•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 2 febbraio, 2014

articolo scritto da:

Prodi consiglia Letta “Non abbia paura, tenti una sortita”

romano prodi

“Un consiglio a Enrico Letta? Di tentare una sortita. Di prendere iniziative anche contestate. Di non avere paura di mettersi in una controversia”. Così l’ex premier Romano Prodi, che in un’intervista al Corriere della Sera ribadisce di non voler fare il Presidente della Repubblica: “Il Paese è cambiato. C’è un nuovo mondo. Occorrono persone nuove che lo interpretino. La nuova politica, per linguaggio, contenuto, velocità, supera la mia capacità di comprensione. Non sono un uomo 2.0”. Prodi spiega di non aver “mai avuto rapporti politici di nessun tipo, salvo quello di spettatore divertito”, con Grillo e Casaleggio. Il M5S “è un movimento di protesta che si manifesta in varie forme in tutti i Paesi europei, tranne che in Germania. La Merkel è stata molto abile ad assorbire il populismo, riassicurando i tedeschi a scapito del resto d’Europa. Anche per questo – osserva – Italia, Francia e Spagna dovrebbero reagire presentando un programma alternativo nei confronti della Germania. Noi abbiamo gli stessi interessi, ma ognuno pensa di essere più bravo degli altri. Dai consigli europei si esce con le stesse decisioni con cui si è entrati”. La Germania, aggiunge Prodi, “la fa da padrone e continua per la sua strada, anche se molti osservatori, tedeschi e non tedeschi, pensano che l’eccessivo surplus renda il rapporto di cambio dell’euro insopportabile per gli altri Paesi. Un surplus minore aiuterebbe l’economia di tutta l’Europa”. Il successo delle forze antieuropee che si profila alle elezioni del 25 maggio “sarà senz’altro una scossa. Questa del resto è la storia d’Europa. L’Unione ha sempre avuto uno scatto dopo le crisi. La prima volta accadde con la sedia vuota di De Gaulle. Oggi la sensazione è ancora più forte perchè abbiamo sul collo il fiato della Cina, dove fortunatamente il costo del lavoro continua a crescere”, dichiara Prodi. Il costo del lavoro, sottolinea, “non è il problema dell’Italia. Il problema è il modo in cui si lavora. È la paralisi del sistema produttivo. È la mancanza di una politica industriale”.





Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

15 comments
Dario Cerutti
Dario Cerutti

Ma chi paga la gente per andare a fare questi commenti indecenti su uno che, avesse potuto governare, avrebbe certo lasciato l'Italia in condizioni migliori?

Luperto Pierluigi
Luperto Pierluigi

Il vero proble dell'Italia è quello che ha svenduto alitalia.

MariaPia Luchi
MariaPia Luchi

L'UNICA SORTITA di Letta e Renzi è " CHE GUARDINO a SINISTRA"!!! E' di questo che ha bisogno l'Italia. Di destra e centro ne abbiamo a YOSA!!!

Lorenzo Sassi
Lorenzo Sassi

Dovrebbero dargli il 31 Bis e metterlo in isolamento questo idota , deficiente , farabutto , e delinquente , in galera e buttare la chiave

Marco Corvi
Marco Corvi

NON VOGLIO ANDARE AL QUIRINALE? TANTO CHI TI VOTA! MATTEO VOTERÀ PER BERLUSCONI............

Gaetano Fano
Gaetano Fano

Sorride...contento di aver portato gli italiani allo stato di povertà .si deve vergognare.

Massimo Romano
Massimo Romano

Non lo hanno fatto lavorare, tanti italiani non sanno che Berlusconi fece cadere il governo Prodi comprando 6 o 7 senatori. Fosse rimasto lui non saremmo in questa situazione....

Francesco Treglia
Francesco Treglia

questo e l'uomo che ha rassicurato gli italiani sull' euro quanti danni che ha fatto se solo pensasse alle persone chr si suicidono