• 66
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 20 febbraio, 2018

articolo scritto da:

Elezioni politiche 2018: ultimi sondaggi, la panoramica dei dati finali

Elezioni politiche 2018: ultimi sondaggi, panoramica dati finali, sondaggi elezioni politiche 2018, pronostici elezioni

Elezioni politiche 2018: ultimi sondaggi, la panoramica dei dati finali.

Dal 17 febbraio 2018 non si possono più pubblicare nuovi sondaggi elettorali in vista delle elezioni politiche 2018. Venerdì 16 febbraio è stata però una giornata molto intensa in fatto di rilevazioni e proiezioni elaborate dai principali istituti demoscopici. Quindi, ci limiteremo a redigere una panoramica dei dati finali relativa agli ultimi sondaggi politici diffusi prima del blackout. Dati che sono disponibili online e visualizzabili da tutti. Una sorta di ripasso generale in vista dell’election day del 4 marzo ormai alle porte.

Elezioni politiche 2018: panoramica ultimi sondaggi, PD in calo

Per SWG la coalizione di centrodestra era al 35,2% delle preferenze totali, comunque in calo di 0,4 punti. Buono il risultato del M5S al 28,3%, a 0,3 lunghezze di distanza dalla coalizione di centrosinistra che chiudeva al 28,6%. Demopolis ha fatto un’analisi interessante riflettendo sulle possibilità di voto per ogni singolo partito, dando il M5S potenzialmente la 32% e il PD al 26%. Resta una forbice di 4-5 punti percentuali potenziali da suddividersi tra le varie forze politiche; ma il tasso degli indecisi restava ancora al 20%. Index ha segnalato invece i 21 seggi mancanti alla Camera per il centrodestra; nonché evidenziato un calo di 0,7 punti percentuali per il Partito Democratico, la stessa percentuale (ma in positivo) guadagnata da Forza Italia.

Per Euromedia il calo generale ha riguardato tutti, ma non +Europa, che avendo guadagnato mezzo punto percentuale dall’ultima rilevazione, compensa la stessa percentuale persa dal PD. L’istituto ha segnalato un leggero calo per il M5S (-0,3% al 26,8%). E una stabilità per il centrodestra (38,6%). Evidenziato anche un calo degli indecisi (-1,3%, al 29,3%). Per il campione intervistato da Demos sono calate le possibilità di vittoria per il Movimento 5 Stelle (17%), in crescita le chances per il centrodestra (25%), stabile il centrosinistra (7%). Il calo dei dem è stato denotato anche da Piepoli, con mezzo punto percentuale in meno che ha fatto scendere il centrosinistra al 29,3% dei consensi. Bene il centrodestra (+0,5% grazie a Noi con l’Italia, per un 37% complessivo. Stabile il M5S al 27%.

Elezioni politiche 2018: panoramica ultimi sondaggi al 16 febbraio

SWG ha evidenziato come mentre alla Camera i giochi sembrano già fatti con M5S largamente in vantaggio, al Senato sia testa a testa tra il Movimento e il PD. Molto interessante il sondaggio Demetra, che ha evidenziato come il Movimento 5 Stelle sia vicino alla soglia del 30%, ma ha anche riportato elementi interessati dal punto di vista geografico, con il PD forte al Nord e il M5S forte al Sud e sulle Isole. L’ultima rilevazione del sondaggio di Termometro Politico al 16 febbraio evidenzia uno scenario abbastanza chiaro, con il centrodestra al 37,5% e M5S e centrosinistra rispettivamente a quota 26,3% e 25,5% delle preferenze.

Per Keix-Mrs, invece, il centrodestra è fortissimo in Sicilia, visto che secondo le ultime proiezioni sfiorerebbe la soglia del 40%. Molto interessante è stata anche un’indagine condotta da Noto sugli indecisi, che ha rilevato come la maggioranza propenda per il M5S (40%) e per la coalizione di centrosinistra (30%). Sempre a livello geografico, Euromedia ha sottolineato come per la Camera il Movimento 5 Stelle sia più forte in Campania rispetto a centrosinistra e centrodestra.

Per Lorien, al 16 febbraio il centrodestra ha consolidato il primato al 36% trainato soprattutto da Forza Italia. M5S (27,6%) sopra al centrosinistra (27%). L’ultimo sondaggio Ipsos segnala un ulteriore calo del PD e una maggioranza di governo che secondo le proiezioni più recenti non sarebbe ancora possibile. Emg si è soffermato sul calo del M5S (-0,2%, al 27,1%), tenendo 4,5 lunghezze di distanza il PD, ma sotto di 0,8 punti percentuali rispetto al centrosinistra. Infine, Tecnè quantifica a 4 milioni il numero degli indecisi, mentre per Ixè solo +Europa e Forza Italia limitano i danni alle rispettive coalizioni causati dal calo di PD e Lega.

Elezioni politiche: panoramica ultimi sondaggi al 16 febbraio, conclusioni

Imposto il blackout sulla pubblicazione di nuovi sondaggi politici, i risultati al 16 febbraio dimostrano un andamento non troppo differente dalle scorse settimane; con il consolidamento di certe posizioni e alcuni piccoli cambiamenti. Resta comunque un margine di incertezza, che decreterà anche la possibilità di una maggioranza di governo o meno, relativa agli indecisi. Il loro voto sarà in grado di spostare le sorti del 4 marzo? Difficile pensare a ribaltamenti. Più verosimile, invece, l’ipotesi di scenari complessi. Tutto rimandato al 5 marzo, comunque, quando si sapranno finalmente i risultati ufficiali.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: