•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 29 gennaio, 2014

articolo scritto da:

Sondaggio Euromedia Research: bene Forza Italia e M5S, giù il PD

Sondaggio Euromedia, intenzioni di voto e risultati delle ultime elezioni politiche ed europee.

Sondaggio Euromedia Research: bene Forza Italia e M5S, giù il PD

I sondaggi condotti da Euromedia Research nelle ultime settimane hanno quasi sempre trovato il centrodestra in vantaggio sul centrosinistra, con Forza Italia in progressiva crescita, il Partito Democratico sempre stabile o in leggero calo ed il Movimento 5 Stelle in ripresa.

Questa settimana nel sondaggio pubblicato sul Mattinale, la rivista curata dal gruppo di Forza Italia alla Camera, la tendenza continua con il centrodestra al 33,7% in vantaggio di un punto e mezzo sul centrosinistra, al 32,5%. La coalizione che schiera sia Forza Italia che il Nuovo Centrodestra (anche se non è dato sapere se Alfano correrà con questa alleanza alle prossime elezioni) perde 3 decimi di punto rispetto alla scorsa settimana nonostante la crescita di Forza Italia, che passa dal 22 al 22,3%, a causa delle perdite dei piccoli partiti: Lega Nord è al 4,1% (-0,3%), NCD 3,6% (-0,2%) Fratelli d’Italia 2,2% (-0,1%), il movimento per AN rimane all’1% e gli altri partiti stabili allo 0,5%.

Sondaggio Euromedia, intenzioni di voto e risultati delle ultime elezioni politiche ed europee.

Sondaggio Euromedia, intenzioni di voto e risultati delle ultime elezioni politiche ed europee.

Nel centrosinistra le perdite si fanno più cospicue, con la coalizione che scende di quasi un punto percentuale per il -0,6% del PD oggi al 28,5%, il -0,2% di Sel al 3,2% (stesso risultato delle elezioni 2013) ed il -0,1% degli altri partiti, oggi allo 0,8%. La coalizione è quindi attestata da Euromedia al 32,5%, un dato molto simile a quello che molti altri istituti assegnano solo al PD, rilevato spesso ben al di sopra del 30%. Va bene invece Beppe Grillo, che è tornato ad afferrare e superare il 22% con un Gennaio di rimonta, mentre i partiti di centro sono rispettivamente al 2,6% (Udc) ed 1,6% (Scelta Civica), in leggerissima crescita ma comunque nel loro insieme quasi ininfluenti.

A guadagnare dalle settimane calde della legge elettorale sarebbero quindi Berlusconi e Grillo, in due posizioni completamente diverse rispetto alla riforma ma forti del consenso della propria base, ma intanto continua a crescere anche il numero degli indecisi, che dal 29,2% di Dicembre sono passati al 32,5% di oggi, con una continua crescita che è specchio della difficoltà di presa dei partiti Italiani sui cittadini.

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

Lascia un commento