• 12
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 16 aprile, 2018

articolo scritto da:

Sondaggi Politici Demos: il Nord Est vuole rimanere in Europa

sondaggi politici demos

Sondaggi Politici Demos: il Nord Est vuole rimanere in Europa

E’ in aumento la percentuale di persone nel Nord Est che vuole restare nell’Euro e nell’Unione Europea. A sostenerlo è un sondaggio Demos&Pi condotto per Il Gazzettino. Secondo la rilevazione, il 63% degli abitanti del Triveneto crede nel progetto europeo e chiede all’Italia di fare le riforme necessarie per crescere (era il 62% tre anni fa). Cala invece la quota di chi, dall’euro e dall’Ue, vuole uscire (dal 14 al 10%).

Le sirene anti Bruxelles non piacciono quindi alla maggior parte dei cittadini che popolano Veneto, Friuli e Trentino Alto Adige. Come spiega Demos nella sua analisi,  “l’adesione a Euro e Unione Europea non scende (quasi) mai sotto la soglia della maggioranza assoluta” se si considera tutte le fasce d’età. I più convinti sostenitori della moneta unica sono liberi professionisti (73%), oltre a impiegati e pensionati (entrambi 71%). Ma anche casalinghe (66%) e studenti (65%). Il minimo viene toccato da operai (47%) e disoccupati (45%), i più colpiti dalla crisi. Infine, l’abbandono di Euro e Unione Europea, trova i consensi più ampi tra le persone tra i 45 e i 54 anni (14%), oltre che tra i lavoratori autonomi (19%) e gli operai (15%), i disoccupati (18%) e le casalinghe (16%).

Dati che probabilmente Salvini avrà già visionato. L’ultima sparata contro l’euro è datata 5 marzo, il giorno dopo le Politiche. Allora, il segretario della Lega aveva detto che “il sistema della moneta unica” era “destinato a finire” ma “averla o non averla è una scelta che un governo non può prendere da solo”. Una precisazione che sa tanto di retromarcia.

sondaggi politici demos

 

 

Sondaggi Politici Demos: nota metodologica

L’Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato condotto nei giorni 19-24 gennaio 2018 e le interviste sono state realizzate con tecnica CATI, CAMI e CAWI da Demetra. Il campione, di 1011 persone (rifiuti/sostituzioni: 5153), è statisticamente rappresentativo della popolazione con 15 anni e più residente in Veneto, in Friuli-Venezia Giulia e nella Provincia di Trento, per area geografica, sesso e fasce d’età (margine massimo di errore 3.08% con CAWI) ed è stato ponderato in base alle variabili socio-demografiche. I dati fino al 2007 fanno riferimento solamente al Veneto e al Friuli-Venezia Giulia. I dati sono arrotondati all’unità e questo può portare ad avere un totale diverso da 100.
Natascia Porcellato, con la collaborazione di Ludovico Gardani, ha curato la parte metodologica, organizzativa e l’analisi dei dati. Marco Fornea ha svolto la supervisione dell’indagine CATI-CAMI-CAWI.

 

PAGINA SPECIALE SULLE ELEZIONI POLITICHE A QUESTO LINK

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Sondaggio

Sondaggio su Saviano

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Conte o non Conte

articolo scritto da: