Sondaggi politici SWG: i cattolici rivelano cosa serve per attrarre il loro voto

Sondaggi politici SWG: i cattolici rivelano cosa serve per attrarre il loro voto Nello speciale approfondimento settimanale di SWG – questa volta su cattolici e M5S – si osserva come buona parte del voto democristiano, dell’elettorato cattolico praticante, sia passato al PD. Tuttavia, una buona parte di questa fetta d’elettorato è indecisa o tendente all’astensione (38%). Proprio questa gran fetta d’elettorato fa gola a tutti i principali partiti. Beppe Grillo e Luigi Di Maio hanno già cominciato a lavorare su quel fronte. Il primo con un intervista sull’Avvenire, il secondo con dichiarazioni ammiccanti all’elettorato cattolico. Vediamo, per cominciare, il perchè del voto ai 5 Stelle da parte dei cattolici pentastellati. Clicca QUI per il sondaggio elettorale sulle intenzioni di voto dei cattolici praticanti. Sondaggi politici SWG, voto cattolico e M5S: punti di contatto Come visto nel precedente articolo sull’approfondimento di SWG, il M5S non convince tra l’elettorato cattolico praticante. Per quanto riguarda le motivazioni che spingono il 22,7% di questo elettorato a votare 5 Stelle, troviamo elementi diversi rispetto a quelli preoponderanti per l’elettorato pentastellato nel suo complesso. In primo luogo, si rimarca la gran differenza sul voto dettato dal disgusto. Oltre 4 elettori grillini su 10 votano M5S attribuiscono al “disgusto... View Article