•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 14 novembre, 2013

articolo scritto da:

Sorpresa redditi, i dipendenti superano gli imprenditori

I dipendenti hanno un reddito più alto degli imprenditori. Possibile? Secondo i dati diffusi dal Dipartimento delle Finanze del ministero dell’Economia, sì. Infatti i soggetti con reddito da lavoro dipendente prevalente dichiarano un reddito medio di 20.680 euro mentre coloro che hanno un reddito di impresa prevalente dichiarano mediamente 20.469 euro.  I pensionati si fermano a 15.790 euro.

Cgia “Dati falsi” – Contestano i dati gli artigiani della Cgia di Mestre per bocca del segretario Giuseppe Bortolussi. “Ancora una volta assistiamo ad un uso distorto e tendenzioso delle statistiche del Dipartimento delle Finanze riferite ai redditi degli imprenditori e dei lavoratori autonomi. Non e’ assolutamente vero che questi ultimi dichiarano meno dei lavoratori dipendenti”. “La comparazione – sottolinea – non può essere fatta tra il reddito degli imprenditori e quello medio di un lavoratore dipendente. I redditi dei lavoratori dipendenti sono condizionati dagli stipendi di molte categorie lavorative che ne innalzano la media. I giudici, i manager pubblici e privati, i professori universitari, ad esempio, cosa hanno a che fare con un ipotetico lavoratore dipendente? Nulla, ma ne alzano la media retributiva. Pertanto, correttezza statistica vuole che il confronto tra il reddito dell’imprenditore sia comparato con quello del suo dipendente. Ebbene, se si realizza questo confronto si scopre che i redditi degli artigiani, dei commercianti e in generale dei piccoli imprenditori, che guidano oltre il 99% delle aziende italiane, sono mediamente superiori del 30-40% delle retribuzioni dei propri dipendenti.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

La colazione dei cavalieri

La colazione dei cavalieri

articolo scritto da: