•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 23 dicembre, 2013

articolo scritto da:

La Serie A saluta il 2013. Tante le sorprese della giornata

La Juventus dei record

Nell’ultima giornata del 2013 la Serie A sfoggia il suo abito migliore regalando gol ed emozioni ai calciofili dello stivale. Fin dagli anticipi del sabato appare ben chiaro che le sorprese faranno da padrone. A Livorno l’Udinese di Guidolin torna a vincere e, grazie ai gol di Heurtaux e Nico Lopez, scaccia gli spettri di un finale d’anno senza regali. Il match tra Cagliari e Napoli, sentitissimo dalle due tifoserie, termina con il più classico dei pareggi: Higuain risponde a Nenè e la striscia positiva dei due club continua.

Sono invece 23 i gol messi a segno nel pomeriggio della domenica. Nel lunch match tra Bologna e Genoa i soli rossoblù che possono mangiare il panettone con il sorriso sono quelli di Pioli. Il gol di Diamanti permette al Bologna di piazzarsi al quart’ultimo posto scavalcando Livorno e Sassuolo. I neroverdi escono infatti sconfitti dal match contro la Fiorentina. A decidere, come sempre, ci pensa Giuseppe Rossi, giunto al tredicesimo gol in campionato. Con il secondo successo consecutivo gli uomini di Montella confermano il quarto posto e si portano a sole tre lunghezze dal Napoli.

Giuseppe Rossi trascina la Fiorentina

Giuseppe Rossi trascina la Fiorentina.

Il match di metà classifica tra Sampdoria e Parma, orfano dello squalificato Cassano, termina con il più prevedibile dei pareggi: il botta e risposta tra Eder e Lucarelli conferma l’ottimo stato di forma dei blucerchiati e permette ai ducali di mantenere una gratificante ottava posizione.
Continuano invece a vincere e convincere le grandi sorprese di questa stagione: Torino e Verona. I granata di Ventura schiantano 4 a 1 il Chievo e, grazie al terzo successo consecutivo, si porta in settima posizione a soli tre punti dall’Inter. In casa Verona l’atmosfera è ancora più magica, e non grazie al Natale: il successo  contro la Lazio, anch’esso per 4 a 1, regala ai butei il quinto posto che a fine stagione sancirebbe la qualificazione in Europa League.

Grande sorpresa il Torino di Ventura

Grande sorpresa il Torino di Ventura.

Di fronte a un tale spettacolo di gol le prime due della classe, Juve e Roma, non potevano di certo rimanere a guardare. I giallorossi di Garcia, scesi in campo con ben quattro attaccanti, si sbarazzano di un fragile Catania grazie alla doppietta di Benatia e ai gol di Destro e Gervinho.
Su un campo difficile come quello dell’Atalanta la Juventus si impone con il terzo 4 a 1 della giornata e prolunga il proprio cammino da record. I gol di Tevez, Pogba, Llorente e Vidal regalano a Conte la vittoria numero 15 in 17 gare. Con il miglior attacco e la seconda miglior difesa del campionato i bianconeri lanciano un messaggio forte e chiaro alla Serie A: i campioni d’inverno vogliono festeggiare il terzo scudetto consecutivo.

Condividi su

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento