•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 12 novembre, 2013

articolo scritto da:

L’altolà di Fassina: “No a terapie shock”

il ritorno dei giovani turchi

 

E’ irricevibile la richiesta di una terapia shock. Nessun governo nazionale può farla”. A dichiararlo e niente di meno che il vice ministro dell’economia, Stefano Fassina (Pd). La legge di stabilità 2014 non rimetterà a posto completamente la situazione dell’economia reale, anche perché bisogna tener conto dei vincoli di finanza pubblica e delle politiche economiche dell’eurozona: sono impegni troppo stretti.

Fassina, oggi presente in Commissione Bilancio del Senato, ha parlato ai giornalisti dello stretto legame tra rilancio economico di un singolo stato dell’Ue e la politica economica dell’Unione: “nessuna economia nazionale può avere una crescita in grado di recuperare occupazione senza correggere radicalmente la politica dell’Eurozona. La rotta va rivista”.

Punzecchiato sulla ‘no tax area’, ovvero sulla modifica della normativa riguardo l’esenzione fiscale per i redditi fino a 12.000 euro, il vice ministro ha dichiarato “valuteremo gli emendamenti; oggi non ne abbiamo parlato”. Sull’Irpef, invece, ha affermato di essere disponibile, come il governo, “a fare miglioramenti sulla legge di stabilità, in particolare sull’Irpef, per irrobustire il potere d’acquisto delle famiglie più in difficoltà”.

Il bilancio sulla Legge di Stabilità è comunque positivo sia per gli inquilini di via XX settembre che per il Governo. Inoltre la legge deve passare al vaglio degli innumerevoli emendamenti presentati in Parlamento. Il margine di miglioramento, richiesto dalla Confcommercio ieri, dalla Cgia nei giorni passati come dai sindacati, c’è. E lo stesso Fassina ricorda che “è la prima volta in 12 anni che viene fatta una manovra anticiclica, con un indebitamento programmatico che è maggiore del tendenziale“.

 

Daniele Errera

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

10 Commenti

  1. Piazza Roberto ha scritto:

    1 altro buono ,solo a paroleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

  2. Moris Bonacini ha scritto:

    ora l’Europa trema

  3. Fabrizio Stier ha scritto:

    Va corretta! Bravoooooo! Si vede che è laureato… Ci potrebbe dire anche come? Quando?

  4. Luigi Maria Lozzi ha scritto:

    Sì a terapie tapioca!

  5. Claudia Lanci ha scritto:

    Cioè?

  6. Pennetta Arnaldo ha scritto:

    e se la politica dell’eurozona non si corregge?

  7. Pistidda Giuseppe ha scritto:

    vogliamo fatti non parole

  8. Gerardo Lisco ha scritto:

    fassina fino ad ora mi haideluso, spero per te che ti decida a mettere fuori gli attributi. dai se ti impegni sei bravo non ti buttare giù.

  9. Giulio Giliberti ha scritto:

    Caro Fassina, non potete contin uare. Riforma elettorale e voto.

  10. Mario Massimiliano Fornaro ha scritto:

    Chiedo rispettosamente al Dr. Fassina, economista, se conosce Adam Smith, John Maynard Keynes, il Nobel Krugman, la ME-MMT di Warren Mosler e Paolo Barnard e se sa cosa significherebbe per l’Italia il ritorno alla sovranità monetaria sfruttandola secondo Keynes (largo uso della moneta per investimenti, sussidi, opere pubbliche, etc.).

Lascia un commento