•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 14 ottobre, 2013

articolo scritto da:

Serie A basket: la prima giornata

E’ partita la Serie A di basket con la prima giornata che ha già regalato qualche sorpresa.

Ecco i risultati:

Cimberio Varese – GrissinBon Reggio Emilia               83-64

Enel Brindisi – EA7 Emporio Armani Milano                  88-80

Granarolo Bologna – Banco di Sardegna Sassari            98-88

Montepaschi Siena – Vanoli Cremona                          97-82

Pallacanestro Cantù – Giorgio Tesi Group Pistoia          87-77

Pasta Reggia Caserta – Umana Reyer Venezia              84-65

Sidigas Avellino – Victoria Libertas Pesaro                    77-80

Sutor Montegranaro – Acea Roma                                75-78

 

Varese – Reggio Emilia

Una Reggio dai due volti ha provato senza successo ad espugnare Masnago. Gran inizio per gli emiliani, che grazie al terzetto Bell-White-Cinciarini sembravano poter fare la voce grossa su una Varese ancora reduce dalla bruciante sconfitta in Supercoppa per mano della Montepaschi. Il secondo quarto si è chiuso così, con un 33-41 in favore dei reggiani. Al rientro dagli spogliatoi però, Varese ha ricucito lo strappo in un amen e sul finire del terzo quarto ha messo la testa avanti. Nell’ultimo a Reggio non è bastata la doppia doppia di un James White non ancora ai suoi livelli, mentre Varese volava sulle ali di Polonara e capitan Ere. (23 Ere, 13 Polonara; 10 White, Cinciarini e Bell)

 

Cantù – Pistoia

E’ durata due quarti la resistenza di Pistoia contro Cantù. Non è bastato il ventello dell’ex Teramo Wanamaker per avere la meglio su una Cantù che nel secondo tempo è scappata via senza farsi più raggiungere. Buona la prova di Aradori con 15 punti e superba quella di Ragland con 25 punti, 6/8 da tre, 7 assist e 31 di valutazione. Per Pistoia: 20 di Wanamaker e 19 per Gibson.

 

Brindisi – Milano

Sicuramente il colpo di questa giornata lo mette a segno l’Enel Brindisi. I pugliesi con una prova di squadra battono in casa a sorpresa una Armani ancora indietro di condizione e coesione, che non ha avuto niente da un Jerrells da 0/6 e un Haynes da 2 punti in 16 minuti. Solo Langford con 29 punti e 7 rimbalzi insieme al neo arrivato Moss ha tenuto in linea di galleggiamento una Milano dalla quale ci si aspetta molto di più soprattutto difensivamente. La prima è andata, ora aspettiamo e vediamo se coach Banchi riuscirà a dare la sua impronta a questa squadra.

Grande serata per Brindisi

Grande serata per Brindisi

 

Avellino – Pesaro

Altra sorpresa di giornata ad Avellino, dove una grintosa e determinata Pesaro infligge la prima sconfitta stagionale alla banda Vitucci al ritorno sulla panchina irpina. Partita condotta per un tempo da Pesaro che si è fatta riacciuffare e passare nel terzo quarto dai padroni di casa dell’ex Cavaliero. Quarto periodo in cui Pesaro rimette la partita sui suoi binari e vince meritatamente. (18 Hayes, 15 Thomas 12 Richarson; 18 Trasolini, 16 Musso).

 

Siena – Cremona

Un quarto e mezzo è bastato a Siena per aver ragione su Cremona, partita col piglio giusto e ben disposta da coach Gresta. Troppa però la differenza di valori in campo. Gli uomini di Crespi con il loro gioco corale e una difesa attenta hanno gestito una partita non semplice e ruotato tutti i giocatori. Gran prova per Kim English autore di 22 punti, 5/7 da due e 4/8 da tre e Josh Carter con 18 punti e 4/6 da 3. Per Cremona 25 per Jason Rich e 17 per Spralja.

Buona la prima per Siena

Buona la prima per Siena

 

Montegranaro  – Roma

Partita combattuta quella tra Sutor e Acea. La vittoria romana è arrivata solo nel finale, grazie al gran ritorno in Italia dell’ex Sassari Hosley, da capitan Goss oltre che al buon esordio di Mbakwe. Da registrare anche il ritorno in maglia Roma dopo 6 anni per Alex Righetti, gran tiratore, e l’altro esordio con la maglia dell’Acea per il neo acquisto Ignerski. Per Montegranaro buona prova di Josh Mayo con 21 punti e Sakic con 18 punti e 7 rimbalzi.

 

Caserta – Venezia

Una Venezia tutta da registrare cade al PalaMaggiò in una partita senza storia. Caserta sempre avanti, con un divario che già a fine secondo quarto è di quasi 20 lunghezze. Ai soli 3 uomini in doppia cifra per i veneziani, rispondono i 17 punti di Cameron Moore, i 15 di Chris Roberts ed i 10 di Jeff Brooks. Ottimo esordio per il giovane Michele Vitali con 11 punti in 28 minuti partendo titolare. A Venezia manca ancora la chimica di squadra, e dovrà sicuramente sfruttare di più e meglio la solidità di Andrè Smith unita al talento di Donell Taylor, assente ingiustificato.

 

Bologna – Sassari

Chiudiamo con l’ultima sorpresa di giornata, la sconfitta dei sardi a Bologna lascerà più di qualche pensiero a coach Sacchetti. Partita frizzante e godibilissima, con le due squadre che giocano a ritmi forsennati ed attacchi che hanno la meglio sulle difese. Un susseguirsi di sorpassi e controsorpassi con Sassari avanti con margine a metà partita, che si è vista raggiungere nel terzo quarto e passare con merito da una Bologna letteralmente trascinata dai 19 punti di Matt Walsh e da super Hardy, con 24, che l’han messa in cassaforte. Per Sassari non sono bastati i lampi dei cugini Diener da 35 punti in coppia insieme ad un buon Brian Sacchetti da 16 punti. Se i sassaresi vorranno fare molta strada in questo campionato, sicuramente dovranno pensare non solo a segnare un punto più degli altri, ma anche e soprattutto a difendere. Coach Sacchetti saprà evolvere la sua idea di corri e tira unendoci anche quella cosa che chiamano difesa?! Ai posteri l’ardua sentenza.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

0 comments