•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 28 gennaio, 2014

articolo scritto da:

M5S, gli iscritti al Movimento scelgono il tipo di collegio

m5s gli iscritti scelgono il tipo di collegio

M5S, gli iscritti al Movimento scelgono il tipo di collegio

Da una parte i circa 60 emendamenti per affossare le trattative sull’asse Pd-Forza Italia e l’impianto dell’odiato Italicum, dall’altra la seconda consultazione online sul sito beppegrillo.it.

E’ un Movimento 5 Stelle che sul tema della riforma della legge elettorale si muove su due fronti, in Parlamento e sul web. Se tra gli scranni di Camera e Senato i cittadini pentastellati si affannano per smontare l’accordo tra Renzi e Berlusconi, in Rete prosegue l’iter per coinvolgere il popolo grillino e arrivare così entro la fine di febbraio a chiudere una formale proposta di riforma firmata M5S.

Dopo aver scelto mercoledì scorso il sistema elettorale – su 32mila 847 votanti, in 20mila 450 hanno detto sì al proporzionale – Grillo e Casaleggio tornano oggi a chiedere il parere degli iscritti certificati su un altro punto: i collegi. “E’ possibile scegliere tra: collegio uninominale, collegio unico nazionale o collegio intermedio” – il post pubblicato sul blog di Beppe Grillo alle 9 in punto – “Il sistema di votazione sarà attivo oggi dalle ore 10:00 alle ore 19:00. Partecipa! Il tuo voto è importante!”.

Anche questa volta il ruolo di guida è affidato ad Aldo Giannuli, ricercatore in Storia contemporanea all’Università Statale di Milano, che in un video di  7 minuti spiega i pro e i contro delle tre possibilità. Una sorta di tutorial, una lezione on-line per consigliare gli aventi diritto al voto. Poco dopo lo start, è Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera, ad aggiornare per primo i suoi fan su Facebook: “Stamattina potete continuare a scegliere la vostra legge elettorale” – scrive Di Maio – “Vedrete che in decine di migliaia di cittadini faremo prima di Renzi e Berlusconi”. Gli fa eco Alessandro Di Battista che appunta sul social: “E’ pazzesco quello che stiamo facendo, una legge elettorale tutti assieme. La democrazia e’ partecipazione. Io ho appena votato”.

m5s gli iscritti scelgono il tipo di collegio

Scatenati gli utenti del blog di Grillo che già dopo la prima ora di votazione hanno inondato di commenti il post. La maggior parte dichiara apertamente per quale tipologia di collegio ha votato, ma c’è anche chi si lamenta dell’organizzazione; “Per facilitare i più distratti si potrebbe mettere un link verso la piattaforma di voto?”, “Ma che ci vuole a mettere un banner o una mail 1-2 giorni prima di queste votazioni??”, le maggiori critiche rivolte al Movimento circa la consultazione: c’è stato poco preavviso, si rischia il flop, qualche iscritto potrebbe non aver letto la comunicazione. “Faccio uno squillo a Licio e Marcello!”, prova a risolvere un utente.

Qualcuno ha difficoltà a fare il login, qualcun altro si lamenta dell’orario (“Chiudere alle sette la votazione non dà il tempo a chi lavora!”), c’è chi chiede di fare in fretta (“Farei due votazioni a settimana per velocizzare”). E poi alla faccia della democrazia diretta qualcuno azzarda: “Sono impreparata in materia: sto zitta, vedi te Beppe”. I risultati in serata.

Giordano Giusti




Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

12 Commenti

  1. Edoardo Marco Beghi ha scritto:

    Pensavo che questi li pagassimo per farla la politica. O li paghiamo per cosa?

  2. Cuoco Salvatore ha scritto:

    Siate tutti pronti, cio che non è riuscito ai radicali, sta per riuscire ai pentastellati: una consultazione on line “per sapere dove è che i cani devono pisciare”. Grande Gaber, il tempo ti ha dato ragione.

  3. Nicola Berardi ha scritto:

    Non so di che colore mettermi una maglietta oggi: mi possono aiutare?

  4. Leonardo Braccio ha scritto:

    Scusate, ma il voto del blog non ha decretato il sistema proporzionale, perchè si parla ancora di collegi uninominali?

  5. Massimo Romano ha scritto:

    Ma come si fa a votare per questioni così tecniche ?!?! ma non vi rendete conto di quanto siete ridicoli…?!?!

  6. Moris Bonacini ha scritto:

    salesiano

  7. Ivan Pietro Bernini ha scritto:

    Il nero va molto attualmente.

  8. Agnese Diana ha scritto:

    A chi la propongono poi????

  9. Manuela Franchini ha scritto:

    e poi se non hanno il 51% alle prossime elezioni cosa se ne fanno?

  10. Giorgio Graffieti ha scritto:

    ma che cavolo è il collegio intermedio?

  11. Guglielmo Ruggiero ha scritto:

    i parlamentari sono ancora troppi, basta guardare all’america dove con seicentomilioni di abitanti ci sono solo 435 deputati e 100 senatori, in italia ci sono dieci volte di più

  12. Pierfrancesco Catapano ha scritto:

    il “sistem failure” sta nella delicatezza delle questioni, che richiedono un minimo di preparazione. L’idea è buona, ma si dovrebbe fare un passo indietro a quando i meetup utilizzavano liquid feedback: una piattaforma terza (per fugare il legittimo sospetto delle finalità commerciali) e con dei filtri al voto. Altrimenti la democrazia diretta viene screditata dai bimbiminkia e dal conflitto di interessi.

Lascia un commento