•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 19 novembre, 2013

articolo scritto da:

Dissidi nel M5S, pronto il nuovo gruppo parlamentare?

Dissidi nel M5S, pronto il nuovo gruppo parlamentare  – L’armonia nelle famiglie numerose, si sa, è sempre difficile. Anche se quelle famiglie possano sembrare, almeno esternamente, un gruppo monolitico. Il fatto è che il Movimento 5 Stelle è tutt’altro che un monolite politico-culturale. E’ la somma di vastissime e diversissime esperienze dentro il contenitore ‘cittadino’. Ed ora anche il, anzi i, pater familias vengono messi in discussione. Si parla di Grillo e Casaleggio, ovviamente. Coloro che erano riusciti, da febbraio ad oggi, a mantenere più o meno sopite le spinte verso nuove esperienze (come l’idea di governare assieme al Pd) adesso sono al centro di forti polemiche. Impallinati proprio dai loro (ex) fedelissimi che tutto devono, appunto, al duo Grillo-Casaleggio.

Il tutto è cominciato ufficialmente domenica, presso un bar nel centro storico della capitale. Lì, un senatore a 5 Stelle,  mostrando uno scambio di e-mail velenose tra lui ed il responsabile comunicazione grillino al Senato Claudio Messora, afferma, in modo dissacrante: “Lo so, sembriamo Scelta Civica o il Pdl-Forza Italia, fa male ma è così”. A questo punto “l’obiettivo è evitare che il Movimento si trasformi nell’ennesima esperienza autoritaria che trasformi il Movimento in un partito come gli altri. Anzi, peggio”.

Casaleggio Grillo

L’ultimo motivo di lite, che però è ricollegabile al verticismo di partito (ops, movimento), è la “piattaforma web” sulle proposte di legge. “Poco più di un forum” per Messora. Un arma a doppio taglio invece, per  i contestatori: “questo strumento infatti consentirà a Casaleggio di parcellizzare  la partecipazione degli elettori e controlla direttamente gli interventi sul blog”. E’ la bufera. Messora ribatte: “le persone di cui voi senatori portate la voce sono i comparabili ai tesserati. La democrazia diretta la fai con chi decide di partecipare attivamente”. Il senatore ‘riottoso’ si domanda: “Questa è l’idea di democrazia diretta a cui pensano Grillo, Casaleggio e il loro caporale sul campo a spese degli italiani?”. Si fa forte dell’appoggio, certificato via e-mail, di un’altra collega: “Quanti sono gli attivisti certificati? Circa 400.000. Quanto sono gli elettori M5S? Circa 9 milioni. Quanti sono i cittadini interessati dalle leggi proposte e approvate? Oltre 60 milioni”. Prefigura nuove esperienze.

Altro motivo di dissenso è scelta di mandare in streaming solo una parte delle riunioni dei cittadini-senatori. “La diretta è Comunicazione, impatta sull’immagine complessiva del Movimento, dunque ricade sotto la giurisdizione non dell’assemblea, ma di Grillo /Casaleggio. Qui rappresentati da me”, afferma Messora. “Alt”, replica un’altra senatrice: “mi giunge nuova la notizia di avere una giurisdizione da parte di Grillo o di chiunque su quello che facciamo”.

Conseguenziale è l’attacco sulle buste paga. L’uomo del comico genovese e del guru milanese alla Comunicazione presso Palazzo Madama è il centro, nuovamente, delle polemiche. Uno dei critici afferma: “Claudio, del tuo trattamento economico e del tuo comportamento parleremo con Casaleggio, complice di tutto ciò”. Viene rincarata la dose da un altro: “Ne parleremo anche con gli attivisti, che già si sono accorti delle ingenti spese del gruppo per il tuo alloggio, oltre che della tua diaria e del tuo compenso fuori dal codice di comportamento”. Protesta Messora, allegando il link della busta paga: “Io non ho nulla che non sia trasparente”. C’è chi poi lo difende che parla dei riottosi come deliranti e richiama i suoi cittadini-colleghi con un “torniamo in noi, per carità”. Ma gli ‘eretici’ già pensano alla nascita di un nuovo gruppo parlamentare. Indipendente e ‘libero’. Un’ipotesi che già si paventò, ma più effimeramente, nel momento della formazione del governo, onde evitare i berlusconiani nell’esecutivo, mesi or sono.

Come si può capire dalla situazione politica generale, non c’è una formazione parlamentare, di una certa consistenza numerica, a non avere problemi di sorta riguardante l’equilibrio dei poteri interni: c’è chi organizza le conte interne, ovvero il congresso e le elezioni primarie per eleggere il nuovo segretario e nuova dirigenza, come il Partito Democratico. C’è chi si divide ferocemente, come è accaduto per Scelta Civica. Nel centro destra ci si è divisi, stavolta, in modo consensuale e con un grande dispiacere: è il caso della morte del Pdl (come partito) e la (ri)nascita di Forza Italia ed il sorgere di Nuovo Centrodestra. Infine vi è il caso più particolare perché un caso nuovo. Un esperimento entrato nel Parlamento solo nove mesi fa e che non sorge da nessuna esperienza passata, da nessuna classica frattura politico-culturale, bensì da recenti spaccature. Per questo è difficile analizzare le ipotesi future: manca una storia alle spalle per contestualizzare. Detto questo, con la possibile nascita di un nuovo gruppo parlamentare, unito alla più che ampia possibilità di vittoria di Renzi (e quindi, probabilmente, del partito delle elezioni) ci si potrebbe aspettare di tutto, addirittura di un cambio casacche all’interno del Governo.

Daniele Errera


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

65 comments
Antonio Galati
Antonio Galati

Che due facce da pirla! Come si fa a dare il voto al M5S! Ci vuole incoscienza e coraggio@

Mario Lanza
Mario Lanza

Chissa',magari il 2014 passera' alla storia come l'anno in cui scompaiono i mafiosi del berlusca,i ritardati della lega ed i pagliacci del 5 stelle....che anno fantastico sarebbe.

Tatiana Carusi
Tatiana Carusi

vergogna dire vergogna è poco fate attenzione a quello che succede in questo paese non continuate a fare casini che la gente non nè può più

robylaga
robylaga

Il problema in Italia non sono quei 4 incapaci che ci governano da circa 60anni...purtroppo il vero problema qui ... è chi li ha votati fino adesso e sopratutto chi li continuerà a votare!! 

Questo é il vero problema e questo è un dato di fatto!! Questo E' un dato di fatto!!  

Gli esempi purtroppo sono quotidiani...

Fabio Todisco
Fabio Todisco

comprereste un chilo di patate almercato da queste facce??????

Fernando Bianchi
Fernando Bianchi

bisogna evolvere. Ok con la critica e con la caCCIA AL LADRO, mA TOCCA A FA LE proposte. devi da fa le proposte: monnezza, dimezzamento dell'intera classe politica, etc etc

Manuel Galassi
Manuel Galassi

100 %disinformazione il m5s sono gli unici che vogliono mettere le cose apposto è dura da digerire x chi crede nel pd vero? il massone Monti e Letta poi ci stanno rovinando e voi non lo capite !!! razza di idioti fanculo a chi critica il m5s e sta pagina di merda che sta infangando con notizie false il movimento. io mi cancello

Luca Regolo
Luca Regolo

ma che cagate andate dicendo... disinformazione pura!

Sergio Failla
Sergio Failla

@motta dici che Casalercio non ha mai preso soldi pubblici! eppure confezionava la campagna elettorale a quel fesso di Dipietro pagato coi rimborsi elettorali!!! Sveglia cialtroni Grullini! come Silvio quando cadde Craxi, Casalercio per mantenere i suoi "privilegi" si è fatto il suo partito

Pietro Motta
Pietro Motta

lavorare per te è uguale a rubare? che lavoro fai lo scippatore?

John Lollo-fixer Belu
John Lollo-fixer Belu

Casaloggia manager Telecom e Grillo il cabarettista Rai? Parliamo elle stesse persone???

Andrea Spadaro
Andrea Spadaro

Tutto falso ma dove li prendete stesso notizie.....

Giulia Partengo
Giulia Partengo

la prima fonte siete voi ... intendo le vostre dichiarazioni; nessuno le ha smentite

Giulia Partengo
Giulia Partengo

ma che facce rancorose e truci; in coppia si vede ancora di più

Roberto Losio
Roberto Losio

bene bene avanti tutta,e noi e noi paghiamo,alt un momento cominciamo a non pagare piu' un caxxo,

Antonello Sgreccia
Antonello Sgreccia

termometro ,spero che sia gigante cosi potete ficcarvelo in quel posto

Pietro Motta
Pietro Motta

tanto puliti che non hanno mai rubato un centesimo e mai preso una lira di soldi pubblici, mentre si può dire la stessa cosa di quelli che continuate a votare e difendere? boh, io resto allibito, ma non più di tanto, se siamo nella merda per colpa di certi ladri è ovvio che deve esistere la fanghiglia che li vota. :)

Trevisani Giuseppe
Trevisani Giuseppe

Questi due ronzini della politica non sanno più a santo attaccarsi!! A casa a casa!!!

Massimo Romano
Massimo Romano

Grillo sta portando il M5S alla distruzione, in Basilicata hanno preso nà scoppola....tanto che non ne parla perché non saprebbe come giustificarla... :D

Ivano Stentella
Ivano Stentella

tanto puliti che nono vogliono cambiare nulla di tutta la sporcizia che c'è in giro,sveglia gente !!!!!!!

Francesco E Basta
Francesco E Basta

se le fonti sono repubblica... allora è al 100% una bufala...

Rosanna Rollo
Rosanna Rollo

Poi caro Mirko e Francesco ne riparliamo quando Il grande ladrone letta......dovra' saldare l accordo M.E.S...... Altro che amici di Pinochet......

Rosanna Rollo
Rosanna Rollo

Ma che ci volete fare .....lo sappiamo che invece a voi piacciano così tanto i delinquenti quelli che vi derubano perchè in fondo in fondo magari volete essere come loro Delinquenti Ladri...... Ecco perchè alle urne lì votate alla grande

Sandro Buonomo
Sandro Buonomo

cè la fazione pro sirene e quella pro chip..........era inevitabile

Mirko Cecchini
Mirko Cecchini

(messaggio per gli influencer di Casaleggio: so che entro 5 minuti mi risponderete dicendo che non capisco niente e sono corrotto e del Pd, quindi se volete me lo dico da solo: sono corrotto e del Pd. Contenti?)

Mirko Cecchini
Mirko Cecchini

Il M5S è comandato da tutta gente non eletta: Grillo, Casaleggio, Messora. I parlamentari sono solo marionette, tutte le decisioni vengono dall'alto e gli attivisti possono soltanto commentare nel blog. In ogni caso gli italiani sembrano aver capito, dato che alle elezioni prendono sempre delle scoppole tremende.

Michele Melis
Michele Melis

e se poi guardiamo chi è stato "cacciato" dal movimento gli ritrovi nel gruppo misto.. più facile prendere 20 mila euro senza che nessuno ti possa dire niente eh?

Damiano Baba
Damiano Baba

Alee il m5s è sempre unito basta fare disinformazione fate ridere!