•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 21 gennaio, 2014

articolo scritto da:

Il M5S sull’Italicum, tra rabbia e malumori

Il M5S

Il M5S sull’Italicum, tra rabbia e malumori

Con l’Italicum, il sistema tratteggiato ieri sera da Matteo Renzi alla direzione Pd, sarebbero tra le poche, pochissime forze politiche a entrare alla Camera. Eppure non si può proprio dire che il MoVimento 5 Stelle sia soddisfatto della proposta in materia elettorale. Anche e soprattutto perché, alla stesura di quelle potenziali norme, gli eletti legati a Grillo proprio non hanno partecipato, subendo completamente le decisioni prese dai partiti.

Questo perché, da una parte, probabilmente nessuno ha seriamente pensato di consultarli, ma dall’altra avrebbe contribuito quella che per molti è una vera politica di autoesclusione, voluta in base alle direttive di Beppe Grillo Gianroberto Casaleggio.

messora Il M5S sull'Italicum, tra rabbia e malumori

Di certo c’è la rabbia che viene “dalla constatazione che gli altri partiti – così fa sapere il responsabile della comunicazione M5S al Senato, Claudio Messora – fanno le leggi solo per autoconservarsi, per tutelare i loro interessi”. A costo di maciullare i partiti più piccoli, al punto da far dire a Danilo Toninelli, l’esperto di legge elettorale del M5S, che “Renzi è come il Duce, anzi, peggio”, bollando l’Italicum come “una porcata antidemocratica”.

Mentre in Rete continua a svilupparsi la consultazione stellata sulla legge elettorale da presentare, che sarà presentata in Parlamento a febbraio, quando probabilmente il testo indicato da Renzi sarà già in aula da tempo, qualcuno nel M5S sembra molto meno contento dell’atteggiamento tenuto dal gruppo sin qui.

Il M5S sull'Italicum, tra rabbia e malumori

Persone già critiche nelle settimane scorse come Lorenzo BattistaFrancesco Campanella non nascondono le loro perplessità: il primo si chiede “Perché siamo stati alla finestra” rispondendo a Renzi “tre no e una pernacchia”; il secondo invita ad aggiustare la linea politica, “togliendo un po’ di pepe e aggiungendo un po’ di carne”. E non perché l’atteggiamento di Renzi vada bene (“Lui considera irrilevante la condanna passata in giudicato di Berlusconi”, accostando le loro visioni delle istituzioni a quella di Licio Gelli), ma chiede che sia compresa l’importanza di “entrare nella discussione e condizionare le scelte”. Come a dire, forse, che per arrivare in tempo vale la pena rischiare di “contaminarsi”.

(g.m.)

 

 

 


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

45 comments
Renato Cucconi
Renato Cucconi

Renato Cucconi Grillo ha perso l'iniziativa, è un po di tempo che arriva troppo tardi, peccato.

Antonio Rossi
Antonio Rossi

Non sono NULLA non contano NULLA non si possono commentare.

Antonio Rossi
Antonio Rossi

Quando una persona non va a votare perde il diritto di reclamare. Voi non fate niente dite sempre no e perciò non avete il diritto di lamentarvi.

Gigi Grieco
Gigi Grieco

M5S siete troppo immobili, fate attenzione perché così rischiate di perdere tutto quel consenso che oggi avete

Renzo Massarenti
Renzo Massarenti

Grillo ha scelto per tutti......democraticamente sul web..... Mi permetto di dire che politicamente è un imbecille! avrebbe avuto la possibilità di gestirla lui la legge elettorale se avesse accettato una intesa dopo le elezioni con il PD......ma giacchè lui è teso solo a "distruggere".....tant'è!

Fernando Giannoni
Fernando Giannoni

Potevano colloquiare no? Se ne accorgono ora che si sono autosospesi dal Parlamento e che per far parlare di loro devono occupare il tetto?

Vincenzo Nardi
Vincenzo Nardi

ora che il reato di clandestinità non esiste più ... come faranno i clandestini a pagare la multa che subentra al reato. ...

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Solo i tordi abboccano alla storiella delle minoranze che "bloccano" i governi!! Come può un partito che prende il 2% bloccare uno che ha preso il 20?

Riccardo Demaria
Riccardo Demaria

Ma chi se ne frega dei commenti dei grillini. Stiano pure sul colle a mandare affanculo tutti. Intanto gli altri fanno le riforme senza di loro ed alle prossime elezioni perdono tre quarti dei parlamentari. Andranno loro affanculo.

Manuela Boni
Manuela Boni

Perchè arrabbiarvi,vi porterá alla vittoria...o almeno spero.

Luisa Bacocchia
Luisa Bacocchia

Grillo smetti di cazzeggiare e ritorna al tuo lavoro

Savino Cicoria
Savino Cicoria

Guido Fawkes mentre chiedi agli altri cosa hanno da ridere chiedi ai tuoi "referenti" se è convenuto passare il tempo ad ululare alla luna. Otto milioni di voti buttati!

Alfredo Romeo
Alfredo Romeo

Alessandro Di Battista :" Le istituzioni sono diventate una copertura, come quelle pizzerie che non servono a sfornare pizze ma a spacciare droga. E’ un dato di fatto. Il parlamento era il Tempio della legge, dell’interesse generale e, a volte, purtroppo, qualcuno rubava. Oggi è il luogo del furto sistematizzato, delle markette, dell’interesse particolare e a volte, qualcuno, oggi solo il M5S, combatte per la legge, la legalità e il bene collettivo. Lo sappiamo, chi vuole informarsi e andare oltre gli slogan televisivi e l’informazione imboccata lo sa, lo sa bene. Ma una possibilità c’è, non va costruita, c’è già, va solo cavalcata, valorizzata, ribadita in ogni angolo del Paese, dai mercati alle code alle poste, dalle piazze alle cene con gli amici o i parenti. La speranza è un popolo unito, finalmente, fiero di sentirsi italiano, consapevole, sovrano, non subordinato a nessuno, né ai partiti e né a quest’Europa della finanza, che si alza in piedi e si riprende le Istituzioni e mette il cambiamento TOTALE, non soggetto a compromessi e a profitti personalistici, al centro di un’agenda di governo. Possono provare a distruggerci, ad allearsi tra condannati, a minacciare i PM di Palermo, possono occupare abusivamente le reti televisive, il Parlamento, le cooperative rosse, possono fare quello che vogliono ma vinciamo noi, prima le europee e poi le elezioni nazionali. Dipende soltanto da noi cittadini onesti, solo da noi, da quanto ci crediamo a da quello che siamo disposti a sacrificare per questo sogno. In alto i cuori. #vinciamonoi. Vi posto il mio intervento a Verona, in un teatro che sembrava una bolgia di onestà, partecipazione e certezza nel futuro. http://www.youtube.com/watch?v=vaiEzyd7OeI"

Arcuri Adriano
Arcuri Adriano

La rivoluzione si deve fare e si fa senza prendere accordi con chi ti vuole a culo a ponte e con chi piglia per i fondelli da tanti anni poi adesso sono costrtti dagli eventi ,e grazie anche al movimento di muovere le chiappe per illudere l ennesima volta , questa e una battaglia non e la fine della battaglia,

Agnese Diana
Agnese Diana

Ma perché non cambiano tattica????a cosa serve avere tanti voti se poi non li utilizzi????tanto da soli non riusciranno mai a vincere! !!!!!!

Luca Bartaloni
Luca Bartaloni

E beh, hanno scelto loro di stare ai margini con le manfrine su coerenza e web democracy. Se si va al mulino ci si deve infarinare, senno' vuol dire che non si e' fatto nulla. Il M5S poteva rivoluzionare l'Italia, bastava un po' di buon senso e molto pragmatismo.... pertanto, chi e' causa dei propri mali pianga se stesso!

Arcuri Adriano
Arcuri Adriano

C e poco da ridere come volesi dimostrare pd fi e partiti della vecchia classe inciuceranno senza poblemi dell opposizione, cambiano i c..zi ma i culi sono sempre gli stessi ,godete pure adesso fanno anche le coppie di fatto

Luca Passantino
Luca Passantino

Ormai pd e pdl sono un partito unico sono la stessa cosa

Alessandro Cutellè
Alessandro Cutellè

Quindi Giorgio graffieti Una legge elettorale deve garantire che ci sia qualcuno a governare? A costo di falsare i voti e le opinioni politiche che rispecchiano le diversità italiane di pensiero? Strano nella costituzione ho letto proprio il contrario

Luca Passantino
Luca Passantino

Ma scusate renzi nn aveva detto che li avrebbe rottamati tutti temo che per il momento sia l'esatto contrario....

Luca Passantino
Luca Passantino

Quindi vuoi dire che è colpa di grillo che l'ha costretto a scendere a patti con un pregiudicato?

Luca Passantino
Luca Passantino

Aveva promesso le preferenze ma ha dovuto scendere a patti con un pregiudicato è questo il nuovo che avanza? ??

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

infatti, meglio fare accordi con pregiudicati, la prossima volta inviti anche Riina

Michele Pirina
Michele Pirina

Voi guarate le stelle che a lavorare ci pensano gli altri.

Carlo Spallanzani
Carlo Spallanzani

è più che altro un dildo nel culo. senza vasella e con la sabbia spero se lo godano :D

Giorgio Graffieti
Giorgio Graffieti

una Legge elettorale deve garantire che ci sia qualcuno che esce con l'incarico di governare e che se ci sono minoranze esse siano minoranza, non deve garantire le minoranze fino a fare determinare a loro chi deve governare.

Guido Fawkes
Guido Fawkes

Voi ridete. Una legge che favorisce i grossi partiti e annienta le minoranze, una legge ancora un a volta senza le preferenze e quindi contro gli italiani. E voi ridete...

Manuela Franchini
Manuela Franchini

Se la sono voluta..loro dicono che lo faceva il pross governo..

Giorgio Graffieti
Giorgio Graffieti

pensavano che Renzi facesse melina... imparino a far politica.

Massimo Romano
Massimo Romano

8 milioni di voti buttati nel cesso...che tristezza...

Vincenzo Molfetta
Vincenzo Molfetta

AHAHAHAHAHAH Renzi vi ha servito un piatto indigesto ? ahahahaha