•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 11 dicembre, 2013

articolo scritto da:

Forconi, Roma blindata. Alfano: “Lo Stato userà la forza contro i violenti”. Grillo denunciato

forconi torino

Forconi, Roma blindata. Alfano: “Lo Stato userà la forza contro i violenti”. Grillo denunciato

Terzo giorno di protesta del Movimento dei Forconi, che oggi ha preso di mira Roma, teatro, proprio in queste ore, del voto di fiducia al governo Letta. Nessuna manifestazione è stata indetta ufficialmente ma la zona intorno alle sedi istituzionali (Montecitorio, Palazzo Chigi, Palazzo Madama e Quirinale) è stata comunque blindata. Occupati per una mezz’ora abbondante i binari della metro B nei pressi della stazione Garbatella.

L’epicentro delle manifestazioni resta però Torino, dove anche oggi i manifestanti hanno obbligato, dietro minacce, molti commercianti a chiudere i negozi e attività. A Milano ci sono state frizioni con i sostenitori dell’Ajax, oggi in città per assistere alla partita di Champions League tra il Milan e gli olandesi. Dopo qualche momento di tensione, il pullman dei tifosi è stato scortato dalle forze dell’ordine.

Di fronte alla precipitazione degli eventi, il ministro degli Interni Angelino Alfano ha dichiarato ai microfoni del Tg3: “La linea è quella del rispetto della legge e della democrazia, significa che noi siamo per dare supporto a chi protesta pacificamente, ma deve farlo nel rispetto della legge, non consentiremo che le città vengano messe a fuoco”. Alfano conferma le “inaccettabili minacce ai negozianti costretti a chiudere” e annuncia che sull’accaduto riferirà “in Parlamento, la casa degli italiani”.

grillo

 

Chi invece flirta con i forconi è il leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, finito nella bufera dopo che ieri, attraverso il blog, ha esortato le forze dell’ordine ad unirsi alla protesta e smetterla di “difendere la casta”. Il post, ritenuto inappropriato da più parti, ha spinto tre esponenti politici di Scelta Civica, tra cui il figlio dell’attuale capogruppo al Senato Gianluca Susta, a porgere denuncia contro l’ex comico.

“Abbiamo denunciato Beppe Grillo per istigazione di militari a disobbedire alle leggi, reato previsto dall’articolo 266 del codice penale”, spiegano gli autori (Luca De Vecchi, Piercamillo Falasca e Giovanni Susta), sottolineando che in particolar modo l’appello ai comandanti in capo di Esercito e Carabinieri abbia profili eversivi. Il reato contestato a Grillo prevede pene fino a un massimo di 5 anni di reclusione. Secondo gli estensori della denuncia, il leader del Movimento 5 stelle si è reso autore di parole che “istigano i militari a disobbedire alle leggi, a violare il giuramento dato e a disattendere i doveri inerenti al loro stato”, violando, dunque, la legge.

Silvio Berlusconi intanto ha rinviato l’incontro con gli autotrasportatori previsto per oggi: “Ho deciso, per evitare ogni possibile strumentalizzazione, di rinviare l’incontro ma rivolgo il mio invito al governo affinchè si faccia subito interlocutore”.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

14 comments
Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

quindi Alfano userete la forza anche contro i delinquenti che occupano abusivamente il parlamento e le istituzioni e che violentano tutti i giorni la democrazia e la sovranità popolare?

Roberto Travaglini
Roberto Travaglini

".....A chi aizza i disperati contro i privilegiati è consigliabile farlo da un palco o da un balcone (che esercita un fascino intatto sull’italiano medio), giammai dal finestrino di una Jaguar....."

Vito Martinelli
Vito Martinelli

Alfano come tutti i governanti della Storia non conosce la Storia mi viene in mente una frase in cui il Re di Francia rivolto al messaggero arrivato a cavallo da Parigi a Versaille chiese: "Ditemi è una rivolta"? e il messaggero rispose: "No Maestà è una Rivoluzione". I posteri sanno come è andata a finire. Fine della lezione

Francesca Vendramin
Francesca Vendramin

Rompere i vetri dei negozi non ha nulla a che vedere con la protesta. Non si deve danneggiare altre persone. Che rovescino le auto blu piuttosto se proprio vogliono spaccare tutto. Ma in ogni caso poi se ne compreranno altre e pagheremo noi.

Stefano Faccin
Stefano Faccin

La violenza non è dei delinquenti, ma è necessaria quando si vuole scacciare i ladroni nel momento in cui il popolo ha fame ...

Stefano Faccin
Stefano Faccin

Ecco come stanno cercando i politici di strumentalizzare una " rivoluzione pacifica" ... Ma ancora non hanno capito che non si sa per quanto sarà pacifica...

Michelangelo Turrini
Michelangelo Turrini

il popolo userà la forza contro gli abusivi che illegalmente occupano le istituzioni.

Francesca Vendramin
Francesca Vendramin

La violenza è dei delinquenti, non della maggioranza di chi vuole protestare e ne ha tutto il diritto. I parassiti in parlamento non fanno nulla per avvicinarsi a chi è in difficoltà. Vanno avanti come nulla fosse. Alfano è una delle tante nullità umane mantenute a nostre spese. Senza B sparirà