•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 5 febbraio, 2014

articolo scritto da:

Dati Inps: aumento della domanda di disoccupazione e calo della Cig

pensioni ultime notizie,

Non è un buon periodo per l’Inps, dopo le dimissioni di Antonio Mastrapasqua e la pubblicazione del bilancio preventivo (in rosso) dell’istituto nazionale. E in attesa di un intervento congiunto Letta-Giovannini, in queste ore, l’ente di previdenza sociale ha fatto sapere che le domande di disoccupazione, nel periodo 2013, sono salite al +33,8% rispetto all’anno precedente.

L’Inps ha però precisato che l’aumento della percentuale è dovuto all’entrata a regime della riforma Fornero – in vigore dal gennaio 2013 –, che ha modificato in larga parte il precedente regolamento previdenziale. Infatti, a causa dell’intervento normativo dell’ex ministro del Lavoro Elsa Fornero, la disoccupazione “copre una fetta più ampia di casi di licenziamento”. Così, sono interessati da Aspi e mini Aspi – questi i nomi delle nuove prestazioni – tutti i disoccupati sopraggiunti dopo il 31 dicembre 2012, che si sommano ai “disoccupati ordinari”, licenziati prima di quella data. Questi i numeri nel mese di dicembre 2012: “98.394 domande di Aspi, 33.500 domande di mini Aspi e 410 domande di disoccupazione tra ordinaria e speciale edile”.

inps

Per quanto riguarda invece le ore di cassa integrazione, i risultati sono meno negativi: nel mese scorso, l’Inps ha autorizzato 81,4 milioni di ore di Cig ordinaria, straordinaria e in deroga (nello stesso mese dell’anno 2013 erano circa 10 milioni in più). In particolar modo, il ricorso alla Cig ordinaria e in deroga è calata in maniera significativa, mentre è aumentata la Cigs, ossia la cassa integrazione straordinaria.




Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

Lascia un commento