Gallup, gli Stati Uniti rimangono leader nel mondo

A tre mesi dalla dipartita di Barack Obama dalla Casa Bianca, gli Stati Uniti rimangono oggi il Paese leader tra le potenze mondiali. A fotografarlo è un nuovo report dell’Istituto Gallup dal titolo “Rating World Leaders: 2016” basato su interviste telefoniche in più di 132 paesi in tutto il mondo. Sebbene il 61% degli americani avverte una mancanza di leadership del proprio paese (e questo spiega molto del “fenomeno Trump”), il mondo continua ad affidare agli Stati Uniti il ruolo di guida a livello globale. L’indice di gradimento mediano degli Usa oggi è del 45%, 4 punti meno rispetto al 49% del 2009, anno di insediamento di Barack Obama al 1600 di Pennsylvania Avenue. Dopo gli Stati Uniti, Germania e Ue Negli ultimi 8 anni, però, la leadership degli Stati Uniti non è sempre stata riconosciuta a livello mondiale. Basti pensare all’ultimo biennio della Presidenza Bush (2007-2008) che seguiva una pesante batosta elettorale per il Partito Repubblicano che, alle elezioni di midterm del 2006, perse il controllo sia della Camera dei Rappresentanti che del Senato. Nel 2008, anno della crisi finanziaria e del fallimento di Lehman Brothers, l’indice mediano di gradimento degli Stati Uniti era ai minimi storici (34%) superato... View Article