•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 20 dicembre, 2013

articolo scritto da:

Impregilo, arrestato Lavitola ricattava Berlusconi con video compromettenti

compravendita senatori berlusconi lavitola

Impregilo, arrestato Lavitola ricattava Berlusconi con video compromettenti. 

Nuovi guai per l’ex direttore dell’Avanti Valter Lavitola: arrestato con l’accusa di tentata estorsione ai danni della società Impregilo.

L’inchiesta riguarda appalti a Panama. Tra gli atti dell’inchiesta anche un verbale in cui Angelo Capriotti racconta ai pm di Napoli un particolare che congiunge Lavitola a Berlusconi. Secondo il racconto Lavitola sarebbe in possesso di alcuni video di Berlusconi in compagnia di escort caraibiche procurate dallo stesso Lavitola. Video utili a Lavitola, sempre stando al racconto di Capriotti, per ricattare Berlusconi.

Impregilo, arrestato Lavitola ricattava Berlusconi con video compromettenti

Impregilo e l’ospedale da realizzare a Panama – Le accuse si riferiscono alla promessa da parte della società Impregilo di realizzare un ospedale a Panama in cambio dell’attribuzione da parte delle autorità panamensi dell’appalto per la realizzazione della metropolitana di Panama City. Vi sarebbero state minacce di ritorsioni di vario genere nei confronti dei responsabili dell’Impregilo per indurli a realizzare comunque l’ospedale. L’indagine fu avviata in seguito ad una intercettazione di una telefonata dell’agosto del 2011 tra Massimo Ponzellini e l’ex premier Silvio Berlusconi. Nella conversazione, l’ex premier riferiva di aver saputo da Lavitola che ai panamensi premeva concludere l’accordo relativo all’ospedale, in caso contrario Martinelli avrebbe rilasciato una dichiarazione pubblica per bloccare i lavori che Impregilo si era aggiudicata per il raddoppio del canale di Panama e la costruzione della metropolitana.

 Giuseppe Spadaro

 


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

8 comments
Maria Damaso
Maria Damaso

Questi sono gli amici e consiglieri di Berlusconi!!!!!!!!

Mario Raggae
Mario Raggae

IL GIOCO DELLE PARTI Cosa si cela nella mente di un elettore grullino? Uno sterile voto di protesta contro il sistema? La speranza di trovare una ragione di vita, entrando a far parte in una psico-setta da mentecatti? Il sogno di ottenere mille euro al mese senza lavorare? O l'illusione, alimentata dal culto della personalità e dalla propaganda martellante dello psico-guru, che presto otterranno "il 100% dei voti" e che quindi convenga salire sul carro finché si è in tempo? In entrambi i casi, votare il Movimento Sociale 5 Stelle è un voto sprecato, perché è chiaro che Grullo e Castalercio non sono interessati a realizzare davvero il programma elettorale truffaldino che hanno dato a bere a 9 milioni di creduloni e disinformati, ma solamente a estrarre quanto più denaro possibile dalle tasche dei loro adepti, con un'opposizione sterile basta sull'insulto, sull'ostruzionismo e sulla violenza verbale di stampo squadrista. Se mai dovessero ottenere il potere, cosa che loro NON VOGLIONO realmente (perché già per due volte avrebbero potuto, ma hanno rifiutato con scuse ridicole e patetiche), l'Italia infatti governata da un branco di incapaci analfabeti, andrebbe in bancarotta alla velocità della luce, distruggendo in primis i patrimoni sterminati dei padroni della bottega. Si limitano a riciclare una retorica che puzza di Fascismo per finanziare il loro impero mediatico milionario. Infatti, la logica di contrapposizione totale a tutte le altre forze politiche (fino a giungere alla retorica fascista che incita alla distruzione del Parlamento e del sistema rappresentativo) costituisce la prova più evidente del fatto che il movimento aziendale del pregiudicato punta solo ad alimentare un continuo stato di tensione permanente, al fine di capitalizzare a oltranza sulla rabbia popolare tramite il Blog e altri siti e giornali fiancheggiatori, che generano un giro d'affari da capogiro. L'indisponibilità a formare un governo con altri partiti, specialmente quelli di sinistra che anzi vengono sistematicamente delegittimati e insultati, serve solo a fidelizzare gli elettori più estremisti con una logica di "coerenza", rendendo però nel concreto impossibile la realizzazione di qualsiasi proposta del loro programma, che è rimasto fin'ora interamente sulla carta. I deliri di Castalercio e la sua ossessione per una sorta di totalitarismo via web rappresentano la parte più oscura del fenomeno, ma certamente resteranno solo le farneticazioni di una persona disturbata e possiamo essere sicuri che il suo scherano Grullo è devoto solo alla pagnotta, come la maggioranza della manovalanza troglodita che ha raccattato la loro armata Brancaleone. In particolare, la dirigenza grullina, ben conscia che il suo elettorato è formato in gran parte da delusi della Lega Nord (passata dal 10,2% delle Europee 2009 al 3,5% di oggi) e del PDL, non solo ha sempre rifiutato intese col centro-sinistra, ma da alcuni mesi ha iniziato una vera e propria crociata contro il PD e SEL, con attacchi quotidiani alla presidente Boldrini, per colpire il simbolo di una cultura progressista che si contrappone al rauco populismo. becero, razzista e anti-europeista che sempre più caratterizza il movimento grullino. Fino a quando reggerà questo giochino delle parti? Quanto a lungo un pregiudicato riuscirà a spacciarsi come il moralizzatore della nazione, vivendo nel lusso più sfrenato a spese di un esercito di fanatici ipnotizzati? Quanto tempo impiegheranno i grullini a scoprire di essere stati raggirati con promesse palesemente false, a scopo di lucro? E quando gli elettori di sinistra che ancora seguono il comico fallito si renderanno conto che ha solo riciclato la più classica retorica fascista fatta di invettive contro il sistema rappresentativo, i sindacati e la sinistra, disprezzo delle istituzioni democratiche, complottismi deliranti che vedono dappertutto finanzieri ebrei, banchieri massoni e potenze estere plutocratiche?

Giorgio Righetti
Giorgio Righetti

grazie di aver scritto correttamente il nome del giornale che nulla ha a che fare con lo storico giornale Socialista "L'Avanti"