•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 27 dicembre, 2013

articolo scritto da:

I Giovani Turchi all’assalto del job act renziano

Risultati Congressi Primarie Pd Renzi

I Giovani Turchi all’assalto del job act renziano 

Il Job Act pensato da Matteo Renzi ha diviso il Pd. Se infatti  martedì scorso era stato il ministro del Welfare, Enrico Giovannini, ad esprimere qualche dubbio sul piano del segretario Pd (“Abbiamo incentivato la trasformazione di contratti a termine in contratti a tempo indeterminato. La proposta del contratto unico è una delle vie possibili, ma non è l’unica”) ora a bocciarlo sono i Giovani Turchi democratici. “Si corre il rischio di cadere nello stesso errore della Fornero” scrivono sulla rivista Left Wing, i deputati Fausto Raciti, Valentina Paris, Chiara Gribaudo e Matteo Orfini. “Camminare sulla testa dei meccanismi che regolano il mercato del lavoro (i contratti) anziché sulle gambe della crescita e così rischia di essere, nella migliore delle ipotesi, inutile”. “Tagliare il cuneo fiscale e rendere le regole del lavoro meno macchinose non è la soluzione” spiegano i Giovani Turchi che criticano soprattutto la riforma riguardante il contratto a tempo indeterminato “Se da un lato va nella direzione giusta, dall’altro lasci almeno due fronti aperti. In primo luogo, la copertura statale dei contributi per i primi tre anni non risolve il pericolo di ricircolo dei lavoratori”. A loro risponde, Lorenzo Guerini, portavoce della segreteria: “Stupisce che alcuni rappresentanti del nostro partito ricorrano allo strumento della critica preventiva. Suggeriamo ai Giovani Turchi di aspettare la presentazione del job act e di non basarsi su anticipazioni giornalistiche”.

Andrea Turco

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

10 Commenti

  1. Alberto Tosetto ha scritto:

    ah beh infatti com’è ora pullula di lavoro! Bravi turchi 😀

  2. Vito Martinelli ha scritto:

    Ma non era l’uomo del fasso tutto mi ben accetto alla maggioranza del Paese? (Per la serie Alice nel paese delle meraviglie)

  3. Guido Zaccaro ha scritto:

    In parole povere …propone l’uscita dai..contratti nazionali. .e dall’art.18….non c’è riuscito il Berlusca…ora alla carica ci prova Renzi. ……bene..ora cominciamo a conoscere “la sua vera pasta”…

  4. Eduardo Lino ha scritto:

    e io direi che queste critiche devono essere fatte all’interno del partito

  5. Luigi Vigji ha scritto:

    qwuesto ragazzo deve ancora crescere! renzi, chi va ad arcore e guidare il pd poi,capisci che non sei credibile? piano piano ti cuoci da solo e andare contro ai lavoratori rischi di farti male. quello che vorresti fare lo faresti anche a te? pivello, rispondimi!

  6. Andrea Mariuzzo ha scritto:

    quindi fassina è diventato gggente, a giudicare dai commenti

  7. Mimmo Ristori ha scritto:

    Cominciano le divisioni, Berlusconi può continuare a stare tranquillo, altro che fuggire all’estero, qui, in Italia, il suo potere non finirà mai.

  8. Filippo Valera ha scritto:

    il nuovo che sa di vecchio…

  9. Rosa Verde ha scritto:

    troppo tardi, giovani turchi prima di remare contro bersani dovevate contare fino a 1000 e riflettere su quello che poteva succedere con la presa del pd di renzi e dei suoi nuovi e vecchi amici (DC, AFFARISTI, LOBBISTI ECC….)

  10. Angelina Di Gregorio ha scritto:

    Intanto la disoccupazione sale anche con l’art.18! In Germania e in Inghilterra com’è la politica del lavoro? Sempre critiche e mai costrutti!

Lascia un commento