•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 6 febbraio, 2014

articolo scritto da:

Grasso schiera il Senato contro Berlusconi

La rassegna stampa del Tp di oggi, come quasi tutti i quotidiani, apre con la decisione del presidente di Palazzo Madama Pietro Grasso di costituire il Senato parte civile nel processo che vede imputato Silvio Berlusconi per la compravendita di senatori.  “E’ un dovere morale” ha detto Grasso. Insorge Forza Italia. Intanto si fanno sempre più insistenti le voci di un possibile approdo a Palazzo Chigi di Matteo Renzi.

Il Corriere traccia “gli ostacoli nascosti sulla via delle riforme”. La Stampa “Napolitano blinda Letta”. Repubblica scrive “La difesa delle istituzioni”. Il Sole 24 Ore evidenzia “Lo strappo del Senato”. Il Messaggero “Braccio dei pm, l’ira di Silvio: appello a Matteo”. L’Unità “Il Senato contro Berlusconi”. Il Giornale “L’asse della ghigliottina. Nelle mani del boia. Grasso impone: tutto il Senato chieda i danni a Berlusconi. Napolitano ordina al Pd: niente Renzi, tenete Letta”. Libero “Golpe di Grasso. Senato contro il Cav, ora rischia di saltare tutto”. Il Secolo XIX “Voti comprati, la sfida di Grasso”. Europa “Non farò nessuna staffetta: Renzi respinge la corte”. Il Fatto Quotidiano “B. torna padrone del Senato ma Grasso lo sgambetta”.

Altre notizie. Libero apre con i sondaggi che danno in testa Berlusconi “Sorpresa, rivince Silvio”. La Padania si occupa del decreto svuota carceri e attacca il governo “Baciamo le mani”.  Il Tempo pubblica la lettera del premier “Con Il Tempo per i marò”. Il Mattino apre con i test medici nella Terra dei fuochi.

europa giornale il tempo libero padania

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

17 Commenti

  1. Tremul Ugo ha scritto:

    con tanti problemi più urgenti i rompi ancora le balle con Silvio ma tanta paura i ga che de perder la poltrona

  2. Giorgen Rock ha scritto:

    Allora ancora in questo merdoso pd c’e’ qualcuno che non bacia i genitali del buon silvio?

  3. Lorenzo Sassi ha scritto:

    da magistrato faccia di merda e da cazzo schiera il senato contro Berlusconi . come da copione

  4. Robert Mc Klusky ha scritto:

    In questo paese del c…. basta” DIRE”‘antimafia e fai carriera politica.PAGLIACCIO!!!!!

  5. Elio Cannarsa ha scritto:

    Chissà come la prenderà Travaglio

  6. Brunilde Bertacco ha scritto:

    Speriamo non ti blocchino.

  7. Giuseppe Bonura ha scritto:

    Fa benissimo Presidente Pietro Grasso

  8. Carlo Riccitelli ha scritto:

    finalmente una scelta saggia!!!

  9. Silvano Sussi ha scritto:

    Ha fatto soltanto il suo dovere. !!!

  10. Silvana Tedeschi ha scritto:

    adesso lo tartasseranno, hanno già chiesto le dimissioni…assurdo

  11. Demetrio Morello ha scritto:

    BUSSONE!!!

  12. Rita Mariani ha scritto:

    Con tanti problemi…continuano a prenderci x il fondoschiena…quell’altra con il proiettile…qst con berlusca ed i beoti italiani godono…

  13. Tonino Mancinelli ha scritto:

    Ma Ancora Del Porco Pregiudicato Si Deve Parlare ? In Galera Subito !!

  14. Dario Balducci ha scritto:

    Era il minimo che si potesse fare con chi ha mandato l’Italia in rovina

  15. Vito Paolisso ha scritto:

    l’italia e’ stata mandata in rovina dai tuoi amici comunisti balducciiiiiiiiiiicon milioni di invasione extracomunitari in italia e poi guardate le vostre porcherie comunisti del cazzo………………………………………..

  16. Vito Paolisso ha scritto:

    vai tu e’ i tuoi amici in galera.compagno di m……….

  17. Mario Lanza ha scritto:

    vito e’ uno di quei cerebrolesi che si battono per la liberta’ di un corruttore,pedofilo,pregiudicato. Toglietegli il diritto di voto,e’ da tso.

Lascia un commento