•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 10 gennaio, 2014

articolo scritto da:

Bonino: l’Africa come possibilità per l’Italia

marò, ministro degli esteri emma bonino

Bonino: l’Africa come possibilità per l’Italia

Sviluppa l’Africa e crescerà L’Italia: è questo il binomio di cui parla la Ministra degli Esteri Emma Bonino, in una lunga intervista rilasciata ad Umberto De Giovannangeli, giornalista de L’Unità.

Perché proprio l’Africa, con i suoi insanabili conflitti, è centro dell’agenda della Farnesina per l’anno appena iniziato, si chiede De Giovannangeli? La Bonino, che a breve partirà per una missione in Sierra Leone e Costa d’Avorio (dopo esser stata in Ghana e Senegal), va dritta al tema: da una parte “il continente evidenzia segnali di progresso che vanno seguiti ed incoraggiati. A parte l’imponente crescita economica, il numero dei Paesi africani stabili e retti secondo principi democratici è crescente e la stessa società civile ha un ruolo sempre più incisivo e determinante”. Dall’altra “sono gli africani a chiedere una maggiore partecipazione dell’Italia alle loro dinamiche di sviluppo e noi abbiamo interesse a cogliere queste opportunità”.

Bonino: l’Africa come possibilità per l’Italia

E non è nuova la presenza degli italiani nel ‘continente nero’: i “nostri imprenditori, negli anni ’70 ed ’80, hanno costruito tante infrastrutture di base”. Se a questo si aggiunge la non associazione Italia-colonialismo, alla presenza di missionari e cooperanti si può capire perché, aggiunge la Bonino, “il nostro paese gode di un’ottima immagine”.

La combinazione diritti-crescita è un legame indissolubile per la titolare della Farnesina. Bene, quindi, “l’ordinario svolgimento delle consultazioni elettorali in contesti delicati quali Mali e Guinea”. In questo modo, è sicura la Ministra, può crescere una “maturità democratica”. I dati danno ragione alla leader dei Radicali: l’Africa sta crescendo. A dimostrarlo due dati sull’istruzione secondaria (+48%) e sulla speranza di vita (+10%). A quest’ultimo è connesso la “diminuzione vertiginosa” del tasso di mortalità infantile.

Emma Bonino rivendica, lungo le colonne del giornale fondato da Antonio Gramsci, il suo impegno pluriennale per “l’abbandono di pratiche disumane ed inaccettabili quali le mutilazioni genitali femminili”. Una responsabilità da tempo avocata anche dall’Italia, dall’Onu ed ultimamente anche dagli stessi stati africani. In controluce la responsabile della Farnesina parla di “aprire nuovi fronti contro i matrimoni forzati per le donne più giovani, di rafforzare il ruolo femminile creativo e di innovazione in una popolazione giovanissima”.

Africa

L’impegno italiano ed europeo, quindi, sarà rivolto ai paesi già consolidati democraticamente – e che hanno imparato che lo sviluppo dell’economia non può non andare di pari passo a quello della democrazia – ma “al tempo stesso si collaborerà con quelli più fragili per accompagnarli nel loro percorso di consolidamento democratico”.

Alcuni esempi di cooperazione? “Un pacchetto di 45.000.000 di euro per i prossimi tre anni” in Senegal. La presenza della Ministra, lunedì prossimo, alla conferenza sull’abolizione della pena di morte, organizzata in Sierra Leone da Nessuno Tocchi Caino. Il rilancio della collaborazione con la Costa d’Avorio. “L’iniziativa Italia-Africa, un meccanismo dinamico di riflessione e di progetti a tutto campo, politico, economico, sociale e culturale”. Un’attenzione, all’interno di questo grande evento, al settore agricolo ed a quello energetico.

Ma ciò di cui va più fiera la Farnesina è il lancio della “riforma della legge 49 sulla Cooperazione allo Sviluppo per aggiornare la strategia e le modalità di intervento nei Paesi più poveri anche in Africa”.

E quando il giornalista de L’Unità parla del rischio che l’Africa diventi un focolaio jihadista, la Bonino sottolinea come agli “interventi militari di stabilizzazione delle aree di crisi come quelli francesi più recenti in Mali e nella Repubblica centrafricana devono essere seguiti da iniziative volte alla stabilizzazione delle aree di crisi per consentire alle popolazioni coinvolte di contare su una prospettiva duratura di sviluppo e di crescita economica”. Il passo successivo per migliorare gli interventi nel continente africano non può che essere l’assunzione della “Presidenza della Ue all’inizio di luglio”.

Daniele Errera


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

76 comments
Lorenzo Blancato
Lorenzo Blancato

Sei un ignorante caro Mimmo Ristori, é ministro degli esteri

Sandro Di Spigna
Sandro Di Spigna

... se ci vai un paio di volte ci dichiarano guerra ... vi in india e offiti come ostaggio !!!

Mimmo Ristori
Mimmo Ristori

Perché lei è ministro per l'integrazione, questa risposta te la saresti potuta dare da solo se non avessi il tuo spirito critico ottenebrato dal razzismo.

Mimmo Ristori
Mimmo Ristori

Ingenuo ANGELO e tu credi che questa classe politica sarà in grado di sfruttare queste possibilità?

Angelo Ardito
Angelo Ardito

in realtà la bonino ha ragione...sono paesi che, al di là delle ingiustizie, stanno crescendo economicamente...e sono anche carichi di risorse...è importante non perdere una opportunità di cooperazione...nei nostri interessi

Cesarina Carafa
Cesarina Carafa

Giusto perche non ci va lei ? Cosi ce la togliamo pure tra i piedi........

Luigi Scarrà
Luigi Scarrà

mi sembra inevitabile...loro si prendono l'Italia che le avete regalato...a noi non rimane altro che andarli a sostituire.

Claudio Biagini
Claudio Biagini

Io contesto ai due ministri il loro "modus operandi" sia politico che amministrativo. I soliti "ignoranti nel senso che ignorano" strumentalizzano sempre. Che mi frega se hanno un colore di pelle diversa.

Maurizio Abbati
Maurizio Abbati

la Kyenge, E' CITTADINA ITALIANA, proprio come Ballotelli ed anche mio figlio, stronzo razzista.

Maurizio Abbati
Maurizio Abbati

ma perché non pensate ai nostri MARO' in India, che cazzo state facendo stronzi.

Chiarucci Eliseo
Chiarucci Eliseo

La vicenda del Congo insegna: ci prendono a pesci in faccia pure gli africani.

Benito Giacoppo
Benito Giacoppo

Siamo visti bene? Forse come son viste bene le polpette da un gatto....

Luciano Salciccia
Luciano Salciccia

Spero che sia per cooperare e non per aggiungere sfruttamento a sfruttamento. Ricordo che negli anni 60 quando molti paesi africani arrivarono all'indipendenza avevano tutti l'autosufficienza alimentare che oggi non hanno più. Grazie anche ai compagni cinesi che pagando affitti di 50 centesimi di dollaro all'ettaro vanno li, coltivano, raccolgono e portano via. Senza neanche utilizzare la manodopera locale. Bella invece l'esperienza di cooperazione attuata nelle coltivazioni delle pregiate varietà di caffè arabica in Etiopia che abbiamo visto in una trasmissione di "linea verde" di qualche mese fa. Si diceva tra l'altro che i redditi delle donne che lavoravano in quella nuova realtà erano aumentati di 6 volte.

Angela Anna Rumi
Angela Anna Rumi

Ci vada lei , così almeno non dobbiamo sorbircela noi.....

Lorenzo Blancato
Lorenzo Blancato

Ma per favore...già ho capito che tipo di gente frequenta sta pagina

Fosco Massimiliano Magaraggia
Fosco Massimiliano Magaraggia

vai in India dai nostri Marò, piuttosto, che stanno rischiando ingiustamente la pena capitale per i giochini politici di incompetenti....

Giancarlo Franzini
Giancarlo Franzini

Ai marò puoi pensarci quanto vuoi,sempre in galera stanno,perchè hanno assassinato due pescatori disarmati!!

Loris Accica
Loris Accica

Forse la Bonino non è stata messa sulla poltrona giusta.

Pina Coccia
Pina Coccia

ma da dove spunta sta bonino del cavolo...ha fatto per tutta la vita l'anarchica radicale, adesso e' diventata tutta africa e nient'altro....ma vattene in africa ,...donna inutile ed insulsa,....

Mimmo Golfi
Mimmo Golfi

Ma,!! Dubito che l'Africa o altri continenti a nostro veder stiano crescendo, la visione reale e'che noi stiamo rimpicciolendo sempre di piu', giorno dopo giorno e più rimpiccioli amo piu' tutto cio' che ci circonda ci sembra grande o in crescita.

Davide Zanghì
Davide Zanghì

Ma sparati drogata!!!! Nn vogliamo africani !!!!

Francesco Stragapede
Francesco Stragapede

In parte si, pero io sto abbastanza bene, ragionare cosi e non riuscire a trovare lavoro nin e nemmeno bello Purtroppo ora e brutto dirlo ma andando via si hanno possibilita E ho paura che sara ancora per qualche anno cosi

Francesco Stragapede
Francesco Stragapede

Ma quarda che se qui guadagno 2000 all'esteto ne guadagnerei il tiplo almeno Basta andare in Francia Germania inghilterra ti condiderano per quello che sei nn per chi sei

Silvana Tedeschi
Silvana Tedeschi

potrebbe essere giusto, ma bisogna risolvere i problemi italiani visto che nessuno ci aiuta.....

Maikol Borsetti
Maikol Borsetti

Qualcuno mi spiega a che serve il ministero degli esteri?

Settimio Sette Gorgoroni
Settimio Sette Gorgoroni

L'AFRICA e' qui, cara ministra.... (o lei vive nel mondo dei sogni ? ) l'unica differenza e' ,che qui' non e' caldo. per il resto e' uguale se non peggio.

Francesco Stragapede
Francesco Stragapede

Molte persone scusate parlano perche nn sanno molte cose, dico questo perche avendo lavorato e quidi vissuto piu di un anno all'estero ( Tunisia ) so bene quello che dico

Anton Ross Effebi
Anton Ross Effebi

Ma soprattutto molte possibilità per lei di trovare qualche orbo assatanato con arretrati appetiti sessuali..mavaffanculo insipida, banale, squallida e lercia castara!

Mirco Tabarini
Mirco Tabarini

Si continua a guardare il dito non alla luna,dove vogliamo andare a dinire!

Mirco Tabarini
Mirco Tabarini

Verissimo,ci fossero persone intelligenti e lungimiranti come la Bonino,Tagliare lo stipendio a tutti i parlamentari che dicono e fanno solo CAZZATE!!!

Fabio Todisco
Fabio Todisco

la Kienge e' troppo di parte e non fa gli interessi di tuta la popolazione, per cui ha giurato davanti al presidente del repubblica sulla COSTITUZIONE!!!!!

Antoniocap
Antoniocap

La solidarietà fra italioti a buon mercato....quanto mi sta sui coglioni ! I marò hanno fatto una grossa cappella sbagliando completamente la valutazione della situazione ! Devono ringraziare chi li ha messi lì sopra da militari agli ordini dell'armatore della nave . Caro Paolo ..Emma Bonino non c'entra una minchia!