pubblicato: lunedì, 10 Dic, 2018

articolo scritto da:

Pensioni ultime notizie: Quota 100 con età minima è pronta. Requisiti governo

cessione del quinto, pensioni ultime notizie

Pensioni ultime notizie: Quota 100 con età minima è pronta. Requisiti governo

Requisiti Quota 100 del governo con età minima prevista


Sul tema delle pensioni ultime notizie si tocca ancora una volta il tema delle misure pensate per superare la Legge Fornero. Si parla ovviamente di Quota 100 e Quota 41, a cui poi si aggiunge Opzione Donna, la cui proroga dovrebbe arrivare a breve. Arrivati al 18 luglio il punto della situazione attuale sembra differente da quello declamato in campagna elettorale. Dove invece sembrava esserci un Quota 100 / 41 senza se e senza ma.

I se e i ma invece ci saranno per ridurre i costi ingenti della misura. E dopo la pausa estiva, il governo tornerà a lavorare sui temi più scottanti da inserire nella Legge di Bilancio 2019. Tra questi potrebbe trovare spazio Quota 100, ma forse non Quota 41.

Pensioni ultime notizie: Quota 100, ecco i paletti

La prima misura su cui si sta lavorando è Quota 100. Dove “100” risulta essere la somma tra l’età anagrafica e quella contributiva. Insomma, stando così le cose, si potrebbe andare in pensione con 60 anni di età e 40 di contributi. Ma questa opzione incrementerebbe considerevolmente i costi della misura, sui quali c’è già l’allarme dell’Inps. Perché andrebbe ad aumentare la platea di beneficiari. E allora eccolo il primo paletto: il requisito anagrafico minimo. Ovvero 64 anni, e quindi 36 anni di contributi. Ovvero, 3 anni in meno di età rispetto ai requisiti anagrafici attuali per andare in pensione. Ma con l’eliminazione dell’Ape sociale, 1 anno in più per certe categorie di lavoratori.

C’è poi l’ipotesi del Superbonus, che darebbe un supplemento retributivo del 30% dello stipendio in busta paga qualora il lavoratore che abbia maturato i requisiti per l’età pensionabile decidesse di restare nel mondo del lavoro ancora per un po’. Comunque vada, Quota 100 troverà spazio nella prossima Legge di Bilancio. Ma forse non accontenterà proprio tutti.

Pensioni ultime notizie: Quota 41 e Opzione Donna, le ultime

C’è poi la proroga a Opzione Donna, che permette alle donne lavoratrici di andare in pensione con 35 anni di contributi, mentre il requisito anagrafico è di 57 anni per le lavoratrici dipendenti e di 58 anni per quelle autonome. La proroga è ormai in dirittura d’arrivo e sembra quasi scontata, essendo presente anche nel programma di governo gialloverde. Si ricorda però che per Opzione Donna il calcolo della pensione viene fatto con il metodo contributivo e non retributivo.

Infine Quota 41, di cui si parla di meno, ma che difficilmente sarà accantonata. Al massimo sarà rimandata al 2020. Il motivo? Sempre per un problema di risorse, che aumenterebbero in vista di una più ampia platea di beneficiari.

Quota 41 consente a chi raggiunge i 41 anni di contributi, indipendentemente dall’età, di andare in pensione. Anche in questo caso vale l’ipotesi del Superbonus di cui abbiamo parlato sopra. Quota 41 sarebbe dunque la ciliegina sulla torta (o la spallata definitiva alla Legge Fornero, se volete) della nuova riforma pensionistica. Ma anche in questo caso le cose potrebbero essere diverse da quelle declamate prima delle elezioni. E Quota 41 potrebbe diventare Quota 42. Tuttavia, se questa misura vedrà la luce nel 2019, nel 2020 o mai ancora non ci è dato sapere. In autunno sapremo certamente qualche risposta in più.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: