•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 28 gennaio, 2014

articolo scritto da:

Legge elettorale, Boldrini a difesa dei piccoli partiti

laura boldrini

Legge elettorale, Boldrini a difesa dei piccoli partiti

Nell’ampio dibattito sulla riforma della legge elettorale intervento del presidente della Camera Laura Boldrini. “Il pluralismo – dice Boldrini – è un segno di democrazia. Quando l’offerta politica si restringe a due o tre partiti la conseguenza è che una bella fetta della popolazione non si identifica più nella politica e preferisce non votare. In tempi di antipolitica non è il momento di restringere la rappresentanza“.

Boldrini su premio di maggioranza – Boldrini chiede di “difendere i piccoli partiti”. Quanto al premio di maggioranza, “non deve essere così alto da tradire la volontà degli elettori. I partiti hanno promesso di cambiare la legge elettorale e ora, dopo 10 mesi, forse ci siamo. La gente se lo aspetta” a condizione che sia sia “la più condivisa possibile, perché riguarda l’assetto del Paese ed è giusto che veda la convergenza di tutti i gruppi”.

legge elettorale, boldrini a difesa dei piccoli partiti

Boldrini sull’aut aut di Renzi – Sull’ultimatum lanciato dal segretario del Pd Matteo Renzi, se il voto segreto affossa la legge si va a votare, “non so se, proprio ora, sia utile porre in modo così netto questo aut aut” commenta Boldrini. “Agitare come uno spauracchio le elezioni non serve, perchè non si può sempre andare a votare. Prima ci vuole una nuova legge elettorale che garantisca la governabilità. La nuova legge – prosegue – deve coniugare due esigenze: la rappresentanza e la governabilità”.

Boldrini sulle preferenze – In merito alle preferenze, “i cittadini devono poter scegliere il candidato. Le soluzioni possono essere tante. Non va però dimenticato che in passato le preferenze multiple hanno creato problemi e i referendum le hanno bocciate”, dichiara Boldrini, che dice no alle candidature multiple. Parlando del centrosinistra, “trovo innaturale la spaccatura tra Pd e Sel” afferma Boldrini. “Sarebbe importante per il Paese costruire una piattaforma comune progressista, che si sviluppi intorno ad una stessa visione di società e che abbia anche la forza di attrarre a sè chi è deluso”.

Redazione




Sondaggio Post Verità

Sondaggio Post Verità

La domanda del giorno

Come si chiamerà il gruppo degli scissionisti Pd?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle Voluttà

#efamolostoflavio

#efamolostoflavio

articolo scritto da: