•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 15 novembre, 2013

articolo scritto da:

Berlusconi rassicura “Forza Italia casa di tutti, se estremista sarò il primo ad andare via”

forza italia

“Forza Italia è la casa di tutti. Se rischiasse una deriva estremista, sarei io che l’ho fondata a non riconoscermi più in questo progetto. Chi non si riconosce più nei valori del nostro movimento è libero di andarsene”. Mette le cose in chiaro Silvio Berlusconi in un messaggio rivolto ai parlamentari del Pdl. E lo fa a 24 ore da un Consiglio Nazionale che sancirà il passaggio del Pdl a Forza Italia e forse, anche la probabile scissione con i governativi guidati da Alfano. Il Cavaliere questo lo sa per questo sottolinea “chi non si riconosce più nei valori del nostro movimento è libero di andarsene” aggiungendo inoltre che “le uniche firme che a me interessano sono quelle di milioni di donne e di uomini che hanno creduto e credono in noi”. Un messaggio quello del Cavaliere che non lascia spazio a dubbi. O con me o contro di me. Nessun riferimento alla durata del governo. Tutto fa presumere che la decisione di Berlusconi se continuare o meno l’esperienza delle larghe intese, arriverà il giorno del voto sulla sua decadenza.

forza italia

Di seguito il messaggio di Silvio Berlusconi

E’ il giorno in cui insieme sanciremo il ritorno a Forza Italia. E’ l’arrivo di un cammino che abbiamo deciso insieme nei mesi passati. Dietro di me, nella foto di famiglia, quel 19 settembre, meno di due mesi fa, mentre inauguravamo la nuova sede del partito, c’erano tutti i dirigenti del nostro grande movimento.

Questa è solo la prima tappa del cammino intrapreso. Da domani tutti dovremo impegnarci a rilanciare davvero il centro-destra italiano, la parte politica in cui si riconosce la maggioranza dei cittadini di questo Paese.

Dovremo lavorare insieme per rilanciare i valori profondi in cui crediamo, quelli che ci hanno tenuto insieme per venti difficili anni. L’efficienza coniugata con l’equità, la meritocrazia e la solidarietà, la giustizia e la libertà, insomma l’orgoglio di lavorare per un Paese diverso e migliore.

Nel mio ultimo video-messaggio ho invitato tutti gli italiani che condividono i nostri valori a scendere in campo con noi, convinto che questa sia davvero l’ultima chiamata, l’ultima chance prima che la nostra Italia precipiti nel baratro della crisi e della ingiustizia.

Ora vi chiedo: dopo lo spettacolo che la nostra classe dirigente ha offerto in queste ultimi giorni, perché un padre di famiglia, una donna, un giovane dovrebbe raccogliere questo appello. Perché i moderati italiani dovrebbero unirsi a noi, quando fossimo noi i primi a dividerci.

In questi giorni ho ascoltato le ragioni di tutti. Con la pazienza che tutti mi riconoscono ho cercato di trovare soluzioni che uniscano, spesso senza comprendere neppure le ragioni di una divisione.

Domani dal palco del Consiglio Nazionale ripeterò quello che ho già detto più e più volte, fino allo sfinimento. Forza Italia è la casa di tutti, di coloro che hanno contribuito a fondarla, di coloro che si sono spesi per farla crescere, di quelli che vi hanno aderito o decideranno, spero, di aderirvi nel prossimo futuro. E’ la casa di chi crede nella grande forza dei moderati italiani. E’ la casa di chi antepone l’amore all’odio, di chi non coltiva l’invidia e la maldicenza, di tutti coloro che all’egoismo e ai piccoli, talvolta meschini, interessi personali antepongono sempre il bene comune.

Su questi valori, venti anni fa, ho fondato Forza Italia. Non cambierò io, non cambierà Forza Italia. Se così non fosse, se Forza Italia diventasse qualcosa di diverso, di piccolo e meschino, se diventasse preda di una oligarchia, se rischiasse una deriva estremista, sarei io che l’ho fondata a non riconoscermi più in questo progetto. Domani dal palco ripeterò ancora una volta le ragioni per cui è indispensabile restare uniti e lottare insieme, noi moderati per unire i moderati.

Domani sarà l’occasione per confrontarci e discutere. Come si fa in ogni famiglia. Ognuno porterà le sue idee. Ognuno è chiamato a dare il proprio contributo al disegno comune. Con civiltà, senza pregiudizi, senza retro pensieri. 

Domani sarà il momento del confronto, davanti ai nostri elettori, perché a loro, ricordiamolo sempre, dobbiamo la nostra lealtà e a loro dobbiamo garantire il nostro impegno. Ho sentito parlare di raccolte di firme tra i nostri parlamentari: le uniche firme che a me interessano sono quelle di milioni di donne e di uomini che hanno creduto e credono in noi. E che nelle urne ci hanno concesso la loro fiducia.

E dopo aver parlato e ascoltato decideremo insieme il nostro futuro. Ognuno, dopo aver parlato ed ascoltato, sarà libero di fare le sue scelte. Ricordandosi della responsabilità che il voto di milioni di persone ci ha affidato e che a loro e solo a loro ognuno di noi è chiamato a rispondere del proprio operato.

Chi non si riconosce più nei valori del nostro movimento è libero di andarsene. Ma chi ancora ci crede ha il dovere di restare e combattere perché questi valori trionfino finalmente nel nostro Paese. Perché ora più che mai, in questo momento buio per l’economia e per la giustizia, ora più che mai tutti insieme dobbiamo difendere la nostra libertà, dobbiamo batterci con Forza Italia, perché siamo convinti che la difesa della libertà è la missione più alta,  più nobile e più entusiasmante che ci sia.

E’ questa la missione principale per poter costruire il nostro Paese come un Paese dove nessuno possa temere se va al Governo il suo avversario politico, un Paese dove lo Stato e le sue istituzioni siano sentite come la casa di tutti e non invece come un nemico, come un nemico che è in agguato, un Paese dove lo Stato attraverso lo strumento fiscale non espropri i cittadini dei risparmi e dei beni che con il loro lavoro e i loro sacrifici sono riusciti a conquistarsi, un Paese dove non ci siano giudici che usino i loro poteri per eliminare gli avversari politici.

Questa è la missione che ci siamo dati a partire dal 1994, la missione per cui siano scesi in campo, la missione per cui abbiamo lottato in questi venti anni sconfiggendo il pericolo di una definitiva presa del Governo da parte di una sinistra che non ha mai rinnegato la sua ideologia e la sua storia.

 


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

84 comments
Mimmo Ristori
Mimmo Ristori

Kui è il simbolo del vero estremismo da vent'anni, si cacci da solo!

Mario Amato
Mario Amato

forza italia casa di tutti, evasori,ladri, difesa rendite parassitarie,rapporti sessuali con minorenne (rubi nipote di mubarak)

Luisa Bacocchia
Luisa Bacocchia

ti ha scocciato più la casa sporca o l'h che non ho messo signor so tutto io

Paoletti Paolo
Paoletti Paolo

Valori??????? VALORI??????????? mammamiacheincredibilefacciadaculo

Francesco Cazzolla
Francesco Cazzolla

Anche se 45 persone non sono molte, mi chiedo come faccia questo individuo a "piacere" ancora!!!

Mario Piccoli
Mario Piccoli

..... MA QUEST'UOMO QUANDO INCOMINCIA A SCONTARE LA PENA???? .....

Salvatorangelo Fancellu
Salvatorangelo Fancellu

Mi dovrebbe spiegare quali siano questi valori...ma li conosco già: rubare, dire falsa testimonianza, non avrai altro Silvio al di fuori di me, non nominare il nome di Silvio invano!

Alfredo Brambilla
Alfredo Brambilla

mandiamoci gli sfrattati, i senza casa e i giovani precari senza presente e i 50enni senza stipendio

Mario Raggae
Mario Raggae

Ma è possibile che in italia basta che uno se ne esce a raccontare balle e a giocare a fare quello che fa l'anti-sistema e tutti lo inseguono come fessi...ma davvero aspettate la salvezza da quattro imbecilli che agiscono su mandato di grillo e casalercio che credono nell'esistenza delle sirene,nelle scie chimiche e nei vaccini che ti fanno diventare gay??? ma per favore...e basta con questa retorica qualunquista che somiglia sempre di più a wanna marchi , e vedi sti robot ripeterti: e vota pd pdl ,ki ti paka? li prenderei a secchiate d acqua kissa si riprendono da sta setta e capiscono che le idee di altri nn sono pagate e co sta scusa dei 20 anni nn si puo dar il paese a dei bimbi minkia e a un ciarlatano falso come la 3 euro che sfrutta sti disperati coi clik sul blog .

Adriano Sperindio
Adriano Sperindio

Non vi basta aver contribuito pesantemente a portare l'Italia dove siamo

Cheti Giacomin
Cheti Giacomin

L’ITALIA DEI CANTASTORIE.. Trovare un punto positivo di chi ci governa e impossibile certo sono dei grandi prestigiatori da 20anni a questa parte mescola gira rigira le carte ma la realtà rimane una sola siamo in bancarotta, aumentano solo i debiti dello stato e le tasse per noi cittadini, cittadini quanto durerà questo calvario? questi onorevoli sono al governo solo per soddisfare i loro porci interessi e per avere una gloriosa anzianità economica. Cittadini aprite gli occhi con i soldi tutto si può comprare ed ottenere certo NON LA DIGNITA’ DELLE PERSONE Il futuro dell’Italia non sono i volti nuovi dei partiti questi sono i burattini di chi domina dietro le quinte. Un appello rivolto a tutti voi che non condividete questo sistema politico, questo sistema di governare che ci ha condotto al baratro, aggiornatevi esiste un nuovo mondo il Movimento Popolare Liberale Democratico – MPLD. per il vero cambiamento, siamo unici con il nostro programma, un’agenda che esiste nello statuto, un vero proclama rivolto al paese. Cittadini partecipate con l’iscrizione a questa realtà, scriveteci, condividete il nostro statuto.

Giovanni Smimmo
Giovanni Smimmo

VALORI??????????????? avete valori e quali sono, ma cercate di essere un po seri per favore

Vittorio Felaco
Vittorio Felaco

Ma quali valori... Don Silvio... i tuoi sono i valori della Mafia e degli abusi... dell'ignoranza e della perversità! Dovresti essere tu per primo ad abbandonarli quei valori che ti hanno portato all'orlo della galera... che ti è stata risparmiata solo per la tua età avanzata... Hai perso proprio i sensi!

Alex Parela
Alex Parela

Si torna sempre al punto di partenza. A cantare, tutti in coro, " Meno male che Silvio c'è"........ non ci sarebben iente di male, il guaio è che andiamo tutti a rotoli. Ammazzarne 59 milioni, per salvarne 1....Italaini !

Luciano Salardi
Luciano Salardi

Certo! Casa di mafiosi, frodatori, corruttori, evasori, puttanieri..........

Maria Rosa Cresci
Maria Rosa Cresci

Vai a cagare!!!!scusate la volgarità ma non se ne può piu!!!!!!

Ezio Enzo Maltese
Ezio Enzo Maltese

e credo proprio che saranno molte migliaia, che fuggiranno ,ormai ti conoscono troppo bene, anche i tuoi ex, .....

Anna Lisa Carrozza
Anna Lisa Carrozza

Ma quando sparisci? sei diventato un ritornello stonato!!! non se ne può più della tua imponente presenza.

Lorenzo Mascherpa
Lorenzo Mascherpa

chi riconosce che il loro movimento che ha nel denaro l'unico valore si accomodi che noi tiriamo l'acqua

Piero Carnini
Piero Carnini

Questa foto mi pare di averla già vista un millennio fa....

Alf Manc
Alf Manc

non si può rimanere kriminali a vita....

Luisa Bacocchia
Luisa Bacocchia

Orlandi signor nessuno io non sono comunista non voto per nessuno

Rodolfo Bentivegna
Rodolfo Bentivegna

È mai possibile che in Italia non si riesca a fare uno straccio di polemica politica senza scadere nella volgarità? Senza ricorrere alle offese personali ? ( vero Sig. Orlandi? ). L'unica cosa che traspare leggendo i "commenti" è la totale ignoranza politica di chi scrive: neanche un solo commento competente....! Che squallore!

Nino Palomba
Nino Palomba

Quanti rosiconi...La vita vi ha dato poco vero?