•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 19 novembre, 2013

articolo scritto da:

Sondaggio ISPO per il Corriere della Sera: il centrodestra si avvantaggia della scissione del PDL

Sondaggio ISPO per il Corriere della Sera: il centrodestra si avvantaggia della scissione del PDL

19/11/2013 – Il Corriere della Sera presenta sull’edizione il primo sondaggio realizzato da ISPO sulle intenzioni di voto ai partiti post-scissione del PDL, dopo i dati già pubblicati nei giorni scorsi da EMG, Ferrari Nasi e Associati e Coesis. I risultati della rilevazione mettono in evidenza come la somma del consenso dei due partiti nati dalla scissione appaia superiore al precedente consenso del PDL, con la nuova formazione di Angelino Alfano che “esordisce” al 10,5% e la “rinata” Forza Italia che si attesta al 16%. All’interno dello schieramento di centrodestra inoltre la Lega Nord si attesta al 3,5%, Fratelli d’Italia al 3,3% e La Destra (avviata verso la ricostituzione di Alleanza Nazionale) al 2,4%: complessivamente la coalizione è così accreditata del 35,7%, in vantaggio sul centrosinistra che non va oltre il 32,7%. Nella coalizione guidata alle ultime elezioni da Pierluigi Bersani il Partito Democratico si attesta al 29.2% ed è attualmente il primo partito italiano, mentre SEL risulta al 3,5%. Intenzioni di voto sempre positive anche per il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo (ora al 22,8%), il quale però non riesce a riprodurre queste percentuali di consenso nelle elezioni sul territorio come appena osservato alle Regionali in Basilicata. Al centro Scelta Civica, ormai anch’essa in frantumi, non va oltre il 3,2%, mentre l’UDC risale al 2,9%. Gli indecisi sommati a coloro che dichiarano la propria intenzione di astenersi corrispondono in questo momento al 42%

 sondaggio ispo per corriere

Il sondaggio ISPO ha indagato anche l’opinione rispetto alla durata del Governo Letta in ragione degli ultimi avvenimenti: il risultato che emerge è che fra gli elettori aumenta l’incertezza, con un incremento rispetto alla scorsa settimana di coloro che prevedono la caduta dell’esecutivo da 1 a 3 mesi (non resistendo quindi all’esito del voto del Senato sulla decadenza di Silvio Berlusconi), mentre diminuiscono sensibilmente coloro che ritengono possa andare avanti ancora per oltre un anno.

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

16 Commenti

  1. Nico Baragliu ha scritto:

    Nessuno ha pensato che avranno due candidati premier diversi e quindi non ci sarà alcun vantaggio dalla scissione?Sempre che di vera scissione si tratti..

  2. Marcello Novelli ha scritto:

    Certo, si sono scissi apposta: destra di lotta e di governo e gli italiani (soprattutto quelli di destra) sono talmente babbi che ci cascano.

  3. Francesco Cazzolla ha scritto:

    sI,PERò QUESTA FACCENDA DEI SONDAGGI E’ UN PUTTANAIO TOTALE. COME SI FA A VALUTARE, IL GIORNO DOPO, LA DIMENSIONE DI UNA NUOVA FOZA POLITICA. PER QUANTO VALIDI POSSANO ESSERE I CAMPIONI SELEZIONATI (E SU QUESTO QUALCHE DUBBIO E’ LECITO NUTRIRLO) PER LE INTERVISTE, RITENGO CHE SIAMO ANCORA IN UNA FASE DI FORMAZIONE DEL PENSIERO E QUINDI LE RISPOSTE DATE NON SONO PONDERATE E QUINDI I RISULTATI SONO FALSATI.

  4. Edoardo Marco Beghi ha scritto:

    Era palese.

  5. Manoah Cammarano ha scritto:

    Veramente è assurdo che una forza che si divide prenda di più… è un totale controsenso

  6. Edoardo Marco Beghi ha scritto:

    Non proprio Manoah, visto che lo schema è stato collaudato per 20’anni. Ti ricordi le finte liti tra Bossi e il Cainano?. Ecco, sparita la Lega in termini di numeri e credibilità, ora si sono semplicemente riorganizzati.

  7. Marco Mazzarisi ha scritto:

    Sono i voti di ki ha creduto in.grillo….

  8. Giancarlo De Luca ha scritto:

    sono i voti dei coglioni come te

  9. Marco Mazzarisi ha scritto:

    De luca da,dove ti.kali

  10. Marco Mazzarisi ha scritto:

    A,parte ke stimo il m5s era solo un opinione.,statt calm

  11. Marco Mazzarisi ha scritto:

    E nn sn di destra!!

  12. Marco Angius ha scritto:

    Mazzarisi tu sei sicuramente un coglione che a votato per il pd o per il pd-l insulto

  13. Marco Angius ha scritto:

    Insulso

  14. Marco Mazzarisi ha scritto:

    Anzi spr ke il movimento spazzi tutti. ok?? E koglione dillo a ki vota a destra

  15. Alessandro Bonazzi ha scritto:

    Normalmente quelli che si dividono in modo così truamatico non dovrebbero essere conteggiati come apparteneti alla stessa coalizione.
    Perchè se per accidente dovessero presentarsi in coalizione questo aumento si vaporizzerebbe.

Lascia un commento