•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 17 dicembre, 2013

articolo scritto da:

Il M5S restituisce 2,5 milioni, ma non sa dove versarli

restitution day Il M5S restituisce 2,5 milioni

Il M5S restituisce 2,5 milioni, ma non sa dove versarli

Tra le tante colpe che il Movimento 5 Stelle addossa al governo Letta c’è anche il non avere ancora aperto – come invece si era impegnato a fare ad agosto, proprio su impulso dei parlamentari stellati – il conto corrente su cui versare il denaro frutto dei tagli all’indennità e alla diaria che deputati e senatori vicini a Beppe Grillo si sono autoimposti, per destinarli all’aiuto alle piccole e medie imprese.

Si tratta, come è facile immaginare, di tanti soldi. Tantissimi: per l’esattezza, 2.563.016,76 euro, ricavati dalle rinunce del periodo giugno-ottobre (cui bisogna aggiungere i due milioni precedenti). Il conto, però, ancora non c’è, nonostante un emendamento alla conversione del “decreto Fare” prevedesse la sua apertura entro il 19 novembre. Anche per questo, i parlamentari del M5S hanno inscenato il loro secondo “Restitution day”, stavolta davanti alla sede del ministero dell’Economia in via XX Settembre, perché quel conto sia aperto immediatamente.

taverna Il M5S restituisce 2,5 milioni

“Basta! Ministro Saccomanni apri il conto Pmi” è lo slogan della giornata, mentre i parlamentari si sono presentati davanti all’edificio con un maxi assegno (per le dimensioni e per la cifra) delle loro economie, che sono pronti a restituire allo Stato: “Questi soldi sono bloccati dall’immobilismo del governo Letta – ha detto la capogruppo al Senato Paola Taverna – Nonostante il nostro emendamento approvato il 5 agosto scorso nel ‘decreto del fare’, non è stato ancora emanato il decreto attuativo che ci consentirebbe di versare questi soldi aiutando le piccole imprese in difficoltà”.

Non è più tenero Vito Crimi, che per primo ha ricoperto quel ruolo: “Pretendiamo l’istituzione immediata del fondo dove poter versare i nostri soldi”. E guai a catalogare l’iniziativa come una mossa anti-Renzi: “A noi di Renzi non ce ne frega proprio nulla – precisa Crimi -. La nostra è una scelta fatta fin dall’inizio, ben prima delle elezioni. E’ Renzi che è in ritardo”.

Laura Bottici Il M5S restituisce 2,5 milioni

IMPEACHMENT IN AUTO BLU? – Eppure, proprio il giorno prima della cerimonia del Restitution day, scoppia un piccolo caso, che ha le sembianze di Laura Bottici, senatrice M5S, additata da molti come potenziale “apriscatole” per il suo ruolo di Questore a palazzo Madama. Ieri, infatti, ha partecipato alla cerimonia al Quirinale per lo scambio degli auguri natalizi con le alte cariche dello Stato (nonostante le minacce di impeachment sventolate a più riprese), ma secondo l’HuffPost, avrebbe raggiunto il Colle con l’auto blu, citata in tanti discorsi come status symbol negativo della Casta.

Gabriele Maestri

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

66 Commenti

  1. Alberto Tosetto ha scritto:

    quindi la notizia è. Il m5s non restituisce una beata minchia.

  2. Rainaldo Rey Feroldi ha scritto:

    attenzione , se li versano in un c.c. fasullo i prtiti magna magna si prendono tutto

  3. Pingback: Il M5S restituisce 2,5 milioni, ma non sa dove versarli | News Novità Notizie Trita Web

  4. Michele Urbani ha scritto:

    Li hanno già versati! Basta solo che il governo apra un conto corrente, facessero tutti così sai quanti milioni si risparmierebbero ogni anno?

  5. Adriano G. V. Esposito ha scritto:

    > ma non sa dove versarli
    Le donazioni allo Stato si possono fare, eh
    Sono dei pagliacci.

  6. Francesco Fanale ha scritto:

    Versati dove, se non esiste un c/c? Comunque esistono le donazioni.

  7. Giancarlo De Luca ha scritto:

    quando le chiacchere stanno a 0………..e renzi il nano e i loro servetti fedeli rinunciano a niente? a no loro sono professionisti!!

  8. Alberto Tosetto ha scritto:

    non hanno versato nemmeno i vecchi 1,5. Stanno prendendo tutto per il culo. Ma che cc? la croce rossa? Medici senza frontiere? E che sono dei ladri.

  9. Annamaria Cesini ha scritto:

    Assomiglia a una delle tante grillesche buffonate

  10. Guido de Gregorio ha scritto:

    e una volta versati, chi li gestirà ?

  11. Marino Coati ha scritto:

    ….sul conto di Gianroberto no ?

  12. Michele Urbani ha scritto:

    Nel decreto del fare era stata approvata un mozione M5S che prevedeva l’apertura del fondo per il microcredito alle Piccole medie Imprese. A distanza di mesi il governo ancora non ha emanato il decreto attuativo. Che cosa aspetta? Per la prima volta nella storia ci sono dei parlamentari che vogliono restituire parte del proprio stipendio, perlomeno rispettateli e dategliene atto, chiedete agli altri partiti di fare lo stesso se ne sono capaci!

  13. Gian Maria Lupparelli ha scritto:

    M5S unica alternativa!

  14. Diego Gavazzeni ha scritto:

    L’altra volta sono stati dati al fondo d’ammortamento del debito pubblico, quindi la prima restituzione è GIA’ stata fatta!
    Stavolta vogliono darli alle piccole e medie imprese ma il Governo li sta bloccando.

  15. Diego Gavazzeni ha scritto:

    Infatti l’altra volta li han dati al fondo d’ammortamento del debito pubblico, stavolta però voglion darli alle piccole e medie imprese, è il Governo che li sta bloccando.

  16. Adriano G. V. Esposito ha scritto:

    Il governo li sta bloccando è un’altra idiozia. I soldi sono loro. Possono darli a chi vogliono.
    Non credete a ogni fregnaccia che vi dice il m5s.

  17. Diego Gavazzeni ha scritto:

    L’altra volta sono stati dati al fondo d’ammortamento del debito pubblico, quindi la prima restituzione è GIA’ stata fatta!
    Stavolta vogliono darli alle piccole e medie imprese ma il Governo li sta bloccando.

  18. nevit76 ha scritto:

    61scacorte evidentemente non sai che stanno attendendo decreto attuativo… e da brava disinformata insulti. #pirlina anche tu? #delusione

  19. Dottor Zmorg ha scritto:

    Avete presente che 2,5 milioni di euro sono tanti per noi, ma per fare qualcosa in un paese di 60 milioni di abitanti che rispetti i principi di equità sono praticamente spicci? Si rischia che la gestione di tali fondi costi più dei fondi stessi, che li donino ad un ente benefico: emergency ad esempio. Dubito che molti avrebbero da ridire.

  20. Michele Urbani ha scritto:

    Dobbiamo invece credere ad ogni fregnaccia che dicono i partiti, vero? E’ la prima volta che dei parlamentari restituiscono parte del proprio stipendio, alla faccia di chi si riempie la bocca di buoni propositi sulla lotta alla casta e ai privilegi. Il m5s dimostra concretezza e non demagogia, dategliene atto!

  21. Vittorio Ascalone ha scritto:

    Se li vogliono restituire vuol dire che i soldi li hanno presi e giacciono sui conti correnti dei rispettivi parlamentari . Se intendono donarli in beneficenza non vedo difficoltà: aprano un conto corrente intestato al movimento 5 stelle, ciascuno versi la sua parte e poi devolvano il tutto (questi 2,5 +2 milioni di Euro) a chi ritengono che sia in condizione di bisogno (penso ci sia l’imbarazzo della scelta in questo momento !). E per rendere partecipi poi i loro elettori e simpatizzanti rendano pubblico sul web le copie dei bonifici effettuati .Se non lo fanno vuol dire che millantano.

  22. Alfredo Romeo ha scritto:

    Alberto ma lei c’è o ci fa quando dice queste stronzate?? hanno messo i soldi su un loro conto personale.. aspettano che il governo apra quello per fare microcredito alle piccole e medie imprese… serve solo una firma del ministro che ovviamente non arriva per ora…… CHISSA’ PERCHE’!

  23. Michele Urbani ha scritto:

    Ma quanti milioni si risparmierebbero se tutte le forze politiche facessero come il M5S? Il tuo ragionamento non fa una piega ma è lo stesso che da anni fanno i partiti e porta ad un unico risultato: non tagliare mai nessuno spreco o privilegio!

  24. Trevisani Giuseppe ha scritto:

    Tutta propaganda: Non sa dove versarli? Ma guarda un pò! Fate proprio pena con quei soldi volete comprare il consenso delle menti deboli e credulone. Sperate cosi di arrivare al governo del paese, dopodichè, altro che 2,5 milioni vi riprendereste.

  25. Flavio Donadello ha scritto:

    possono farsi dare il codice IBAN dai disoccupati, cssintegrati, invalidi, pensionati ecc. ecc. ma tanto è solo campagna elettorale..

  26. Adriano G. V. Esposito ha scritto:

    > Dobbiamo invece credere ad ogni fregnaccia che dicono i partiti, vero?
    No. Dovete solo usare la testa.
    Hanno TUTTI I MEZZI DI QUESTO MONDO PER DARE I LORO SOLDI A CHI VOGLIONO LORO.
    Non è pronto il conto corrente? Bene.
    DIANO I SOLDI A UNA ASSOCIAZIONE DI PICCOLE IMPRESE AD ESEMPIO
    Ma non lo fanno perché sono solo dei quaquaraqua 🙂
    Addio, comunque 🙂

  27. Dottor Zmorg ha scritto:

    Si passerebbe da 2,5 a 7,5 milioni. Se non è zuppa è pan bagnato. Sono qualcosa come 11-12 centesimi di euro a testa volendoli redistribuire. Condivido l’atto di rinunciare a quei soldi, trovo solo molto scenografico e volutamente casinista questa cosa del fondo che, perdonami, sarebbe assolutamente inutile. Tanto vale, ribadisco, donarli ad enti benefici o utilizzare per sistemare qualche scuola, sempre che la legge glielo consenta. Otterresti un risultato concreto, poco importante a livello nazionale senza dubbio, ma dal forte significato simbolico.

  28. Francesco Cabo Surano ha scritto:

    Il m5stelle restituisce i soldi. .e la gente qui commenta negativamente. ..populisti, buffonate, fregnacce…sul pd e su ex pdl invece niente bohh eppure si so mangiati l’Italia. .
    Siamo un popolo di dementi.
    Forza ragazzi del M5S non mollate mai, unica soluzione contro la casta.

  29. Mariarosa Peruzzo ha scritto:

    stucchevoli !!!!!!

  30. Alberto Tosetto ha scritto:

    Aspettano che apra? Ma è ubriaco? Alfredo Romeo quando dice ste idiozie non si sente un mentecatto? Sono 6 mesi che si inculano soldi e interessi, se uno vuol donare, fa come il parlamentare del pd, prende e dona a una associazione benefica. PAGLIACCI

  31. Michele Urbani ha scritto:

    Sicuramente un gesto del genere da solo non basta a risolvere i problemi dell’Italia, ma ciò che fa il M5S è la prova che dalla loro parte c’è la volontà concreta di fare scelte a favore dei cittadini. Volontà che a parole hanno anche gli altri partiti ma che viene puntualmente smentita dai fatti. in 8 mesi le proposte in questo senso ci sono state dal m5s (lotta alle pensioni d’oro, riduzione delle spese militari, taglio degli sprechi della camera). E tutto questo, messo insieme, sono soldi, tanti soldi.

  32. Vincenzo Umbrella ha scritto:

    Li diano all’associazione piccole imprese. Scelgano una città e inizino con quella. E se vogliono darli al microcredito esiste già la banca etica. La verità è che NON è la metà del loro stipendio e che se li vogliono tenere

  33. Michele Urbani ha scritto:

    Tu li stai criticando perchè vogliono versare le eccedenze del loro stipendio nel fondo per le PMI che il governo ha approvato ma non ha ancora provveduto ad aprire. Non sarebbe meglio criticare il governo e digli di darsi una bella svegliata? Basta una firma da parte del ministro dell’economia!
    http://www.apricontopmi.it/

  34. Diego Gavazzeni ha scritto:

    L’altra volta sono stati dati al fondo d’ammortamento del debito pubblico, quindi la prima restituzione è GIA’ stata fatta!
    Stavolta vogliono darli alle piccole e medie imprese però è il Governo che deve permetterlo, altrimenti troveranno qualche altro modo… Ma io direi che sia una buona idea quella delle PMI.

  35. Vincenzo Umbrella ha scritto:

    Vabbè io voglio darli a un fondo che non esiste. E in attesa che creano il fondo, con amministratori e sindaci, me li tengo. Una curiosità per quello che ripete la stessa frase. I SOLDI ORA DOVE SONO??

  36. Bisont19 ha scritto:

    nevit76 non sarebbe meglio spenderli o fare beneficenza prendendosi una responsabilità invece di ridarli al Governo che insultano?

  37. nevit76 ha scritto:

    Bisont19 ma hai capito razza di capra che devono ottenere una firma dal ministro economia anche x estendere ai tuoi rappresentanti ladri?

  38. Bisont19 ha scritto:

    nevit76 ah ok, 76 è il quoziente intellettivo… sotto la normalità. Scusa, errore mio che ti ho interpellato come un normodotato. Addio

  39. Luciano Bruni ha scritto:

    se dovete proprio litigare e non sapete a chi darli posso gestirli io,mi faccio carico delle spese, che fate un bonifico o liquidate con assegno?

  40. nevit76 ha scritto:

    Bisont19 forse fai confusione con il significato di QI. D’altra parte sei un #pirlino e non pretendo tu comprenda.

  41. Salvatore Caputo ha scritto:

    …populismo inutile e spicciolo. Fumo negli occhi degli stolti

  42. Gabriele Vedova ha scritto:

    Concordo. Fumo negli occhi degli stolti. Smettela di far chiacchiere e propaganda e lavorate in parlamento. Non siete diversi dagli altri.

  43. Guido Zaccaro ha scritto:

    Propaganda. .?..c’e ne fossero in questa disgrazia di paese..di propagande simili…

  44. Giorgio Graffieti ha scritto:

    Il bello sarebbe poi scoprire che il “tesoriere”, sicuro che la burocrazia non sarebbe mai riuscita a risolvere il rebus, ha investito in diamanti del Burundi….

  45. Giorgio Graffieti ha scritto:

    Io sono ben una piccola impresa, se vogliono proprio darmeli io mica mi oppongo… 😉

  46. Dottor Zmorg ha scritto:

    Sì, ma il punto non è questo a parer mio, stiamo un po’ divagando. Un fondo per il microcredito, che è una delle proposte che ho sentito fare, avrebbe bisogno di almeno 100 volte la somma in questione e sarebbe comunque risicatissimo. Accanto a questo devi metterci degli uffici, del personale, da pagare, per gestire, controllare ed eventualmente accettare le domande pervenute (e questo ha un costo decisamente alto, sforiamo i 2,5 milioni di euro tranquillamente nel giro di poco tempo). Le domande pervenute inoltre dipendono poco dalla somma messa a disposizione, chiunque cercherebbe di ottenere prestiti al tasso di inflazione. Quindi, tenendoci comodi, su 250mln ne spendi 2,5 per la gestione (non sono un esperto, ma credo che le cifre siano più o meno queste) un altro 1% rappresentano invece i prestiti che non vengono onorati (ho preso questo dato da progetti analoghi) a cui devi aggiungere l’inflazione che sta in media al 2%. Un totale del 3% annuo di costi + 2,5mln di euro. Se vogliamo che il fondo rimanga stabile (ossia la quantità di denaro si conservi) dovremmo imporre un tasso di prestito al 4% nel caso in cui il fondo iniziale sia 250 milioni, se il fondo iniziale fosse di 2,5 miliardi basterebbe un tasso del 3,1.
    Sto semplificando e certamente sto facendo errori triviali, ma quello che voglio sostenere con questo breve esempio è che i problemi non si possono risolvere con gli spicci e la buona volontà. Quei soldi possono essere utili se spesi direttamente, utilizzarli per un fondo non ha senso.

  47. Alessandro Nizzoli ha scritto:

    No Alberto, manca il fondo per il micro credito alle imprese,. Spero che ora hai compreso la situazione.

  48. Alessandro Nizzoli ha scritto:

    Solo con la truffa dei rimborsi hanno rubato migliaia di milioni di euro. Non sminuire il valore della restituzione, senza esempi virtuosi non vai da nessuna parte.

  49. Dottor Zmorg ha scritto:

    Se hai problemi nella comprensione del testo io non posso farci niente, mi pare di essermi professato d’accordo. Le cose che dici non hanno senso, forse sono frutto di un copia/incolla mentale che non fa onore alla tua intelligenza.

  50. Alessandro Nizzoli ha scritto:

    Di cosa parli? Pensa al pdpdl che per decenni ha rubato i finanziamenti contro il volere popolare e vedi di ringraziare il Movimento, se non sei complice dei ladri.

  51. Alessandro Nizzoli ha scritto:

    Possono reagire solo così, sono frustrati e delusi, per decenni sono stati ingannati dal pdpdl, non è facile ammetterlo. Hanno perso entusiasmo e sono diffidenti. Con il tempo si libereranno del complesso di Stoccolma.

  52. Lidia Mora ha scritto:

    dateli a grillo lui sa dove metterli

  53. Trevisani Giuseppe ha scritto:

    Tutta propaganda sterile per farsi belli di fronte ai folli. I problemi del paese nonb sono quelli sono ben altri “CITTADINO”. Solo rumore per nulla!!

  54. Alessandro Cutellè ha scritto:

    ecco un nuovo promettente candidato del partito benaltrista ahah. Che problema c’è se un partito decide di destinare dei soldi ad un fondo ? non ti piace perchè gli fa pubblicità? ma è anche giusto che la faccia se i soldi ce li mettono davvero, no?

  55. Alessandro Cutellè ha scritto:

    questi fondi suppongo siano poi gestiti da banche che mettono a disposizione i propri mezzi di intermediari, o che aggregano il saldo del fondo ad altri fondi, in cambio di commissioni o semplicemente per iniziative benefiche non è che si crea davvero un istituto per gestire a livello statale un solo fondo. Poi magari sbaglio io.

  56. Maria Damaso ha scritto:

    E’ marketing, se vogliono restituire scelgano un progetto e lo finanzino

  57. Gianluca Riccio ha scritto:

    E’ marketing dire “se vince Renzi aboliremo i finanziamenti” e poi non fare un cazzo dando la colpa a Grillo

  58. Dottor Zmorg ha scritto:

    Eh sarebbe bello, ma non credo che banche e fondazioni mettano a disposizione strutture e uomini per beneficienza.

  59. Guido Fawkes ha scritto:

    Populismo. E pensar che fino a 2 mesi fa manco sapevi cosa voleva dire. Ora è il tuo mantra.

  60. Guido Fawkes ha scritto:

    Certo che l’italiano medio è proprio idiota. Non batte ciglio quando viene dissanguato e truffato dai partiti, poi si lamenta quando un movimento rinuncia a qualcosa. Che schifo!

  61. Vittorio Ascalone ha scritto:

    Sono d’accordo che si tratta di una buona idea e mi pare che farla arenare perche’ Letta non ha provveduto a creare uno specifico fondo per accogliere il denaro che M5S intende restituire costituisca un falso problema.

  62. Matteo De Petrillo ha scritto:

    il M5S ha ancora molta strada da fare, soprattutto per dimostrare chi è veramente, mi chiedo cosa sarà in grado di fare 😛

  63. Salvatore Caputo ha scritto:

    …quello semmai è il tuo amico peppecrillo.

  64. Trevisani Giuseppe ha scritto:

    L’italiano medio sarà idiota quanto te! Non far ridere i polli “Cittadino”, abbiamo 150MLD € di evasione fiscale, 2089 MLD € di debito pubblico e loro ci dicono di salvare la piccola impresa con 2,5mil € che divisi per i 5 mil di Partite iva fanno mezzo € a partita. Ma che smettano di fare della demagogia populista machevole!!!

  65. Trevisani Giuseppe ha scritto:

    X Nizzoli: Non sono complice dei ladri, Ringraziali tu per la loro disponibilità a sfassiare tutto, quello si che è ladrocinio: La dolce recessione è ladrocinio, Il consolidamento del debito pubblico è ladrocinio (Fattelo spiegare dalla Taverna). Tu piuttosto “cittadino” di casa parli?

  66. AnnaDusso ha scritto:

    al mio grande suprise

    Grande grazie a te Martine per avermiparlato del sig. Ptrico. È realmente la messia come la hai così bene detta. Mi ha funto in meno da settimana un prestito di 600.000 euro. Non perdete più anche il tempo poiché è pronto ad aiutare chiunque. Riceve i suoi clienti sulla mail qui di seguito: patricovaldez6@gmail.com

Lascia un commento