Sondaggi elettorali Germania, l’analisi: l’effetto Schulz non è finito

Sondaggi elettorali Germania: l’effetto Schulz non è finito Martin Schulz continua a soffiare sulle vele della SPD, mantenendola in scia alla CDU di Angela Merkel. Questo è quanto emerge dall’analisi degli ultimi sondaggi elettorali condotti dagli istituti demoscopici di Germania, in merito alle intenzioni di voto in vista delle elezioni di settembre. La candidatura di Schulz alla Cancelleria è ormai notizia di alcune settimane fa. Il primo impatto sulle intenzioni di voto è stato a dir poco travolgente, con una SPD data in rapida risalita e – secondo alcuni sondaggi – addirittura davanti alla CDU. Ma ora la situazione quale è? L’analisi delle ultime rilevazioni evidenzia come l’effetto Schulz non sia ancora terminato, pur non presentando più i notevoli margini incrementali delle precedenti settimane. Sondaggi elettorali Germania: l’effetto Schulz continua Analizzando i dati di febbraio, il passo avanti della SPD è notevole. Il partito di Schulz ad oggi sfonda quota 30%, guadagnando oltre 8 punti rispetto al mese precedente. In sostanza, il bottino elettorale socialdemocratico è aumentato di 1/3 nel giro di 20 giorni. Ma l’incremento come si distribuisce? Dando un’occhiata ai sondaggi si può notare come, al momento, la SPD riesca a gestire con successo l’energica spinta provocata dall’effetto novità... View Article