pubblicato: giovedì, 13 Dic, 2018

articolo scritto da:

Bollo auto 2018: esenzione pagamento con radiazione, i casi possibili

Bollo auto 2018: esenzione pagamento con radiazione

Bollo auto 2018: esenzione pagamento con radiazione, i casi possibili

Pagamento bollo auto: quando avviene la radiazione


La radiazione del veicolo può comportare l’esenzione dal pagamento del bollo auto 2018. Va ricordato che la normativa in merito a questa imposta può variare di Regione in Regione, pertanto per i casi specifici si consiglia di andare a vedere il regolamento previsto dalla Regione di riferimento. A livello nazionale, e dunque generale, vale comunque il principio che la radiazione del veicolo rientra nei casi di esenzione dal pagamento del bollo. Ma cosa s’intende esattamente per radiazione e come ci si può arrivare?

Bollo auto 2018: radiazione veicolo per demolizione

La radiazione di un veicolo determina la cancellazione dell’auto dal Pubblico Registro Automobilistico. Sostanzialmente la radiazione cancella per sempre il veicolo dagli archivi della Motorizzazione e pertanto decade l’obbligo del pagamento del bollo auto.

La radiazione del veicolo può avvenire in casi specifici, come la demolizione dell’ auto o l’ esportazione definitiva all’ estero del veicolo. In caso di demolizione, l’auto viene portata al concessionario o a un centro specializzato; chi riceve il veicolo da demolire dovrà dunque procedere lui stesso alla cancellazione dell’auto dai registri. Questi dovrà presentare la richiesta di Cessazione della circolazione per demolizione e avrà 30 giorni di tempo dalla consegna del veicolo per finalizzare. Per non avere problemi e tutelarsi da eventuali imposte pretese, il soggetto che consegna il veicolo dovrà farsi dare dal centro autorizzato a demolire l’auto un certificato di avvenuta consegna.

Bollo auto 2018: radiazione veicolo per esportazione definitiva all’estero

Come funziona in caso di esportazione definitiva del mezzo all’estero? In questa eventualità sarà il soggetto che si vuole sbarazzare dell’auto a presentare richiesta di radiazione al Pubblico Registro Automobilistico e alla Motorizzazione, in maniera autonoma o tramite agenzia specializzata. La richiesta potrà essere effettuata presentando apposita documentazione. Questa consiste nella consegna delle targhe (anteriore e posteriore), del libretto di circolazione e nel certificato di proprietà (digitale o no). Il soggetto dovrà provare che il veicolo sia già stato esportato o consegnato a chi prende in carico la procedura. Se il veicolo è stato acquistato all’estero, allora sarà necessaria anche la firma dell’acquirente estero. Una ricevuta che attesta la cancellazione dal PRA decreterà la radiazione del veicolo. Se l’ acquirente ha già immatricolato l’ auto all’ estero, allora bisognerà presentare la nuova targa, il certificato di proprietà e il libretto di circolazione estero.

Evasione pagamento: arriva la pace fiscale 2019.

Bollo auto 2018: radiazione veicolo per mancato pagamento

Il soggetto non paga il bollo per 3 anni di seguito: cosa succede? La Regione invia un’intimazione di pagamento, ma se il soggetto non paga entro i tempi stabiliti dalla legge e dunque non regolarizza la propria posizione, allora il veicolo potrà essere cancellato d’ufficio. Questo significa che gli organi preposti ritireranno targhe e libretto di circolazione e provvederanno dunque ad avviare la procedura di cancellazione dai pubblici registri e quindi la radiazione.

Bollo auto 2018 e radiazione: come funziona

La radiazione del veicolo fa dunque decadere l’obbligo di pagare il bollo auto? La soluzione preferibile è quella di far radiare il veicolo prima della scadenza del bollo, altrimenti si sarà tenuti a pagare l’imposta anche per l’anno seguente. Facendo un esempio, se il bollo auto 2018 scade nel mese di dicembre, si avrà tempo fino al 31 gennaio per procedere con la radiazione del veicolo ed essere esentati dal pagamento del bollo.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: