•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 19 novembre, 2013

articolo scritto da:

Pd vittoria di Renzi al tie break aspettando il secondo set

Pd vittoria di Renzi

Pd Vittoria di Renzi. Con un paralello tennistico possiamo affermare che Renzi ha vinto il primo set al tie break. I numeri con cui si è affermato sono numeri che lasciano intravedere una vittoria del sindaco di Firenze al secondo e decisivo turno: le primarie dell’8 Dicembre.

Di sicuro se Renzi avesse superato la soglia del 50% già nella votazione riservata agli iscritti del Pd avrebbe avuto maggiore forza anche nell’ottica futuro della sua candidatura a premier. Detto ciò va comunque sottolineato come l’impostazione e le regole del Congresso non sembrano studiate per facilitare fluidità e chiarezza. Anzi. In alcuni passaggi appaiono volontariamente farraginose. Renzi sa che l’8 Dicembre la sua sarà una strada in discesa.

Se sarà eletto segretario toccherà al sindaco di Firenze inventare un nuovo ruolo per circoli ed iscritti del Partito Democratico. Iscritti molto spesso convocati in questi primi sei anni di Pd a scegliere tra le persone ma mai, davvero, consultati su dirimenti scelte politiche. Solo Veltroni nel 2007 ha timidamente accennato a consultazioni online su temi chiavi quali ad esempio i diritti civili. Nulla è stato fatto: né da Veltroni né dai suoi successori.

Pd vittoria di Renzi

Cuperlo ha ancora tre settimana per dimostrare di non essere solo il candidato proposto da altri. L’ultima uscita dei mai-domo D’Alema non facilita certo il compito del candidato giunto secondo tra gli iscritti. Mentre Pippo Civati, già dal caso Ligresti – Cancellieri, con la sua posizione contro le larghe-intese ha definito da subito il suo campo d’azione. Campo che continuerà a marcare come dimostra la volontà di presentare una mozione di sfiducia contro il ministro della Giustizia.

29 NOVEMBRE SU SKY CONFRONTO TRA CANDIDATI SEGRETARI

Sky Tg24 Hd ospiterà il confronto tra gli aspiranti segretari del Pd. Il canale all news ha ricevuto l’adesione definitiva da parte dei tre candidati più votati alle primarie dei circoli – Matteo Renzi, Gianni Cuperlo, Giuseppe Civati – che si confronteranno con Gianni Pittella (ormai escluso dalla corsa per la segreteria) nel dibattito in programma il 29 novembre a Milano. “Sono molto soddisfatta – ha dichiarato il direttore del canale, Sarah Varetto – Sky Tg24 si conferma la casa dei confronti. C’è spazio per un’informazione diversa, come dimostrato dal successo del confronto dello scorso anno. Il 29 novembre ci sarà un’importante novità il fact checking, il controllo della veridicità di quanto diranno i candidati, sarà in tempo reale e immediatamente reso noto. I protagonisti saranno chiamati subito a rispondere di quanto dichiarato”. La formula del fact checking, realizzata da un gruppo di ricercatori della Facoltà di Economia dell’Università di Roma Tor Vergata e già sperimentata nei precedenti confronti organizzati dal canale, per la prima volta sarà applicata in diretta.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

6 comments
Massimo Mario
Massimo Mario

perchè consolano i pirla. se hai un politico mediocre, chi lo vota non si sente così deficiente. se hai un leader geniale, tutti sono costretti a misurarsi con la propria mediocrità

Maria Paola Ciancarelli
Maria Paola Ciancarelli

Renzi continuerà ad essere combattuto dalla parte storica del vecchio PD,ma bisognerebbe chiedersi come mai un D'Alema non lo ha mai accusato, e con lui tutti quelli di ogni altra parte che lo disprezzano, non gli hanno mai contestato cose concrete, errori, mancanze, disonestà'???!! Tutti a dire e' un vanesio, sta antipatico ecc ecc . Lo si accusa di non dire cosa farà una volta eletto... Ora lo ha detto molto chiaramente. Cupertlo, a parte che non si sa cosa abbia fatto fino ad ora, non pare che spieghi chiaramente il suo programma. Vorrei che qualcuno mi spiegasse e parlo sul serio, i lati negativi di Renzi, ma parlando di cose concrete di fatti. Qualcuno mi spieghi perché alle primarie contro Bersani abbi fatto un botto di preferenze a Firenze.

Alan Ford
Alan Ford

perché piacciono tanto i ciarlatani?

Fabio Nardaggio
Fabio Nardaggio

A me Renzi non piace... ma a differenza di Berlusconi è una brava persona...

Maurizio Recla
Maurizio Recla

se vince lui, nel giro di 2 anni lo vediamo nei guai pure lui...