•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 19 dicembre, 2013

articolo scritto da:

Abruzzo, assessore regionale mette sotto contratto segretaria per sesso

Abruzzo, assessore regionale mette sotto contratto segretaria per sesso

Abruzzo, assessore regionale mette sotto contratto segretaria per sesso.

Trentasei mila euro l’anno per prestazioni sessuali una volta a settimana. Questo in sintesi il contenuto del contratto firmato tra l’assessore alla cultura della regione Abruzzo Luigi De Fanis e la sua segretaria, entrambi arrestati a novembre per un presunto giro di tangenti. Proprio le indagini sul giro di tangenti hanno consentito agli inquirenti, durante una perquisizione a casa della donna, di recuperare (sebbene fosse stato strappato) una copia del contratto.

Assessore alla segretaria “Esci e vai a farti bella” –  “Vai a timbrare, poi esci e vai a farti bella…. ” le diceva De Fanis al telefono senza sapere di essere intercettato “poi ritorni e timbri. Basta che fai quattr’ore…”

La difesa della segretaria “Era ossessionato da me” – Interrogata dal pm ha risposto: “L’assessore era ossessionato da me…mi ha costretto a firmarlo. Io non ho potuto rifiutare. Ho avuto paura…”. Sempre parlando col pm “la donna chiesto di “uscire da questa storia, sono additata da tutti come ‘quella lì’ e io non ha fatto nulla: però non ho preso un centesimo di quelle tangenti e ignoro cosa sia successo…”.

Abruzzo, assessore regionale mette sotto contratto segretaria per sesso

Segretaria “Solo una volta dall’estetista” –  “In Regione è una consuetudine timbrare e uscire per faccende personali – si è difesa la segretaria – Quando sono entrata lì nell’ottobre 2012 in molti facevano così. Io partecipavo a missioni, a riunioni esterne. Una volta sola sono andata dall’estetista. Anche i miei colleghi si comportavano così e non credevo di fare nulla di male…”.

 

Giuseppe Spadaro

 

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

35 Commenti

  1. Franco Canale ha scritto:

    paura..ha accettato..

  2. Paolo Graziani ha scritto:

    prostituzione. Il problema è l’assenteismo, il peculato, l’uso di luoghi pubblici per fare altre cose anzichè lavorare….e così via.

  3. Fe Fabrilo ha scritto:

    Ammazzare L assessore! Ne colpisci uno per educarne 100

  4. Piero Benetti ha scritto:

    Siamo al delirio…chi amministra la cosa pubblica dovrebbe esser di specchiata virtù qui solo zozzoni ma bastaaa non si può piú tollerare tale scempio e lassismo, mica sono eletti per opera del santo spirito!!!””

  5. Marcello Novelli ha scritto:

    Galera a vita?

  6. Mark Deda ha scritto:

    Ma non so proprio cosa cazzo deve succedere di piu per far svegliare la gente e mandare a casa questi parassiti e tutto il sistema corrotto.Siamo in guerra da anni anche finanziaria ma che cmq ha già fatto e sta continuando a fare dei morti e nessuno si sveglia. Com’è possibile tutto ciò,possibile che siamo cosi ignoranti e codardi?!!!!

  7. Mirco Lolli ha scritto:

    Sotto contratto? Stai a vedere che forse si tratta del primo che regolarizza la prostituzione in Italia… 😉

  8. Aldo Giulio Zangaro ha scritto:

    .sembra meritorio.
    Il metodo..se si pensa a quanti le pagano in nero…oppure..con promesse mai mantenute…..bravo assessore…..puozze schiatta’ mentre te fsi na pippa…ahaha

  9. Gianni Cilli ha scritto:

    lo facevano anche nelle precedenti giunte affidando incarichi per vendere vino ed uffici di rappresentanza a Bucarest a 6mila €. al mese

  10. Pino Cusano ha scritto:

    sono dei delinquenti….e segaioli

  11. Agnese Diana ha scritto:

    Che pezzo di m…..

  12. Salvatore Salvio ha scritto:

    ma lasciateli trombare, se la segretaria è d’accordo quale il problema, mandiamo a casa quelli che chiedono i rimborsi falsi…..

  13. Maffei Luigi ha scritto:

    e si tira più di un parecchio di buoi …..!!

  14. Zeno Stanghellini ha scritto:

    Seguiva in piccolo l’esempio del suo capo mr.B…

  15. Moris Bonacini ha scritto:

    un vero berlusconiano

  16. Marcello Bartalesi ha scritto:

    del resto Silvio docet..!

  17. Francesco Bruno ha scritto:

    …si pensa solo che una nuova legge elettorale migliori tutto…boh! Il declino morale, aumentato nell’ultimo ventennio, richiederebbe di radere al suolo questa immonda classe politica. ..

  18. Nicola Melfi ha scritto:

    chi dei due è più stronzo?

  19. Nadir Crive ha scritto:

    tale il Capo di Forza Italia e gli assessori hanno copiato razza di infami

  20. Iglis Lako ha scritto:

    “… io non ho potuto rifiutare”…. e perche no? aveva già un lavoro alla asl dal quale si era messa in aspettativa. forse gli pieceva o forse gli piacevano 3000 euri al mese?

  21. Tiziana Foschini ha scritto:

    …certo che la “fanciulla” era sotto… se si chiama poi contratto …i tempi cambiano,ma c’e’ sempre stato chi la sa vendere,sorpresi? Berlu .e non solo insegnano

  22. Ciro Pocobello ha scritto:

    che uomini ” veri “

  23. Giovanni Carta Crobu ha scritto:

    Che gli diceva al marito o al fidanzato: oggi sono stanca perché ho fatto un po’ di straordinario?

  24. Marco Marella ha scritto:

    ma presso chi pensava di rivalersi, in caso di inadempienza?

  25. Fabrizio Collazzoni ha scritto:

    Dove prendeva i soldi “il ssessore!”

  26. Borri Paolo ha scritto:

    non è sicuramente la sola…..

  27. Raimondo D'Aragona ha scritto:

    smentita

  28. Anna Casagni ha scritto:

    Bastardo

  29. Amedeo Franchi ha scritto:

    Che perdente. Pagare per fare sesso.

  30. Antonino Crea ha scritto:

    Dove sono i figli o i nipoti degli artefici della strategia della tensione?

  31. Johnny Lee ha scritto:

    Lui un maiale ma lei una gran TROIA!!!

  32. Antonio De Monte ha scritto:

    Io chiuderei la regione Abruzzo, il suo governatore voleva chiudere le università della Puglia e della Sicilia, perché non brillavano nelle classiche. Mi pare che l’ Abruzzo quanto ad assenteismo e porcherie varie ha conquistato ottime posizioni. Naturalmente mi riferisco agli organi politici dell’Abruzzo.

  33. Gianluca Battistelli ha scritto:

    Daaaaiiiii !!!!!

  34. Benito Giacoppo ha scritto:

    Poveraccio! Bisogna “capirlo”……

  35. Adriano Buoso ha scritto:

    36.000 euro anno di marchette a spese nostre!

Lascia un commento