•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 6 febbraio, 2015

articolo scritto da:

Giovanardi: Ncd sfiduci Renzi, ci sta facendo la pipì in testa

Che Carlo Giovanardi non fosse un uomo di mezze parole, era noto. Specialmente sugli argomenti a lui più cari: religione, Chiesa, famiglia. Le ultime parole, dirette all’alleato di Governo Matteo Renzi, sono state, tuttavia, estremamente forti.

L’obiettivo di Giovanardi è quello di dare un cambiamento di rotta al proprio partito (Nuovo Centrodestra), attraverso uno shock esterno (in questo caso una dichiarazione pesante verso il segretario Pd): “visto che Renzi ci fa la pipì in testa da due giorni, nel senso che ci offende in tutte le maniere, i nostri Ministri dovrebbero dimettersi e così Renzi non è più il presidente del Consiglio”.

Parole forti quelle di Giovanardi, presso la trasmissione radiofonica ‘La Zanzara’, su Radio24. Poi minaccia: “si fa la crisi – di Governo – e se si trova un nuovo accordo bene, altrimenti Renzi si cerchi un’altra maggioranza con i grillini e Sel. Auguri”.

ncd giovanardi e contro renzi

L’impressione di Giovanardi e non solo, è che l’iniziativa politica venga subita da Ncd. Non c’è proposizione, perché Renzi è un carro armato irrefrenabile. Perché fino ad oggi è stato il Patto del Nazareno tra Pd e Forza Italia a reggere il cammino delle riforme, marginalizzando Ncd. Perché, forse, Alfano non è un leader così carismatico e non riesce a far sentire il proprio valore di contrattazione. Fatto sta che Ncd si trova in una difficile situazione: ricucire con Renzi (al patto che questi dia più potere ad Alfano e i suoi), oppure ritornare a destra (da FI e, soprattutto, dalla direzione leghista)? Giovanardi non indirizza verso una delle scelte, ma il parla di un rapporto con Renzi estremamente difficoltoso: “io ho altri gusti sessuali e la pipì in testa da Renzi non me la faccio fare. A tirare troppo, la corda si spezza. Non è normale quello che ha fatto Renzi con Alfano. C’era in questo paese uno che correva col petto in fuori e tutti i gregari dietro, Mussolini, e non ha portato fortuna. A noi di Ncd – conclude Giovanardi – i posti di potere, i Ministeri, ci fanno perdere voti. Alfano dovrebbe preoccuparsi soprattutto della salvezza del suo esercito, di avere dietro un partito. Altrimenti fa la fine di Fini”.

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: