pubblicato: martedì, 23 ottobre, 2018

articolo scritto da:

Bollo auto 2018: evasione pagamento, al via i controlli della Finanza

Bollo auto ed evasione pagamento: controlli FInanza al via

Bollo auto 2018: evasione pagamento, al via i controlli della Finanza

Evasione pagamento bollo auto e controlli Guardia di Finanza


È caccia agli evasori del pagamento del bollo auto, con una stretta soprattutto su chi guida le auto con targa estera; tra le maggiori indiziate senza bollo auto in regola. Controlli della Finanza al via dopo le firme sul protocollo del comandante della Guardia di Finanza per la regione Lombardia Piero Burla; del presidente della Regione Attilio Fontana e dell’assessore al Bilancio Davide Caparini. L’accordo è principalmente finalizzato a reperire tutti gli evasori del bollo auto, con focus in particolare sulle auto con targa estera, che all’anno generano una ingente mancanza di introiti nelle casse regionali, e non solo in Lombardia.

Evasione bollo auto 2018: caccia alle auto con targa estera

In base a quanto stabilito dall’accordo la Guardia di Finanza sarà chiamata a inoltrare alla Regione i dati di tutti gli automobilisti non in regola con il pagamento del bollo; saranno inviati anche i dati raccolti dalle forze dell’ordine nonché dalla polizia locale. In questo modo sarà più facile identificare tutti quei soggetti che sono residenti in Italia da oltre un anno e che non hanno ancora effettuato l’immatricolazione in Italia delle auto con targa estera. Sono principalmente questi i veicoli che circolano indisturbatamente senza regolarizzare la propria posizione con il tributo dovuto alla Regione; ma anche senza pagare eventuali multe sanzionate.

Multa targa straniera ed evasione tasse: come non pagano i furbi.

Bollo auto: evasione pagamento, controlli maggiori

Per il comandante regionale della Guardia di Finanza Piero Burla l’accordo sottoscritto rappresenta “una ulteriore declinazione della trasversalità dell’operato della Guardia di Finanza”. Si tratta pertanto di dare maggiore valore ai risultati emersi dalle attività quotidiane di controllo economico del territorio; da un lato il contrasto al contrabbando dei veicoli; dall’altro l’identificazione dei soggetti non in regola e un’attività di riscossione della tassa automobilistica evasa. Ma per Burla le indagini potrebbero portare a nuove piste finalizzate a scovare reti criminali. “L’uso prolungato di veicoli con targa estera costituisce talvolta un indizio che i possessori possano svolgere attività illecite sul territorio nazionale”.

Immatricolazione targa automobili estere: tempi e costi, la procedura.

Riscossione bollo auto: Fontana, “Nuove risorse per i cittadini”

Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana punta l’attenzione sul reperimento di nuove risorse da destinare ai servizi per i cittadini. Per Fontana l’obiettivo principale è quello di ottimizzare “i già buoni risultati raggiunti” nella lotta contro l’evasione del bollo auto.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

La mano scorticata

articolo scritto da: