•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 1 dicembre, 2013

articolo scritto da:

Saccomanni: “Ripresa in arrivo, dall’estero tornano gli investimenti”

ex ministro economia fabrizio saccomanni

Saccomanni: “Ripresa in arrivo, dall’estero tornano gli investimenti”

In un’intervista a La Stampa, il ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni, fa il punto sulla situazione economica e traccia le mosse del governo in vista del 2014.

“Questo governo nel 2013 ha abbassato le tasse di 4,5 miliardi di euro, attraverso l’abolizione quasi totale dell’Imu sulla prima casa, e ha saldato alle imprese debiti arretrati per 16,7 miliardi. Non è poco, non è affatto poco” rivendica il ministro, che poi sottolinea: “Abbiamo cominciato il nostro lavoro con l’Italia immersa in una recessione profonda, ora i segni anticipatori di una ripresa si moltiplicano”.

Per quanto riguarda l’Imu, Saccomanni evidenzia come l’abolizione sia solo temporanea, anche perché una tassa sugli immobili è necessaria. “L’intervento per ridurre l’Imu è una misura congiunturale: uno sgravio temporaneo di tasse per favorire la ripresa. Un tributo sugli immobili, resta necessario per finanziare i Comuni, e così si spiega la scelta del governo per il 2014”.

Letta e Saccomanni

Il ministro fa un cenno anche al processo di spending review, avviato dal commissario straordinario Carlo Cottarelli e finalizzato all’ambizioso obiettivo di tagliare ben 32 miliardi di spesa pubblica improduttiva: “Una revisione della spesa comporta riformare la pubblica amministrazione nelle sue parti più delicate, come le decisioni di spendere e il monitoraggio dei risultati. E una operazione così importante non la si intraprende per risparmiare cifre modeste. Come dimostrano le esperienze di altri Paesi, i risultati possono essere nell’ordine di interi punti del prodotto lordo. Così il governo ha fissato quel traguardo”.

In conclusione Saccomanni si sofferma anche sulle future politiche economiche da adottare a livello comunitario: “Sono in discussione accordi contrattuali per rafforzare i processi di riforme strutturali nei Paesi membri”. In cambio “ci potrebbe essere la possibilità di allungare i tempi per la riduzione del debito. Tutti devono fare grandi riforme, anche la Germania. Credo che il presidente del consiglio d’Europa, Herman van Rompuy tenga a concludere il suo mandato con un accordo di peso. Ed è interesse comune arrivare a conclusioni significative in tempo per le elezioni europee di maggio, in modo da evitare successi delle forze antieuropeiste”.

Sondaggio Index: la scissione farebbe crollare il Pd CLICCA IL VIDEO

Sondaggio Index: la scissione farebbe crollare il Pd CLICCA IL VIDEO

Sondaggio Post Verità

Sondaggio Post Verità

La domanda del giorno

Secondo voi alla fine ci sarà la scissione nel Pd?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle Voluttà

#efamolostoflavio

#efamolostoflavio

articolo scritto da:

Trackbacks

  1. […] esattamente un anno fa, Fabrizio Saccomanni, ministro dell’economia del governo Letta, si disse fiducioso che la ripresa fosse dietro l’angolo, che i ‘capitali esteri’ […]