•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 21 novembre, 2013

articolo scritto da:

Renzi: “Cittadini esasperati, l’Italia deve cambiare. Per 20 anni sinistra subalterna a Berlusconi”

Renzi: "Per me la sinistra è il cambiamento"

Lunghissima intervista del sindaco di Firenze, Matteo Renzi, al settimanale “Vanity Fair”. Il giornalista è l’italo-tedesco Giovanni Di Lorenzo, direttore di “Die Zeit”.

Pronti via e Renzi parte subito elencando i problemi cronici dell’Italia ed una serie di possibili soluzioni: “Burocrazie, tasse, evasione fiscale”. E poi la politica, che deve cambiare: “Via le province, via il Senato, via la metà delle poltrone nei consigli regionali, nelle giunte, nelle aziende partecipate”.

“Dimezzare il numero dei politici, raddoppiare il numero delle biblioteche e degli asili nido: su 100 famiglie che fanno richiesta solo 14 trovano posto, si rende conto? Se io a Firenze ho dimezzato gli assessori – e cinque sono donne, più che gli uomini – lo può fare anche il Pd, lo possono fare tutti. A dieta la politica, poi la burocrazia”. Anche perché, la crisi economica che sta travolgendo il paese, è “l’ultima occasione per cambiare, gli italiani sono esasperati”.

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Ma non sono solo i politici a dover cambiare, obietta Di Lorenzo. “Le corporazioni sono forti se la politica è debole – replica Renzi-. Bisogna rompere l’incantesimo e non parlo solo di notai e tassisti, tutti devono cambiare”. Inclusi i sindacati: “Che senso ha avere tre sindacati più tutti quelli autonomi? E poi i loro bilanci devono essere trasparenti e certificati, come avviene in Germania”.

Nel discorso, ovviamente, non può non rientrare anche l’emergenza occupazionale: Renzi evidenzia come la disoccupazione prima della crisi si attestava intorno al 6,5% ed ora, dopo 5 anni, ha raggiunto il 12,5%.

Quali soluzioni allora? Per prima cosa “occorre semplificare il mercato del lavoro”, visto che “abbiamo 2.146 articoli di diritto del lavoro”. Troppi. Ne bastano “50, 60, 70 scritti con chiarezza in italiano e in inglese. Conosco aziende che potrebbero venire a investire in Italia ma hanno paura del sistema, e a ragione, avrei paura anch’ io. Chi però supera la paura e investe vince. Qui a Firenze, Pignone è stato venduto agli americani e in vent’anni ha decuplicato il fatturato”.

Di Lorenzo passa poi a domande più strettamente politiche, a cominciare dal successo del Movimento 5 Stelle alle ultime elezioni. Per il candidato alla segreteria del Pd, Grillo incarna “la risposta demagogica e populista, che c’è in tutta Europa – è il vostro Partito dei Pirati, è Marine Le Pen in Francia -a un certo scontento: non vogliamo più le stesse facce che ripetono gli stessi discorsi. Il messaggio è arrivato e comunque l’Italia è sul punto del cambiamento, perché l’esperienza di Berlusconi è sostanzialmente chiusa”.

Non poteva mancare un passaggio proprio sul Cavaliere. Di Lorenzo osserva che per un tedesco, di destra o di sinistra, è incomprensibile che Berlusconi piaccia ancora a parte degli italiani”. Renzi: “Non è che i tedeschi non capiscono. Nessuno, fuori dall’Italia, capisce”. In verità, “non ho capito neanche io, ma mi sono fatto una mia idea. Berlusconi ha rappresentato per vent’anni un’idea forte di novità. Ed è stato molto bravo, in campagna elettorale, a presentarsi sempre come quello nuovo”.

Nonostante ciò “è entrato in politica e non ha cambiato niente”.  Forse l’ha cambiata in peggio, puntualizza Di Lorenzo. “Sì è vero, ma è stato agevolato da una sinistra subalterna – ammette Renzi -. La responsabilità è di Berlusconi, però la sinistra non lo ha sfidato sul terreno della concretezza. È stata soprattutto una subalternità culturale. La sinistra ha avuto la puzza sotto il naso, ha pensato di essere superiore, e quindi di non aver bisogno di andarsi a riprendere voto per voto, casa per casa”.

Il direttore del settimanale Die Zeit, Giovanni Di Lorenzo

Il direttore del settimanale Die Zeit, Giovanni Di Lorenzo

Ed è proprio qui che Renzi vuole segnare un punto di discontinuità: “A me interessa anche il voto di chi ha scelto Lega o Berlusconi per una vita. Così come mi interessano gli ex di sinistra che oggi sono delusi. Diciamo la verità: Berlusconi ha vinto anche perché, quando la sinistra è stata al potere, si è divisa”.

La chiusura sul Cavaliere è piuttosto dura: “Berlusconi ha definitivamente rovinato il tasso etico dell’Italia. E’ stato il perfetto italiano. Andava alla Guardia di Finanza a dire che se le tasse sono più del 33% è giusto evadere. Attenzione però: diceva una cosa che pensano in tanti”.

Il finale dell’intervista è invece dedicato alla sinistra. A domanda di come uno di formazione democristiana possa guidare la sinistra, Renzi risponde a tono: “Dovendo scegliere tra sinistra e destra, io sto con Kennedy, Obama e Blair, non con Reagan, Bush e la Thatcher. Per me la sinistra è l’ambiente. Io a Firenze ho lanciato il piano “stop mattoni”. Continuavano a costruire, anche quelli di sinistra, ho detto basta. La sinistra è un giardino per le mamme. E’ un ambiente a misura d’uomo. E’ l’investimento in cultura, sono gli asili nido. E’ l’innovazione tecnologica, è la digitalizzazione, è il cambiamento”.

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

87 Commenti

  1. Alfredo Romeo ha scritto:

    SERVONO FATTI NON PAROLE.. i “Renziani” hanno votato contro la sfiducia alla Cancellieri ieri.. quindi Renzi sei solo un parolaio leccaculo…. esattamente come tutti quelli del pd.. e del pdl!

  2. Andrea Iancarelli ha scritto:

    MAVAI A CAGARE DEMOCRISTIANO FALSO!

  3. Francesco Napolitano ha scritto:

    Sei solo chiacchiere e distintivo..

  4. John Lollo-fixer Belu ha scritto:

    pensa …subalterno ……quello che andò ad Arcore a fare il mendicante…..

  5. Mario Armonia ha scritto:

    Ma se sostieni la politica economica liberista….

  6. Beppe Vara ha scritto:

    forte come con la Cancellieri?!…

  7. G.b. Perazzo ha scritto:

    stando ai numeri del parlamento Silvio aveva delle belle maggioranze….
    Il Cs per poco tempo, era diviso e non convinto

  8. Francesco E Basta ha scritto:

    ecco è arrivato lui!!!

  9. MariaPaola Sanna ha scritto:

    Ahahahah giusto per te! Bei soldi eh???

  10. Ivan Colucci ha scritto:

    come mai se uno dei 5stelle vota contro il gruppo deve essere cacciato mentre se renzi vota come il resto del partito è un venduto? se fosse stato segretario e avesse avuto la maggioranza in assemblea probabilmente si sarebbe votata la sfiducia, poichè però la maggioranza dei membri NON era a favore della sfiducia la cosa più giusta è quella di adeguarsi. inoltre lui non ha mai detto “io voterò la sfiducia” bensì “per me la cancellieri dovrebbe dimettersi, e se fossi stato segretario avrei spinto per la sfiducia”… basta pensarci un pò piuttosto che sputare sentenze

  11. Franco Bonini ha scritto:

    Dai , il fatto che abbia concesso l’intervista a ” VANITY ….” è bello , si è dichiarato VANITOSO , è il virus di Arcore …

  12. Andrea Taliani ha scritto:

    Civati propone di destinare i 2 euro che gli elettori pagheranno per votare alle primarie, ai sardi colpiti dal disastro di questi giorni, Renzi è contrario….si commenta da solo.

  13. Alberto Altavilla ha scritto:

    Babbeo renzi devi solo tacere!!!

  14. Riccardo Bottegal ha scritto:

    su questo, Ivan, hai perfettamente ragione

  15. Milena Debenedetti ha scritto:

    sento un acuto stridio di unghie su superficie speculare

  16. Andrea Masconi ha scritto:

    Ci sei andato a mangiare in casa, spastico paraculo

  17. Giuseppina Congiusta ha scritto:

    e cambiala

  18. Alfredo Romeo ha scritto:

    Sono cazzate ivan sono cazzate.. il m5s ha sempre votato in modo coerente al proprio programma elettorale.. ed i parlamentari hanno la massima libertà (perchè sono cittadini LIBERI) diveramente da come i media volutamente li descrivono…. (Grillo e Casaleggio non influenzano minimamente il lavoro parlamentare) nel pd purtroppo è tutto fuorchè un partito democratico… e purtroppo in quel partito in cui io avevo creduto tanto in passato non cambierà mai nulla.. perchè è comandato da lobby di potere… e Renzi è uguale… ha origini massoniche.. tra l’altro è anche indagato per utilizzo di soldi pubblici dalla corte dei conti toscana.. che pretendi da uno così.. va avanti a slogan.. è pompato dai media.. stop… di idee di sinistra ne ha 0… quindi…

  19. Stefano Zappa ha scritto:

    renzi l unico che cerca di costruire a differenza dei 2 pagliacci berlusconi-grillo che distruggono e distruggeranno il paese

  20. Antony Gigi Mazzey ha scritto:

    Cambia spacciatore!

  21. Alberto Daziani ha scritto:

    se fosse vero quello che dice dova cominciare a fare votare i suoi a favore della sfiducia alla Cancellieri !!!

  22. Laura Casula ha scritto:

    qui di pagliacci dei poteri forti ci sono solo il PD e Renzi…tutte le altre sono chiacchere che stanno a zero…!!!

  23. Laura Casula ha scritto:

    renzi è un ‘idiota ..e lo dico da sarda…!!

  24. Cecilia Bortolotti ha scritto:

    Evviva RenziE! Detto anche CoeRenzi!daje!

  25. Stefano Zappa ha scritto:

    spiegami che cosa sono i poteri forti e dammi pure dei nomi perchè altrimenti si parla per sentito dire

  26. Andrea Nocentini ha scritto:

    con lui hihihihihihihihihi parole parole solo parole ma vaiaaaaaaaaaaa

  27. Stefano Zappa ha scritto:

    l italia un potere forte????? magari lo fosse visto che siamo sempre il paese della pizza-mafia-mandolino

  28. Luigi Nimbo Paolicelli ha scritto:

    …cambiare col calore del fare del durare!

  29. Stefano Zappa ha scritto:

    @ ivan si parla di denuncia e io, come dev essere, parto sempre dalla presunzione d innocenza…….cmq dammi la tua alternativa di governo

  30. Gioia Avella ha scritto:

    non spporcare il termine sinistra per favore…:(

  31. Pietro Panebianco ha scritto:

    non ci credo detto da lui…Renzi

  32. Tatiana Staccini ha scritto:

    ma che cavolo ne saiu tu che cosa è andato a fare ad Arcore….non certo a fare il bunga bunga…..str……o

  33. Garghj la Leggenda ha scritto:

    portala a destra anzi consegnala al pdl tanto x cambiare

  34. Gianfranco Ferrari ha scritto:

    a Vanity Fair ?

  35. John Lollo-fixer Belu ha scritto:

    e INFORMATI….

  36. Roberto Allori ha scritto:

    O Renzi ma vattene affanculo te e tuo zio Silvio

  37. Alfredo Romeo ha scritto:

    c’è già stato a cena dallo zio ad Arcore………… infatti 😀

  38. Luigi Cristalli ha scritto:

    Gli manca la pubblica dichiarazione d’amore all’Italia. A quel punto sarà il perfetto sosia di Berlusconi.

  39. Francesco Avati ha scritto:

    ha ragione.

  40. Antonio Iamello ha scritto:

    “BUFFONIADI 2013”
    ********************
    Il PD….questo mostro a mille teste, fatto di tattiche e strategie, che passa il tempo a studiare, esaminare, ragionare, indirizzare analizzare, vagliare, dissertare, riflettere, rappresentare, capire, considerare, valutare, meditare, ponderare, parlare, pensare, chiarire, esporre, dedurre, dialogare, disquisire argomentare.
    Mai che prendesse na cazz e decisione?

  41. Bazzanella Silvio ha scritto:

    c’era da salvare il governo quanto alla coerenza non SI ACCETTANO LEZIONI DA CHI HA IL PADRONE

  42. Alessandra Marsura ha scritto:

    A posto siamo se la sinistra per questo qui é il cambiamento. Ma di quale sinistra parla????

  43. Alfredo Romeo ha scritto:

    Padrone? Che cavolo dici.. la mozione di sfiducia non l’ha mica ordinata Grillo o Casaleggio… è un’iniziativa del gruppo dei parlamentari del m5s.. che sono LIBERI.. non sono influenzati da nessuno… se rispettano il programma elettorale che i MEET UP HANNO DECISO.. NON GRILLO! QUINDI BASTA CON STA STRONZATA DEL PADRONE!

  44. Liborio Spagnolo ha scritto:

    Minkia che bel governo che avete salvato !! Complimenti veramente ! I Piddini di merda hanno salvato un governo di ladri e collusi con pregiudicati e condannati. Guarda caso chi si appella al salvataggio di questo governo si chama silvio ah ah

  45. Liborio Spagnolo ha scritto:

    “Ieri, alla Gabbia, il Renzi, il “buco con la camicia bianca intorno”, l’uomo politico sbeffeggiato da D’Alema (da D’Alema!), il sindaco che “vince” solo se gioca da solo o se pompato da Repubblica ma che perde inesorabilmente la prima partita politica giocata in quel potentato dell’ipocrisia che è diventato il PD, ha inanellato supercazzole su supercazzole per giustificare il fatto che le sue chiacchiere sulla Cancellieri, ahimè, si sono dimostrate fuffa al quadrato. Poi, quando Paragone gli ha ricordato che lui attacca i parlamentari del M5S perché telecomandati dall’alto (mai successo, non è mai accaduto che Grillo ci abbia imposto un voto, ci abbia ricattato come ha fatto Letta l’altro ieri) ma che in realtà i telecomandati sono stati (basta ricordare la mozione Giacchetti, la mozione F35, la sfiducia ad Alfano e quella alla Cancellieri) proprio i deputati PD (renziani inclusi), lui il Renzi sa solo rispondere che si aspettava questa domanda. Nient’altro! Non sa dire nient’altro. Scanzi twitta quello che tutti i cittadini pensano, ovvero che il Renzi è il principe del nulla mischiano con il niente, cita il Conte Mascetti (lui sì, degno fiorentino) e il Renzi, lo statista Renzi, il Churchill dell’Arno, l’uomo che dovrebbe guidare il PD e che spera di diventare Premier, sa rispondere soltanto “come fosse Antani?”. Vi prego ditemi che c’è un errore, Matteo dicci che è stata una boutade di un tuo collaboratore. Cioè al posto di rispondere, al limite anche di arrabbiarti, di argomentare sai solo dire “come fosse Antani?”. Chapeau, la tua “Italia cambia verso”, passa dal nulla al senso del ridicolo!” (Di Battista)

  46. Mario Cozza ha scritto:

    Te la sinistra manco sai dove e’

  47. Mario Cozza ha scritto:

    Ho il copyright del conte Mascetti

  48. Alessandro Granata ha scritto:

    ci vuole un grosso, ma grosso, ma grosso grosso : PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR , beppe ed ai citrulli grillini, un po anche a fonzi

  49. Luigi Pietro Maietti ha scritto:

    Deve cambiare, siamo stufi.

  50. Pasquale Pacomix Giustiniani ha scritto:

    e questo pezzo di merda sarebbe un subalterno?ma andate a cagare

  51. Giancarlo Cimatti ha scritto:

    Sei un clown da circo. Tu vuoi fare tutto…. comincia con la CGIL e con Vendolino. Fate ridere TUTTI. 1000 parlamentari Buffoni!!

  52. Andrea Venchi ha scritto:

    Per me tu sei un paraculo.

  53. Luigi Babbetto ha scritto:

    Pezzo di stronzo chi ti vota e come te

  54. Marco Angius ha scritto:

    Se le premesse sono quelle del caso Cancellieri, allora il Caimano può fare sonni tranquilli. Il PD lo salverà SICURAMENTE.
    Basterà un pianto “last-minute” di Enrico Letta e il solito flatulento monito di Re Giorgio Napoletame. (VB)
    Se le premesse sono quelle del caso Cancellieri, allora il Caimano può fare sonni tranquilli. Il PD lo salverà SICURAMENTE. Basterà un pianto “last-minute” di Enrico Letta e il solito flatulento monito di Re Giorgio Napoletame. (VB)

  55. Paolo Copponi ha scritto:

    ci mancava pure il giullare fiorentino…

  56. Anna Torggler ha scritto:

    Chiaccherone oallone gonfiato

  57. Vito Paolisso ha scritto:

    andate a casa……….sinistroidi del cazzo avete rovinato l’italia………..

  58. Fabio Brucato ha scritto:

    …sei finto come i capelli di Silvio!

  59. Donato Popolillo ha scritto:

    bel bamboccio venditore di fumo…..

  60. Gianfranco Dattoli ha scritto:

    sarà lui l uomo del nostro radioso avvenire ?

  61. Elmo Santini ha scritto:

    allora comincia a dimetterti da Sindaco di Firenze !

  62. Francesca Pescolla De Amicis ha scritto:

    sto coglione di renzi è peggio del berlusca..ma vattene infame liberista

  63. Sentieridiluce Italia ha scritto:

    Ma che competenze ha uno come Renzi ?

  64. Salvatore Sardiello ha scritto:

    Sono curioso di vedere in quanti si faranno fregare ancora.

  65. Alga Casini ha scritto:

    Mi dispiace deluderti,ma non sei certo il nuovo che avanza.

  66. Luigi Rediv ha scritto:

    Era a lezione di paraculismo.

  67. MariaPia Luchi ha scritto:

    e tu che sei andato a PRANZO da Berlusconi????

  68. Andrea Assistenza Self Everio ha scritto:

    ecco lui è in politica da 15 anni cosa fa si ritira o racconta sempre la stessa cantilena

  69. Sandro Paolo Merella ha scritto:

    Renzi, ma va a cagare! Ma che ci fai nel PD? Lascia la Sinistra a chi è di Sinistra. Compagni, votiamo per Cuperlo!

  70. Luca Palazzi ha scritto:

    sapete solo lamentarvi, i soliti italiozzi

  71. Luca Palazzi ha scritto:

    renzi si è comportato correttamente, non l’avesse fatto sarebbe stato accusato di arrivismo e voglia di sfasciare tutto

  72. Guglielmino Ristori ha scritto:

    Perché tu ne sei informato? Eri presente? Sino ad ora non mi sembra abbia dimostrato di essere andato ad Arcore a fare il mendicante. Pensa a D’Alema, piuttosto, vera quinta colonna del potere berlusconiano di questi venti disgraziatissimi anni!

  73. John Lollo-fixer Belu ha scritto:

    Informati……e controlla sotto il letto se c’è D’Alema…..buh!!!!

  74. John Lollo-fixer Belu ha scritto:

    Nemmeno le interviste vi leggete…immagino i programmi…..vi vedo già tra un cinque anni con il cartello al collo :” Ho votato Renzo sono deluso…..pensionato vattelapesca”……cos’è viste e riviste con il vero leader maximo…alias Berlusconi.

  75. Nadir Crive ha scritto:

    a lollo manco per il cazzo che sei di sinistrati sei infiltrato dai che sei uno dei sporchi dei 101n avevi perso le elezione e poi ai giocato sporco canaglia diì un Biscero democristiano

  76. Lidia Grimaldi ha scritto:

    Ercolino…per una politica forte

  77. Giulia Partengo ha scritto:

    intervista a Vanity Fair ?!??

  78. Lamberto Giusti ha scritto:

    ci vuole l’atomica…

  79. Michele Molinaro ha scritto:

    I tuoi discorsi e le tue affermazioni dimostrano la tua ambizione di dittatore. Smettila di fare il buffone figlio di papà.

  80. Guglielmino Ristori ha scritto:

    Cos’è o cose? Buh? Sarebbe un dialogare questo? Insisto, ma tu ad Arcore c’eri? Di quali interviste parli?

  81. Liborio Spagnolo ha scritto:

    Apparte le minkiate e i giri di parole inutili e senza senso, i fatti sono che ha salvato un governo di mafioinciuciatori e tutto il resto sono cazzate e scuse inutili trovate dai cretini e dai collusi. Meglio sfasciare tutto o continuare a farsi fottere ?

  82. John Lollo-fixer Belu ha scritto:

    Intervista rilasciata illo tempore da Renzo…..non ti attaccare ai refusi. Andò a mendicare 18 milioni per Firenze se non ricordo male, cosa discutibile per mille motivi ma, SOPRATTUTTO, perché due giorni dopo c’era il voto di fiducia sul governo Berlusconi e SOPRATTUTTO perché fece tutto di nascosto sperando che non si sapesse…..Cerca che trovi, magari anche D’alema dietro la porta del bagno…..

  83. John Lollo-fixer Belu ha scritto:

    Oppure fammi indovinare…..andò ad Arcore a cena per minacciare Silvio…si si secondo me andò così: andò da Berlusconi a mostrargli i muscoli e renderlo subalterno una volta tanto alla sx, ma per non svergognarlo troppo ci andò di nascosto e per un annetto buono o più si rifiutò di riferire il perché dell’affaire……e la cosa andò così bene che poi si decise di fare il bis….

  84. Guglielmino Ristori ha scritto:

    Refuso= errore di stampa risultato da uno scambio tra uno o più lettere, per essere esatti , il tuo non fu refuso! Scusami se ora mi attacco alla semantica! Chiese al Presidente del Consiglio soldi per Firenze, come sindaco, non mi risulta gli abbia concesso…altro! Il secondo colloquio,onestamente, non lo ricordo, te ne rendo atto. Noto che ti da molto fastidio la mia antipatia per D’Alema, ma, ti assicuro, non è preconcetta e non lo considero un orco da temere, ma uno il cui modo di fare politica di sinistra ha sicuramente favorito Berlusconi.

  85. John Lollo-fixer Belu ha scritto:

    Di D’Alema frega ma cippa sei fuori strada.

  86. Guglielmino Ristori ha scritto:

    Fammi luce!

Lascia un commento