Spagna, PSOE: cuspide del partito spinge per dimissioni Sánchez

Spagna, PSOE: cuspide del partito spinge per dimissioni Sánchez Dopo la debacle elettorale in Galicia e País Vasco, l’ attuale leader del PSOE – Pedro Sánchez – si è ritrovato senza nessun appoggio. L’ organo esecutivo del partito ha rassegnato in blocco le proprie dimissioni. E la base del partito si spacca. Pedro Sánchez: uomo solo al comando La sconfitta elettorale in Galicia e País Vasco, per quanto fosse preventivata, è stata ancor più pesante di quanto ci si potesse aspettare. Le liste di Podemos vincono la loro sfida elettorale contro il partito più prossimo nello scacchiere ideologico. Non solo:  il Partido Popular ha riconfermato la maggioranza assoluta in Galizia, nonostante l’incremento della competitività elettorale e la presenza di Ciudadanos. Non si sarebbe potuto profilare uno scenario peggiore per lo storico partito socialista spagnolo. Nonostante la debacle, Sánchez ha confermato immediatamente che non avrebbe rinunciato alla segreteria del partito. La reazione dei baroni e della elitè socialista non si è fatta attendere: alle stizzite dichiarazioni dei leader regionali, sono seguite le dimissioni (in blocco) di alcuni dei vertici dell’ esecutivo socialista. Risaltano la presidentessa del PSOE, Micaela Navarro, e i presidenti della Generalitat Valenciana e di Castilla la Mancha (rispettivamente... View Article