•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 22 gennaio, 2014

articolo scritto da:

Eurostat, cala il debito pubblico italiano

debito pubblico

Eurostat, cala il debito pubblico italiano

Un po’ a sorpresa, arrivano buone notizie per il debito pubblico italiano: secondo l’Eurostat, l’istituto di statistica dell’Unione europea, nel terzo trimestre del 2013 il debito è calato di 0,4 punti percentuali, attestandosi al 132,9%, rispetto al trimestre precedente, quando era fermo al 133,3%. In termini assoluti il debito è sceso da 2.076,371 a 2.068,722 miliardi di euro. È il primo segno meno dal 2011.

Ciononostante, il debito pubblico italiano è il secondo in Europa ed uno dei più alti assieme a Grecia (171,8%), Portogallo (128,7%) e Irlanda (124,8%), mentre i più bassi sono in Estonia (10,0%), Bulgaria (17,3%) e Lussemburgo (27,7).

Eurostat, cala il debito pubblico italiano

Nell’Eurozona, comunque, l’Italia è tra i paesi più virtuosi, visto che il dato generale è in controtendenza e vede un incremento del debito in molti paesi. Gli aumenti più alti a Cipro (+25,3%), Grecia (+19,3%), Spagna (+14,3%) e Slovenia (+14,1%). Il debito rispetto al Pil nello stesso periodo si è invece ridotto, oltre che in Italia, anche in Germania (-2,8%), Lettonia (-2,0%), Bulgaria (-1,4%), Danimarca (-0,9%) e Lituania (-0,8%).

Prendendo infatti in considerazione la Ue a 28, il debito pubblico fa registrare ancora una crescita: 11.310,458 miliardi di euro, pari all’86,8% del Pil. Nel trimestre precedente erano 11.282,059 mld (86,7% del Pil) e nello stesso periodo del 2012 erano 10.959,398 mld (84,9% del Pil).

 Redazione

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

La colazione dei cavalieri

La colazione dei cavalieri

articolo scritto da: