessuno. Non sono un asino”. Abbiamo la prima notizia: non rifonderà i Democratici.

19.18 Intanto è stato trovato il misterioso video con l’imitazione guzzantiana di Mariotto Segni! Un grazie ai nostri supporter su Twitter!

19.22 “Io non voglio fare il presidente del consiglio dei ministri. Quello lo devi fare tu, Matteo”. Strana risatina del sindaco fiorentino.

19.33 E’ il momento della liceale…ma non è Gloria Guida, sporcaccioni. La giovane, Laura Sparavigna, si chiede se ha ancora un senso militare in una giovanile di partito. E chiede un nuovo pensiero studentesco e una rinnovata visione del mondo.

20.00 Sono le otto…e tutto va bene…e parla Giacomo D’Arrigo di Anci Giovani.

20.04 Qui la serata si avvicina alla conclusione. Renzi, che oggi di fatto ha perso un giorno di lavoro, non sembra risentire delle 10 ore di iniziativa.

20.29  Ora parla Bettarini, sindaco di Borgo San Lorenzo. Sarà il novantaquattresimo sindaco che interviene oggi.

22.38 Colonna sonora di Jovanotti. Non è mai stato citato Berlusconi…non vi ricorda qualcuno?

22.58“A oggi ha fatto polemiche rispondiamo che la politica è una cosa bella” conclude il sindaco di Firenze.

Abbiamo superato ampiamente le 12 ore di diretta. Tante, ma solo la metà dello storico discorso di Strom Thurmond. Speriamo sia stato un servizio utile. Almeno di vostro gradimento. Se non lo è stato, credetelo: non lo si è fatto apposta.

Ci sentiamo domani alle 9,30 per la giornata conclusiva. Adesso la movida fiorentina ci attende. Dopotutto, domani è un altro giorno.

PER SEGUIRE TUTTE LE NOSTRE DIRETTE DIVENTA FAN SU FACEBOOK

 

|||||||| PREMI F5 O CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA PAGINA E SEGUIRE LA DIRETTA  ||||||||

 

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

Donnie Trumpo

Donnie Trumpo

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

4 Commenti

  1. Renzo Renzi ha scritto:

    vi sto raggiungendo

  2. Termometro Politico ha scritto:

    chi di voi verrà alla Leopolda oggi?

  3. Roberto Putano ha scritto:

    ci mancava il Renzi…opportunista come pochi che degli ideali della sinistra non ha tenuto niente…praticamente un berlusconi rosso

  4. Pingback: Matteo Renzi, Pippo Civati, le 100 proposte, Brunetta, Giorgio Gori e Uan di Bim Bum Bam – Storia incompleta dei rottamatori #2 « eulerCM

Lascia un commento