•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 9 ottobre, 2013

articolo scritto da:

Mauro (Scelta Civica) “Per le europee è necessaria lista con matrice liberale”

Mario Mauro non vuole il rimpasto di governo

I recenti smottamenti nel Pdl e le manovre centriste sembrano essere il preludio alla nascita di un nuovo soggetto politico popolare di stampo italiano. Ne è convinto il ministro della Difesa ed esponente di Scelta Civica, Mario Mauro che espone la sua idea ai microfoni di Radio Anch’io. “Finiscano gli indugi: ci vuole una lista per le elezioni europee che metta insieme tutti colori che con matrice popolare e con sensibilità liberale e riformatrice, vogliono aiutare non solo l’Italia ma l’intera Europa a venir fuori dal guado della crisi”.

Ministro della Difesa, Mario Mauro

Ministro della Difesa, Mario Mauro

Per Mauro “chi si riconosce nella esperienza e nella sensibilità popolare, liberale, riformatrice, in una famiglia come il partito popolare europeo incentrata sull’economia sociale di mercato e sulla centralità della persona nella costruzione di un sistema politico, non deve più indugiare: ci vuole una lista per le elezioni europee”. Il ministro ha poi condannato le accuse rivolte a Napolitano per il suo messaggio sulle carceri, ritenuto dai grillini, una mossa per salvare Berlusconi. “Sono sbigottito e allibito per le accuse che si voglia favorire il Cavaliere”.  “Amnistia e indulto – aggiunge –  non sono alternative alla giustizia ma sono un modo di essere della giustizia, e quindi un Parlamento che si rende conto di questo e che faccia questo sarebbe un Parlamento più forte e più generoso per un Paese migliore

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

Lascia un commento