•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 10 dicembre, 2013

articolo scritto da:

Sondaggio Ipsos per Ballarò, dopo le primarie il Centrosinistra torna avanti

Sondaggio Ipsos per Ballarò, intenzioni di voto alle coalizioni.

 

Sondaggio Ipsos per Ballarò, dopo le primarie il Centrosinistra torna avanti

Anche oggi Ipsos ha rilevato le intenzioni di voto degli Italiani nel consueto sondaggio per Ballarò, presentato da Nando Pagnoncelli. Questa settimana, grazie alla spinta ottenuta dalle primarie, dalla grande affluenza riscontrata e dalla netta vittoria di Renzi, il Centrosinistra torna a superare il Centrodestra, seppure con un margine di vantaggio davvero minimo.

La coalizione guidata dal PD cresce infatti passando dal 34,4 al 35,2%, una crescita certamente non eccezionale ma comunque sufficiente per superare il Centrodestra, che questa settimana si trova in lieve flessione e scende al 34,8% (-0,6%). Solo 4 decimi di punto separano le due principali coalizoni, un risultato che non permetterebbe certo la governabilità in caso di elezioni.

Sondaggio Ipsos per Ballarò, intenzioni di voto alle coalizioni.

Sondaggio Ipsos per Ballarò, intenzioni di voto alle coalizioni.

Osservando i dati relativi ai singoli partiti, vediamo che il PD guadagna lo 0,6% ed ottiene il 31,6% rimanendo saldamente in testa alla classifica, anche se la somma ottenuta da Forza Italia e NCD (29,9%) si avvicina sempre più al risultato ottenuto dai Democratici. Il partito “rinato” di Berlusconi cresce infatti leggermente nell’ultima settimana raggiungendo il 22,5%, mentre il nuovo partito di Alfano perde qualche decimo scendendo al 7,4%. Appena sotto Forza Italia troviamo il Movimento 5 Stelle, che con il 21,5% lotta per il secondo posto, mentre si ferma al 3,1% Sel, che non riesce più ad attirare quella parte di elettorato di Centrosinistra che l’aveva fatta crescere nelle intenzioni di voto solo pochi mesi fa.

Sondaggio Ipsos per Ballarò, intenzioni di voto ai partiti.

Sondaggio Ipsos per Ballarò, intenzioni di voto ai partiti.

A solo un decimo di distanza dal partito di Nichi Vendola troviamo Lega Nord, seguita da UDC al 2,7%, Scelta Civica al 2,4 e Fratelli d’Italia con l’1,6%, mentre gli altri partiti ottengono complessivamente il 4,2% e sono in lieve diminuzione gli intervistati che dichiarano che non andrebbero a votare o che sarebbero fortemente indecisi, oggi al 31%.

Sondaggio Ipsos per Ballarò, intenzioni di voto ai partiti.

Sondaggio Ipsos per Ballarò, intenzioni di voto ai partiti.

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

7 Commenti

  1. Michele Paolillo ha scritto:

    Quante stronzate….. ma i sondaggi ve li fate tra voi giornalisti della casta…. avete finito di prendere in giro la gente…. aspettate che cade questo governicchio di fannulloni poi vedrete che fine farete….. noi del m5s faremo cadere questo sistema corrotto e parassita…. E VOI NON SARETE CHE UN BRUTTO RICORDO

  2. Corrado Cimatti ha scritto:

    Ve le do io le percentuali:
    Pdl: votato al 50% da cercopitechi e al 50% da ladri
    Pd: votato al 100% da babbei

  3. Franco Canale ha scritto:

    perchè non han contato la lega.

  4. Riccardo Bottegal ha scritto:

    vedo che i grullini la prendono sempre con fairplay…

  5. Luca Palazzi ha scritto:

    si scrive Ka$ta

  6. Mauro Loru ha scritto:

    E Grillo ? Probabilmente da creduloni. Di comici che hanno cercato di governare il Paese ne abbiamo avuto già uno che è durato 20 anni: ora basta !

  7. Corrado Cimatti ha scritto:

    Probabilmente da creduloni ma forse anche no?
    Sentiamoci tra un mese, tu mi dici cosa ha fatto renzi e io quello che ha fatto il m5s e lo confrontiamo con quanto affermato in campagna elettorale dei rispettivi…

Lascia un commento